Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Due paranchi in parallelo?

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[11] Re: Due paranchi in parallelo?

Messaggioda Foto Utentemetiumet » 19 ott 2013, 0:21

Certo che, se quello del FC é un pulsante, significa che i due lati non si allinierano, e cio' non é bene.
Avatar utente
Foto Utentemetiumet
5 3
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 ott 2013, 12:43

0
voti

[12] Re: Due paranchi in parallelo?

Messaggioda Foto Utentemetiumet » 20 ott 2013, 13:46

Ros09 ha scritto:Foto UtenteSerTom, c'è un piccolo errore nello schema.
Il condensatore va collegato a valle dei fine corsa, in quanto se uno dei due si apre, il condensatore verrebbe separato dagli avvolgimenti, quindi non consentirebbe la marcia in senso opposto.

Magari é normale, comunque il condensatore ha due ingressi e due uscite, cioé ogni comando ha un condensatore da cui escono due fili rossi (diciamo per la salita)e due neri(diciamo per la discesa).
Scusa ancora una volta la mia ignoranza, non capisco perché se metto un interruttore sul filo rosso tra il condensatore e il motore(avvolgimenti?) per bloccare la salita, dovrebbe separarsi completamente il condensatore dal motore e impedire il movimento contrario, in questo caso la discesa.
Avatar utente
Foto Utentemetiumet
5 3
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 ott 2013, 12:43

0
voti

[13] Re: Due paranchi in parallelo?

Messaggioda Foto Utentemetiumet » 20 ott 2013, 13:59

Cioé, se i due relé sono monostabili, uno per direzione, e i finecorsa sono quattro semplici interruttori a pressione a valle del condensatore come da schema di Sir Tom, non funzionerebbe?
Avatar utente
Foto Utentemetiumet
5 3
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 ott 2013, 12:43

0
voti

[14] Re: Due paranchi in parallelo?

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 25 ott 2013, 10:55

Se parliamo di relè "monostabili" (i relè classici) in genere sono fatti per lavorare al 100% attivi, quindi restare alimentati per ore, giorni ...

Normalmente i finecorsa sono monostabili ma una volta raggiunta la posizione rimangono "stabili" causa l'azione meccanica.

Nello schema, ogni finecorsa, spegne la rispettiva fase del proprio motore, questo significa che i due paranchi si allineeranno sempre alle rispettive posizioni; natiralmente dirante la corsa potrebbero disallinearsi, allo scopo quindi è necessario arrivare sempre al finecorsa evitando le fermate intermedie ....

Dai condensatori dovrebbero uscire DUE fili ... a meno che non siano "oggetti" particolari ...

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
4.199 1 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1956
Iscritto il: 18 mag 2012, 9:57

0
voti

[15] Re: Due paranchi in parallelo?

Messaggioda Foto Utentemetiumet » 30 ott 2013, 16:22

Mi sa che si tratta dell'oggetto strano.
Il condensatore sembra " alimentare " separatamente le due direzioni di marcia. Stasera provo a staccare dal commutatore il nero in uscita dal condensatore e ti so dire se la marcia inversa funziona
Avatar utente
Foto Utentemetiumet
5 3
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 ott 2013, 12:43

0
voti

[16] Re: Due paranchi in parallelo?

Messaggioda Foto Utentemetiumet » 10 nov 2013, 22:21

purtroppo ho avuto qualche problemino e ho tardato a fare la prova.
Premetto che il paranco é appoggiato a terra e non deve alzare nessun peso, deve solo avvolgere o svolgere il cavo.
Come dicevo, il condensatore ha due fili in ingresso(uno rosso e uno nero) e due in uscita(il rosso per avvolgere il cavo ovvero per la salita, il nero per svolgere il cavo ovvero per la discesa)
Ho staccato dal commutatore il filo rosso di uscita(quindi ho simulato l'interruttore sulla salita): quando premo il commutatore per la salita il motore emette una sorta di rrrrrrrrrrrrrrhhhh come se non fosse sufficentemente alimentato,ma in sostanza non avvolge il cavo; la discesa invece funziona perfettamente.
Se stacco il nero succede il contrario.
In linea di massima se metto due interruttori fine corsa sulle rispettive uscite dovrei risolvere il problema dell'asincronia.
Cosa ne pensi?
Qualche altro prezioso consiglio sul tipo di interruttore da usare, vista la posizione?
Grazie in anticipo!
Avatar utente
Foto Utentemetiumet
5 3
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 ott 2013, 12:43

0
voti

[17] Re: Due paranchi in parallelo?

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 11 nov 2013, 9:40

metiumet ha scritto:....il fatto che il pulsante rimanga premuto danneggia il relé?

No! I normali relè (monostabili) sono progettati per rimanere attivi 24/24.

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
4.199 1 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1956
Iscritto il: 18 mag 2012, 9:57

0
voti

[18] Re: Due paranchi in parallelo?

Messaggioda Foto Utentemetiumet » 11 apr 2014, 20:16

Salve a tutti! Ho dovuto abbandonare il progetto per qualche tempo ma ora a livello meccanico l'ho finito. Avrei pure finito la parte elettronica ma ho un problema sui fine corsa legato alla mia ignoranza. Il motore lavora come un trifase , ed è il condensatore a invertire le fasi.
È un condensatore simile a quello delle lavatrici, con due fili rossi+ e due neri -.La fase è in ponte su uno dei due neri( e su uno dei due rossi) l'altro attraverso il controllo va diretto al rotore.
Il controllo è a sei poli e funziona a bilancia, in modo che premendolo connette i due rossi (o i due neri) al rotore. I fili sono connessi al controllo sono incrociati, in modo che se per es. per la salita il rosso con la fase finisce (sul rotore) a destra del neutro, per la discesa il nero con la fase finisce a sinistra. In altre parole, se chiamiamo da sx a dx i due contatti in alto 1 e 2, quelli al centro 3 e 4, quelli in basso 5 e 6, dal condensatore il nero in 1, il nero con la fase in 2, rosso con la fase in 5, rosso in 6, vanno al rotore il marrone in 3 e il rosso in 4; premendo in alto si chiudono i contatti 3-5 e 4-6 mentre premendo in basso si chiudono i contatti 1-3 e 2-4.
Per semplificare il tutto avevo messo i fine corsa tra il comando e il rotore , senza riflettere che così facendo ogni fine corsa interrompe sia la salita che la discesa ! Morale: si torna ai relè.
Qui si chiamano relais e costano moltissimo.vorrei prenderli online anche dall'Italia ,ma proprio non so come cercarli. Ho provato con "monostabile" ma ce ne sono diversi tipi e sono certo che acquisterei quelli sbagliati ! Non è che qualcuno potrebbe postarmi un link giusto? I relais andranno dopo i finecorsa e prima dei condensatori, come dice SerTom monostabili 230V.
Avatar utente
Foto Utentemetiumet
5 3
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 ott 2013, 12:43

0
voti

[19] Re: Due paranchi in parallelo?

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 12 apr 2014, 9:05

Dallo schema che hai inserito tempo fa il motore non è un trifase ma un classico monofase con 2 sensi di rotazione; potrebbe essere chiamato bi-fase ma non è del tutto corretto.

Per i collegamenti, magari qualche foto potrebbe chiarire meglio di tante parole.

Non scrivi dove vivi ma i relè che intendevo dovrebbero essere realtivamente comuni in tutto il mondo e reperibili nei megozi di materiale elettrico; magari con forme leggermente diverse da quella che indico sotto, ad esempio in versione da guida DIN più adatti ad essere inseriti nei quadri elettrici.

Comunque, giusto per rendere l'idea, questo potrebbe andar bene: http://it.rs-online.com/web/p/rele-monostabili/4881904/

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
4.199 1 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1956
Iscritto il: 18 mag 2012, 9:57

0
voti

[20] Re: Due paranchi in parallelo?

Messaggioda Foto Utentemetiumet » 12 apr 2014, 13:27

Beh...spero che si capisca qualcosa.
Mettendoli in parallelo su un unico controllo ho commesso un errore.
Siccome il controllo inverte la posizione della fase a seconda della marcia, mettendo i FC tra controllo e rotore,a FC i motori ovviamente si bloccano in entrambi i sensi di marcia.
Allegati
schema discesa.jpg
Schema discesa
schema salita.jpg
Schema Salita
schema paranchi in parallelo.jpg
Schema paranchi in parallelo su un unico controllo, con FC tra controllo e rotori
Avatar utente
Foto Utentemetiumet
5 3
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 ott 2013, 12:43

PrecedenteProssimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti