Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Risolti i problemi energetici! (Forse. Forse no!)

Problemi curiosi e quiz vari.

Moderatore: Foto Utentecarlomariamanenti

1
voti

[11] Re: Risolti i problemi energetici! (Forse. Forse no!)

Messaggioda Foto Utentecarloc » 10 gen 2011, 19:19

Chissà... magari funziona finché il motore è più freddo della resistenza....

per non farlo riscaldare si dovrebbe ipotizzare che la resistenza degli avvolgimenti uguale a zero...ma comunque se sono nella stessa stanza il principio zero non è che ci lasci scampo...

altrimenti -divagando un attimo dal problema- potrei mettere la resistenza in un forno... sarà un buon sistema per generare energia elettrica al posto di caldaie e turbine??
Se ti serve il valore di beta: hai sbagliato il progetto!
Avatar utente
Foto Utentecarloc
33,1k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2118
Iscritto il: 7 set 2010, 19:23

0
voti

[12] Re: Risolti i problemi energetici! (Forse. Forse no!)

Messaggioda Foto UtenteCandy » 10 gen 2011, 22:19

Non conosco l'entità dell'energia di rumeore di una resistenza, ma, se hai delle ore da perder, puoi provare con delle termocoppie, hanno anche valori di tensione più noti rispetto ai resistori, credo.

In fin dei conti basterebbe lasciare i nodi caldi ai tropici, ed i nodi freddi a poli... perché no.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,4k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10132
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[13] Re: Risolti i problemi energetici! (Forse. Forse no!)

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 10 gen 2011, 22:59

Dal punto di vista termodinamico c'è una differenza fondamentale tra il motore alimentato a termocoppia e quello a resistenza.
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,7k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7013
Iscritto il: 13 apr 2010, 16:13
Località: Somewhere in nowhere

0
voti

[14] Re: Risolti i problemi energetici! (Forse. Forse no!)

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 10 gen 2011, 23:26

Aggiungo qualche dettaglio:

Qui c'e` lo schema che ho disegnato mettendo in evidenza la L del motore e la R di tutti gli avvolgimenti. Le due resistenze generano una tensione di rumore che si somma: sono processi indipendenti, ma il valore efficace della tensione complessiva comunque si somma, e aumenta la corrente nel motore. Non ha importanza che il motore sia piu` caldo o piu` freddo della R esterna.

Il problema era stato presentato da Paul Penfield nel 1666 sui Proceedings della IEEE. Erano seguite tante risposte ragionevoli e corrette, che il proponente del problema non accettava, secondo me perche' voleva la sua soluzione. Nel corso del dibattito aveva dato piu` volte l'impressione di non sapere la soluzione e di non capire che cosa gli stessero dicendo.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,9k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18469
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[15] Re: Risolti i problemi energetici! (Forse. Forse no!)

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 11 gen 2011, 0:20

C'e' qualcosa che non mi quadra.
Forse non c'entra niente con la discussione ma avevo letto in un articolo (non ricordo piu' dove) che per eliminare il rumore da un filtro o amplificatore era necessario metterne due in parallelo. Il rumore, essendo random, si sarebbe dimezzato. Mettendone 4 si dimezzava ulteriormente, 8 ancora di due volte.
Perche' ora salta fuori che le tensioni di rumore si sommano? :-M
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

1
voti

[16] Re: Risolti i problemi energetici! (Forse. Forse no!)

Messaggioda Foto Utentecarloc » 11 gen 2011, 0:27

no TF hai ragione... ma non sai perché :D

se metti due transistor, MOS o che ti pare, in parallelo si sommano le potenze di rumore perché si ipotizza che non siano correlate...
invece il segnale uguale applicato ai due elementi attivi è sì correlato e si somma in tensione e così hai tensione doppia e quindi potenza quattro volte tanta...

riassumendo potenza rumore doppia. potenza segnale x quattro => totale SNR migliorato di due...
Se ti serve il valore di beta: hai sbagliato il progetto!
Avatar utente
Foto Utentecarloc
33,1k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2118
Iscritto il: 7 set 2010, 19:23

0
voti

[17] Re: Risolti i problemi energetici! (Forse. Forse no!)

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 11 gen 2011, 0:33

Dubbio dissiapto. Grazie mille. :D
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[18] Re: Risolti i problemi energetici! (Forse. Forse no!)

Messaggioda Foto UtenteCandy » 11 gen 2011, 13:03

Paul Penfield nel 1666

Posso essere cusrioso e chiedere di sapere, per sommi capi, cosa diceva costui nel 1666 ?
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,4k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10132
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[19] Re: Risolti i problemi energetici! (Forse. Forse no!)

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 11 gen 2011, 14:10

Tendo a fidarmi piuttosto poco delle "offerte speciali", soprattutto se riguardano energia o carburanti! :mrgreen: In questo caso mi è venuto il grosso dubbio che forse l'inghippo sta nel fatto che mentre il motore male che vada deve girare a una velocità (e quindi a una frequenza se alimentato in alternata come in questo caso) in ciascun istante, il rumore di suo non ha alcuna frequenza definita (se no non sarebbe rumore). Temo che per far sì che il rumore abbia a una data frequenza una potenza utilizzabile dal motore la temperatura della resistenza debba essere molto, ma molto alta... (milioni di gradi?).

Ok, ok, non fucilatemi...

Ciao
Piercarlo
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
21,8k 6 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 5951
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

0
voti

[20] Re: Risolti i problemi energetici! (Forse. Forse no!)

Messaggioda Foto UtenteBerello » 11 gen 2011, 15:41

candy ha scritto:Posso essere cusrioso [...]


Il motore elettrico è stato inventato nella seconda metà del 19° secolo da Galileo Ferraris e Nikola Tesla (indipendentemente).
Suppongo che la data esatta sia 1966. Cercando su internet, trovo questo Penfield, ingegnere elettrico, per cui sembra plausibile che la data corretta sia 1966.
D'altra parte l'IEEE non poteva già esistere nel 1666... :mrgreen:
Avatar utente
Foto UtenteBerello
105 1 3 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 449
Iscritto il: 3 mar 2009, 23:53
Località: Roma

PrecedenteProssimo

Torna a Ah, ci sono!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite