Pagina 6 di 6

Re: Incidenti da combustibili fossili

MessaggioInviato: 8 ago 2018, 16:42
da Max2433BO
Scusate se vi aggiungo alcune precisazioni solo oggi ma, come potete ben immaginare, il traffico, per quanto è successo, si è, ovviamente riversato in città, è stata alterata la viabilità in zona (compresi ovviamente i mezzi pubblici) e, di conseguenza si lavorava sempre e solo in ritardo (... anche se c'era sempre l'imbecille di turno che chiedeva, con aria scocciata: "come mai questo ritardo??... :evil: ).

Allora, l'incidente è avvenuto in A14, non in tangenziale come continuano a ripetere in tutti i TG.

Caso vuole che quel tratto di A14 (da Borgo Panigale a S. Lazzaro) scorre tra i due rami della tangenziale, per cui è facile confondersi.

Il ponte crollato è, per fortuna, non sulla via emilia ma su una strada secondaria e questo ha, sicuramente, contribuito a limitare il numero delle vittime ad una.

EDIT
Avevo inserito una imprecisione: la parte di cavalcavia crollata è in fianco alla via emilia, in una parte utilizzata come deposito auto da una concessionaria, quindi, fortunatamente, in una zona non destinata direttamente al pubblico.


La prima non è stata una esplosione ma una fiammata violenta dovuta allo sversamento di materiale altamente infiammabile trasportato dal camion tamponato (... pare trasportasse solventi per vernici).

L'esplosione, quella della cisterna è stata una cosa apocalittica da vedere: io mi trovavo a 4,5 km in linea d'aria e la "bolla" di fuoco che si è levata in aria è stata impressionante...

... in vista avevo l'aeroporto, avevo appena visto un aereo in fase di atterraggio e ho subito pensato al peggio, poi, proseguendo con la mia linea (che costeggia, appunto, l'aeroporto) ho visto che la colonna di fumo proveniva da un punto alle spalle dello stesso, e lì ho capito che doveva essere successo qualcosa d'altro...

O_/ Max

P.S.
Fortunatamente l'incidente è avvenuto ad agosto, se era in periodo invernale quello è l'orario di pieno rientro dei ragazzi da scuola... non oso immaginare il disastro che poteva essere...