Pagina 1 di 3

Consiglio oscilloscopio economico USB

MessaggioInviato: 30 lug 2017, 0:46
da ruggero2
salve a tutti

premetto che prima di aprire il topic ho googlato una oretta nel forum, però essendo il mio livello di elettronica abbastanza scarso(elettrotecnica da 9 cfu) ci sono tanti punti interrogativi.

Vorrei comprare un oscilloscopio giusto per imparare a usarlo, non mi interessano chissà quali performance, indicaticamente misurerò il segnale in uscita da arduino, però ci sono altre applicazioni che potrei un giorno sfruttare,ve le elenco

1) misurare la sinusoide in uscita da un inverter 12 220 volt
2) misurare la sinusoide in uscita da un amplificatore per vedere se clippa (ca 80 volt)
3) eventualmente misurare esr dei condensatori

Costo 50€/100€, di più non lo compro direttamente e non soddisfo queste mie curiosità.

Da quello che ho capito però, per le prime due applicazioni avrei bisogno di un trasformatore tipo 220ac 12ac,per la terza un generatore di funzioni che generi 100 kHz.

Grazie in anticipo.

Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

MessaggioInviato: 30 lug 2017, 16:20
da boiler
Se riesci a salire fino a 120 euro c'è questo:
https://www.picotech.com/oscilloscope/2 ... 0-overview

Le prestazioni sono limitate, ma ha pur sempre due canali e un generatore di funzioni integrato. Inoltre comprese nel prezzo hai anche le sonde.
C'è anche roba simile che probabilmente costa meno, ma ti consiglio questo perché PicoTech è una ditta affidabile. Comprando questo hai qualcosa di funzionante, con diverse opzioni. Come detto, le prestazioni sono limitate, ma non è assolutamente un giocattolo! E il software di corredo contiene tante sfiziose cosette...

1) misurare la sinusoide in uscita da un inverter 12 220 volt
2) misurare la sinusoide in uscita da un amplificatore per vedere se clippa (ca 80 volt)


Gli oscilloscopi USB hanno spesso tensioni in entrata parecchio limitate. Quello che ti ho linkato fa +/- 20V.
Per fare queste misure ti serve una sonda differenziale (basterebbe anche una sonda HV, ma, soprattutto all'inizio, una sonda differenziale è consigliatissima e ti perdona un sacco di errori che altrimenti provocherebbero l'uscita di fumo dall'apparecchio :mrgreen:)

Saluti, Boiler

Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

MessaggioInviato: 30 lug 2017, 18:16
da claudiocedrone
:-) Ehm... quanto costa una sonda differenziale ?

Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

MessaggioInviato: 30 lug 2017, 19:15
da boiler
claudiocedrone ha scritto::-) Ehm... quanto costa una sonda differenziale ?

Giusto, ho omesso questo dettaglio: si parte da circa il triplo del prezzo dell'oscilloscopio che ho linkato ;-)
Quello che volevo dire (ma l'arteriosclerosi oramai galoppa e mi blocca la connessione cervello-dita) è che se possibile sarebbe meglio trovare un modo di evitare quelle misure.

Boiler

Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

MessaggioInviato: 30 lug 2017, 19:41
da EcoTan
Ci sono anche gli oscilloscopi tascabili più o meno allo stesso prezzo, che sono isolati e non hanno bisogno del PC (al massimo di un paio di occhiali).

Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

MessaggioInviato: 30 lug 2017, 23:02
da GuidoB
C'è anche il poscope, ma siamo sui 120 € (più IVA e trasporto) con sonde e cavo USB inclusi.

Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

MessaggioInviato: 30 lug 2017, 23:21
da ruggero2
innanzitutto grazie a tutti per le dritte.

L'oscilloscopio mi servirebbe essenzialmente per quelle tre cose,ho capito che non vanno d'accordo con alti tensioni, potrei risolvere in caso con un trasformatore?

Cioè,io mi ricordo da elettrotecnica che i trasformatori erano quei magici apparecchi che trasformavano la ac in ingresso in ac in uscita con tensione diverso a seconda delle spire,quindi avendo un trasformatore potrei abbassare la tensione fino a tensioni umani, la forma della sinusoide dovrebbe restare uguale no?

Avevo adocchiato l'Owon VDS1022,che mi dite? Rispetto a quelli che mi avete consigliato voi va meglio? essendo il mio primo oscilloscopio non pretendo chissà che, anche perché come avrete capito non sono certo una cima.

Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

MessaggioInviato: 31 lug 2017, 9:20
da pgiagno
L'oscilloscopio mi servirebbe essenzialmente per quelle tre cose,ho capito che non vanno d'accordo con alti tensioni, potrei risolvere in caso con un trasformatore?

No
...quindi avendo un trasformatore potrei abbassare la tensione fino a tensioni umani, la forma della sinusoide dovrebbe restare uguale no?

Un oscilloscopio ha un'impedenza di ingresso MOLTO alta per non "caricare" il circuito che stai esaminando. Un trasformatore costituisce COMUNQUE un carico. Inoltre i trasformatori sono concepiti per una frequenza di 50Hz e costituiscono un'impedenza via via crescente al crescere della frequenza che vuoi misurare.
L'Owon VDS1022 ha una tensione di ingresso di 40Vpp, che, se non ricordo male, corrispondono a circa 28Veff. Un po' pochini.
Considera anche il prezzo delle sonde (che non so se sono comprese nell'offerta che citi).
Credo che dovresti cercare qualche occasione a qualche fiera dell'elettronica. Gli appassionati, se vedono in te il "fuoco sacro dello sperimentatore" magari ti vengono incontro...

Ciao,
P.

Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

MessaggioInviato: 31 lug 2017, 11:04
da claudiocedrone
pgiagno ha scritto: ...40Vpp, che, se non ricordo male, corrispondono a circa 28Veff...

:-) No, la metà, circa 14 V, il valore efficace con forma d'onda sinusoidale corrisponde al valore di picco diviso \sqrt2, non al valore picco/picco diviso \sqrt2. O_/

Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

MessaggioInviato: 31 lug 2017, 15:20
da ruggero2
E se invece comprassi una sonda x100 con "capacità regolabile"? Non differenziale però, quindi di quelle "normali"

A quel punto sbaglio oppure anche con un dso150 riuscirei a fare questa misura?

Ho letto che una sonda x100 va tarata con un segnale onda quadra a 1khz,quello non sarebbe un problema immagino.

Fondamentalmente a me interessa vedere se un inverter 12 220 è realmente con uscita sinusoidale piuttosto che approssimata.