Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Interruttore tramite sensore di prossimità

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[1] Interruttore tramite sensore di prossimità

Messaggioda Foto UtenteGianluPopSenior » 17 gen 2019, 10:01

Buongiorno. Innanzitutto mi presento in quanto nuovo del Forum.
Mi chiamo Gianluca e vi anticipo che non lavoro nell'ambito elettrico/elettronico (o meglio in passato ho avuto esperienza, ma direi piuttosto limitate). Quindi perdonatemi se magari dico castronerie.
Sono più che altro un trafficone, mi piace creare piccoli e semplici congegni, se possibile coniugando elettronica, artigianato (legno) e design.
Sono infine appassionato di fermodellismo in scala H0 e soprattutto ho una pazienza infinita.

Detto questo vi chiedo un aiuto in quanto mi sto arenando su un'idea.
Vorrei costruire una lampada da tavolo in legno, e fin qui tutto semplice, ma al posto del classico interruttore vorrei incassare a filo legno un sensore di prossimità capacitivo (quei sensori normalmente a forma di sigaro usati per lo più come sonde magari per il pellet nelle stufe o per i liquidi nei serbatoi).
Il concetto per me sarebbe semplice: avvicino la mano, la lampadina si accende; avvicino nuovamente la mano e la lampadina si spegne.
Non fosse che quel tipo di sensore funziona tramite un impulso costante, ossia avvicino la mano e la lampada si accende, ma come la allontano si spegne.
Al che ho pensato di utilizzare un relé (non so ancora se passo passo o bistabile), in modo da tradurre l'impulso generato dal sensore all'avvicinamento della mano in un "on" ed un nuovo impulso dato da un secondo avvicinamento della mano ad un "off" (sostanzialmente il sensore diverrebbe una sorta di pulsante utilizzato in ambito civile domestico).
Sencondo voi è fattibile? Che relé dovrei usare? Come dovrei collegare il tutto?
Vorrei rimanere sul 220 V e possibilmente utilizzare un relé elettronico per ragioni di spazio e silenziosità.
Vorrei restare infine sul tipo di sensore di prossimità capacitivo, non induttivo, touch o infrarossi in quanto la distanza di attivazione vorrei che fosse nell'ordine di circa 1-2 centimetri e non fosse necessario un materiale ferroso per l'attivazione.
Vi ringrazio molto, un saluto
Gianluca
Avatar utente
Foto UtenteGianluPopSenior
0 3
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 16 gen 2019, 23:13

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti