Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Riparare alimentatore atx Corsair GS 600

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[31] Re: Riparare alimentatore atx Corsair GS 600

Messaggioda Foto Utentebrabus » 14 mar 2018, 17:37

stefanob70 ha scritto:Quando mettete le mani su questi apparati, dovreste avere una teoria pregressa sui sistemi elettronici di potenza,stabilità dei sistemi, tecnica di modulazione..efficienza di conversione.. Stabilità.. E tanto tanto altro.. Che non conoscerai a fondo con il metodo youtube oppure da autodidatta.
In ultimo devi disporre di attrezzature Adeguate per la tua finalità di riparazione.


Ma va là Stefano, cosa dici, l'elettronica è tutta una bufala e non serve studiare tanto. Chiunque con un po' di buona volontà, forbici e fil di ferro può riparare in tutta sicurezza un oggetto piuttosto avanzato, col PCB NERO, il cui progetto è costato centinaia di ore di studio di un team di progettazione. Leggi qua:

loker ha scritto:Se i vostri futuri interventi sono sempre di questo tipo, vi chiedo di non farli dato che ho capito cosa intendete. Risparmiatevi la fatica di scrivere e risparmiatemi la il tempo di rileggere sempre la stessa risposta.


Noto con piacere che abbiamo anche un PFC attivo. Ma tanto sono due transistor in croce, cosa vuoi che sia.

Non vedo l'ora di cominciare. :twisted:
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
18,3k 3 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2561
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

1
voti

[32] Re: Riparare alimentatore atx Corsair GS 600

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 14 mar 2018, 17:48

brabus ha scritto:Ma va là Stefano, cosa dici, l'elettronica è tutta una bufala e non serve studiare tanto.

pensa che scemo sono stato... Avrei potuto accorciare la strada.. :mrgreen:

loker ha scritto:Risparmiatevi la fatica di scrivere e risparmiatemi la il tempo di rileggere sempre la stessa risposta.


OK va bene da dove vogliamo cominciare?
metodi di controllo di potenza, frequenza e tensione?
Oppure passiamo direttamente dai condensatori? ;-)
Oppure una domanda secca a Foto Utenteloker:
Hai notato un particolare nella foto?
Secondo te, perché tra un componente e l'altro c'è pochissimo spazio?
A che serve addensare tutto il circuito?

Inoltre nel circuito vedo un IC PS229 dai un occhiata al Datasheet estremamente importante nel funzionamento del circuito.
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
13,7k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3030
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

0
voti

[33] Re: Riparare alimentatore atx Corsair GS 600

Messaggioda Foto Utentevenexian » 14 mar 2018, 18:11

Io magari passo per il solito rompi, ma se c'è anche il PFC attivo, ci sono decine di uF caricati a 400-420 V. Sempre che il partitore di misura non sia aperto, nel qual caso la limitazione sarebbe imposta dall'integrato attorno ai 450 V.

Sono tensioni e capacità che diventano seriamente pericolose.

Va fatto notare che una sonda per oscilloscopio 'standard' non arriva a tali tensioni e che comunque, parlando di isolamento, bisognerebbe tenere un margine di sicurezza. Potremmo azzardare i 500 V, per essere proprio al minimo, pertanto serve una sonda 1/100 per alta tensione.

Connettere in quel punto una sonda 1/10 standard, magari vecchia di 30 anni, è una cosa che non si deve fare.

Poi c'è chi si versa la Vodka negli occhi o che si lancia dal tetto aggrappato a un ombrellone. Scelte. Io preferisco quelli che si lanciano in discesa nei carrelli dei supermarket.
Immagine
Avatar utente
Foto Utentevenexian
6.244 3 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2185
Iscritto il: 13 mag 2017, 10:07
Località: Venezia (ma va?)

1
voti

[34] Re: Riparare alimentatore atx Corsair GS 600

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 14 mar 2018, 22:03

Io faccio parte di quelli che con pochi attrezzi e pochi mezzi riesce a fare diverse riparature, la cosa che certamente non farò mai e ironizzare e prendere in giro chi ne sa meno di voi, non sono un perito o un ingegnere come molti di voi, purtroppo a volte la conoscenza gonfia. Io ho la qiunta elementare ma sono circa 40 anni che riparo schede e non sono mai rimasto attaccato ad un condensatore, se avessi trovato sulla mia strada gente come voi di sicuro mi sarei demoralizzato e tirato indietro per paura. Io riconosco le mie frontiere e nella vita ho dovuto fare molti sbagli ma e proprio facendoli che ho imparato qualcosa non vi pare? mi sembra di stare nel film di Troisi e Benigni, chi sei? dove vai? un fiorino!!! e le cose si ripetono all'infinito. Ragazzi si è capito, buttate a mare questo benedetto alimentatore e finiamola qui, se no da questa polemica non ne usciamo fuori.
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
3.462 4 5 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 2053
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

0
voti

[35] Re: Riparare alimentatore atx Corsair GS 600

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 14 mar 2018, 23:59

elektronik ha scritto: non farò mai e ironizzare e prendere in giro chi ne sa meno di voi, non sono un perito o un ingegnere come molti di voi,

Non è questo il punto, non discriminiamo assolutamente chi non ha il titolo accademico.
Ma vogliamo dare la giusta consapevolezza, che maneggiare apparati elettronici allo stato solido come gli SMPS non è così semplice come pensate.
Il ruolo del riparatore, per come la vedo io, ha tutti i mezzi necessari per avviare un indagine di tipo balistico.
elektronik ha scritto:a volte la conoscenza gonfia.

La conoscenza è necessaria per progettare bene(non che più' o meno funzioni)

Vedo che nel tuo treadh carica batteria tampone hai chiesto aiuto....
E bruno valente ti ha risposto [post 24]perche' conosce la Teoria,necessaria per la progettazione..
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
13,7k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3030
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

0
voti

[36] Re: Riparare alimentatore atx Corsair GS 600

Messaggioda Foto Utentebrabus » 15 mar 2018, 0:04

Foto Utenteelektronik,

Io a differenza dei sessantottini, faccio nomi e cognomi, e in un forum mi rivolgo agli interlocutori direttamente.
Quindi interpreto il tuo commento come una critica nei confronti di quanto ho scritto.

Leggi meglio: io non ce l'ho contro chi ne sa meno di me, ci mancherebbe, già io non so nulla, figuriamoci se mi metto a giudicare chi dovrebbe saperne meno (secondo la tua analisi); il discorso stesso è risibile. Se io sapessi qualcosa di elettronica, avrei già dato a loker la soluzione al suo problema.

Se mi sono permesso di sconsigliarlo dal procedere, è perché ho ravvisato nei suoi interventi un pericolo, una mancanza di strumentazione e anche una certa supponenza. Un po' come il nonno che sconsiglia al nipote di giocare con il fuoco.
Dunque, visto che il primo consiglio non ha avuto l'effetto sortito, voglio sinceramente aiutarlo nel suo intento.

Aiuterò loker a riparare l'alimentatore, voglio vedere a questo punto dove sta il limite, voglio vedere dove ci fermeremo. Se poi il guasto sarà banalmente causato da un condensatore secco, ci rideremo su e la riparazione potrà dirsi conclusa (traendone opportuni insegnamenti).

Guarda che io e te siamo uguali. Ogni oggetto che utilizzo quotidianamente, in casa mia, è stato riparato almeno una volta. Talvolta compro appositamente oggetti rotti, usati, solo per il gusto di ripararli e usarli per me. Spendo meno di un decimo rispetto al prezzo d'acquisto da nuovo, riparo il tutto al 100%, anzi ne miglioro le prestazioni, e mi avanza pure il sottile piacere di aver evitato ulteriore immondizia in discarica.

Quindi, prego, continuiamo con la riparazione. Io ci sono.
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
18,3k 3 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2561
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

1
voti

[37] Re: Riparare alimentatore atx Corsair GS 600

Messaggioda Foto Utentevenexian » 15 mar 2018, 0:44

Non sono d'accordo con te, brabus. Non siamo tutti uguali. Chi 'conosce' non è nella stessa posizione di chi 'ignora'. Non è classismo: un laureato in ingegneria elettronica oggi non sa neppure connettere un transistor a un microcontrollore, mentre un perito elettronico diplomato negli anni '70 era in grado di progettare amplificatori retroazionati multistadio (funzionanti) in un paio d'ore. In questo specifico caso, il titolo di studio non conta nulla. Qui siamo davanti alla solita tiritera del 'vale più un grammo di pratica che un chilo di grammatica'. Questo atteggiamento non si vede molto spesso in elettronica (1), ma è il filo rosso nel mio ambiente. Cercare di spiegare concetti come l'importanza della rigidezza strutturale di una macchina utensile a un tornitore 'professionista' è praticamente impossibile perché convinto che formule e calcoli siano i mattoni con i quali gli ingegneri costruiscono i muri destinati a tenere separati i due mondi. Ciò che leggo in queste pagine mi ricorda la storia di Christopher McCandless, protagonista del best seller 'Into the Wild' di Jon Krakauer. Non tanto la storia del protagonista che si ammazza per ignoranza, cercando di sopravvivere in Alaska senza la dovuta preparazione e equipaggiamento, ma mi fa pensare più all'atteggiamento del popolo dei lettori che invece di constatare l'errore grossolano del protagonista (2), lo erige a simbolo di libertà e di coraggio. Qui si pensa che affrontare alla cieca un lavoro difficile senza le conoscenze e l'attrezzature adatte sia motivo di vanto, un 'coraggio' da premiare, invece che da analizzare e correggere. Per fortuna, è molto improbabile rimetterci la vita tentando di riparare uno SMPS, è più probabile beccarsi una 'stecca' o magari solo una delusione per l'insuccesso. Ciò che non va è questo mito dell'andare allo sbaraglio, il considerarlo un vanto. Anche all'università c'era chi si vantava di aver passato un esame senza aver studiato, di averla 'sfangata', mettendolo in culo al prof, e molti dimostravano ammirazione verso questi studenti (3). Come allora era impensabile cercare di cambiare questi atteggiamenti, qui ci troviamo esattamente nella stessa situazione: non c'è speranza.


(1) Molto di più ora, dopo l'avvento degli adepti di Dio Arduino.
(2) Che infatti lo porterà alla morte.
(3) La maggior parte dei quali non arrivò mai a laurearsi.
Immagine
Avatar utente
Foto Utentevenexian
6.244 3 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2185
Iscritto il: 13 mag 2017, 10:07
Località: Venezia (ma va?)

0
voti

[38] Re: Riparare alimentatore atx Corsair GS 600

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 15 mar 2018, 1:03

venexian ha scritto: Qui si pensa che affrontare alla cieca un lavoro difficile senza le conoscenze e l'attrezzature adatte sia motivo di vanto, un 'coraggio' da premiare

Concordo. :ok:
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
13,7k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3030
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

1
voti

[39] Re: Riparare alimentatore atx Corsair GS 600

Messaggioda Foto Utentebrabus » 15 mar 2018, 11:25

venexian ha scritto:(...)Qui si pensa che affrontare alla cieca un lavoro difficile senza le conoscenze e l'attrezzature adatte sia motivo di vanto, un 'coraggio' da premiare, invece che da analizzare e correggere. Per fortuna, è molto improbabile rimetterci la vita tentando di riparare uno SMPS, è più probabile beccarsi una 'stecca' o magari solo una delusione per l'insuccesso. Ciò che non va è questo mito dell'andare allo sbaraglio, il considerarlo un vanto. Anche all'università c'era chi si vantava di aver passato un esame senza aver studiato, di averla 'sfangata', mettendolo in culo al prof, e molti dimostravano ammirazione verso questi studenti (3). Come allora era impensabile cercare di cambiare questi atteggiamenti, qui ci troviamo esattamente nella stessa situazione: non c'è speranza.


Quoto. Ogni. Singola. Parola. =D>
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
18,3k 3 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2561
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

1
voti

[40] Re: Riparare alimentatore atx Corsair GS 600

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 15 mar 2018, 13:07

brabus ha scritto:Foto Utenteelektronik,

Io a differenza dei sessantottini, faccio nomi e cognomi, e in un forum mi rivolgo agli interlocutori direttamente.
Quindi interpreto il tuo commento come una critica nei confronti di quanto ho scritto.

Dunque, visto che il primo consiglio non ha avuto l'effetto sortito, voglio sinceramente aiutarlo nel suo intento.

Aiuterò loker a riparare l'alimentatore, voglio vedere a questo punto dove sta il limite, voglio vedere dove ci fermeremo. Se poi il guasto sarà banalmente causato da un condensatore secco, ci rideremo su e la riparazione potrà dirsi conclusa (traendone opportuni insegnamenti).

Guarda che io e te siamo uguali. Ogni oggetto che utilizzo quotidianamente, in casa mia, è stato riparato almeno una volta. Talvolta compro appositamente oggetti rotti, usati, solo per il gusto di ripararli e usarli per me. Spendo meno di un decimo rispetto al prezzo d'acquisto da nuovo, riparo il tutto al 100%, anzi ne miglioro le prestazioni, e mi avanza pure il sottile piacere di aver evitato ulteriore immondizia in discarica.

Quindi, prego, continuiamo con la riparazione. Io ci sono.

Adesso ci troviamo su un piano che a me piace e quindi evito di fare ulteriori polemiche perché tu sei uno di quelli che io ascolto e leggo volentieri, ti vedo come una persona seria e che dice cose sensate ma nelle tue parole e in quelle di qualcun altro ho notato un po di ironia. Non mi nascondo, e se tu mi conoscessi ho conoscessi la mia storia sapresti che ho affrontato situazioni che per difendere i più deboli mi ha portato quasi a perdere la vita. Sono consapevole che la vostra conoscenza serve più della mia che è solo a livello pratico. Per me era sottointeso che stavo rispondendo a voi. volevo solo ricordarvi che si può riparare una scheda anche senza oscilloscopio con altri strumenti autocostruiti ed arrivare alla risoluzione del problema con una velocità che non potete neppure immaginare. Adesso che sento parole positive mi sento anche di chiedere scusa e mi farebbe piacere che le discussioni finiscano tutte in maniera positiva e civile come questa
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
3.462 4 5 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 2053
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

PrecedenteProssimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti