Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

LM723 questo sconosciuto ...

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[21] Re: LM723 questo sconosciuto ...

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 15 apr 2020, 14:44

edgar ha scritto: E' lui

Grazie, mi piacerebe costruirlo ma con la cnc ho un po di problemi a fare lo stampato a causa di piste molto fine.
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
6.730 4 6 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3343
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

1
voti

[22] Re: LM723 questo sconosciuto ...

Messaggioda Foto Utenteedgar » 15 apr 2020, 14:57

Fammi vedere tra i miei progetti se c'è qualcosa con piste un po' più grandi
Avatar utente
Foto Utenteedgar
8.416 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 4279
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[23] Re: LM723 questo sconosciuto ...

Messaggioda Foto Utenteedgar » 15 apr 2020, 15:11

Questo dovrebbe essere uno dei più abbondanti. C'è un passaggio tra i pin dell'IC ma si può aggirare.
Questa versione è modificata per usare un TL431 per generare Vref invece del 723 originale, così avresti meno strettioie.

PCB.jpg

Dimensione 125x100 mm
Gli spazi vuoti con un comando li posso far rimanere ramati
Avatar utente
Foto Utenteedgar
8.416 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 4279
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[24] Re: LM723 questo sconosciuto ...

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 16 apr 2020, 11:53

Intanto i lavori proseguono ...
Pensavo di aver già ripulito l'alimentatore da recupero ma mi sono dovuto ricredere.
Con buona probabilità il precedente proprietario avrà tenuto l'alimentatore in un pollaio o qualcosa di simile.
Non è che sia il male maggiore ma probabilmente ci è caduto anche dell'olio d'oliva sopra!
Dato che il contenitore è traforato immaginate cosa ho trovato dentro ...
Dopo una potente "sverminata" ho cominciato a fare spazio per il nuovo PCB e ho dovuto adottare soluzioni poco ortodosse dato che non si può uscire di casa ed è ancora tutto chiuso.
Visto che non ho a disposizione dei cavi di sezione adeguata e capicorda ho cominciato a cablare con una piattina in rame di 10 mm di larghezza ed 1 mm di spessore.
E' venuto fuori un lavoro molto bello e pulito oltre ad ottenere uno spazio per inserire il nuovo circuito.
Sto cominciando a capire come funziona il 723 ma con il permesso di Foto Utenteedgar avrei un paio di domande da fare!
Se quello che funziona basta non lo tocca' sennò te lassa!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
13,2k 4 7 10
Master
Master
 
Messaggi: 7029
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[25] Re: LM723 questo sconosciuto ...

Messaggioda Foto Utenteedgar » 16 apr 2020, 12:52

Comandi !
Avatar utente
Foto Utenteedgar
8.416 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 4279
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[26] Re: LM723 questo sconosciuto ...

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 16 apr 2020, 13:37

edgar ha scritto:Comandi !

No, non comando più niente!
Oramai anche la donna delle pulizie che tiene in ordine le scale del condominio mi fa brutto!
Chissà se l'uomo delle pulizie agisce nello stesso modo?!?!
Ma questo è un altro discorso ...
Andiamo per ordine
Nei casi da te linkati mi pare di capire che il 723 viene usato solo come riferimento di una tensione stabile e non "regola" un bel niente.
Giusto?
Questa cosa non riuscivo a capirla e mi ha mandato fuori strada.
Altra domanda: il trafo da cui prelevo i 18V 10A ha anche un secondario singolo separato da 18V 1A.
Ora volevo riprodurre lo schema di Elektor ma dovrei aggiungere un piccolo trafo con un secondario da 12-0-12 che ho difficoltà a farlo entrare nello spazio all'interno dell'alimentatore.
Quindi la mia domanda è: posso riprodurre lo schema di B&O andando ad aggiungere altri transistor in parallelo, tramite resistenza di compensazione, sugli emettitori, al finale?
Riuscirò a regolare i 10 A?

Seguiranno altre domande...
Se quello che funziona basta non lo tocca' sennò te lassa!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
13,2k 4 7 10
Master
Master
 
Messaggi: 7029
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[27] Re: LM723 questo sconosciuto ...

Messaggioda Foto Utenteedgar » 16 apr 2020, 14:04

abusivo ha scritto:Nei casi da te linkati mi pare di capire che il 723 viene usato solo come riferimento di una tensione stabile e non "regola" un bel niente.Giusto?

Giusto. La sorgente di riferimento di tensione del 323 ha ottime caratteristiche considerando il costo infimo del componente.
Altra domanda: il trafo da cui prelevo i 18V 10A ha anche un secondario singolo separato da 18V 1A.
Ora volevo riprodurre lo schema di Elektor ma dovrei aggiungere un piccolo trafo con un secondario da 12-0-12 che ho difficoltà a farlo entrare nello spazio all'interno dell'alimentatore

Lo schema di elektor per quanto formalmente corretto secondo me ha un grosso handicap: gli operazionali vengono alimentati con una tensione duale simmetrica. Questo mi ha causato più di un problema con i trasformatori per l'alimentazione ausiliaria perché anche trasformatori di bassa potenza da 9+9 V, lavorando quasi a vuoto, danno tensioni più elevate della tensione nominale e mi sono così trovato più di una volta oltre il limite dei +/- 15 V degli IC. Per fortuna avevo dei vecchi MC1558 che arrivano a +/- 22 V.
Il B&O usa uno zener da 5,6 V per ottenere una tensione negativa adeguata per fare lavorare correttamente gli operazionali.

Quindi la mia domanda è: posso riprodurre lo schema di B&O andando ad aggiungere altri transistor in parallelo, tramite resistenza di compensazione, sugli emettitori, al finale?

E' la soluzione più semplice: un po' di transistor in parallelo con un transistor driver ad alto guadagno e dovresti farcela.

Riuscirò a regolare i 10 A?

Penso proprio di si, piuttosto dovrai fare i conti col calore da dissipare.
Ci starebbe bene un preregolatore
Avatar utente
Foto Utenteedgar
8.416 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 4279
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[28] Re: LM723 questo sconosciuto ...

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 16 apr 2020, 17:47

Io tempo fa avevo costruito questo circuito che però era rimasto nel dimenticatoio, aspettavo a testarlo perche non avevo un trasformatore adatto, adesso ce l'ho ma i lavori in campagna sono tanti e ho poco tempo per l'hobby.
Allegati
alimentation-0-30v-al820-schema1 modificata.jpg
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
6.730 4 6 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3343
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

0
voti

[29] Re: LM723 questo sconosciuto ...

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 16 apr 2020, 18:19

Interessante anche lo schema di Foto Utenteelektronik.
Vedo male o D4 è un diodo al Germanio?
Manca il valore di Pot2.
edgar ha scritto:...l'alimentazione ausiliaria perché anche trasformatori di bassa potenza da 9+9 V, lavorando quasi a vuoto, danno tensioni più elevate...

Al limite si potrebbero regolare anche tramite Zener, IC, ... ?
Comunque la mia idea, per il momento, è quella di perseguire lo schema B&O.
elektronik ha scritto:...un po' di transistor in parallelo con un transistor driver ad alto guadagno e dovresti farcela...

Al momento ci sono montati su un generoso dissipatore 5 cinque TIP35C raccordati con una resistenza da 0,15 Ohm 5W sugli emettitori.
Poi ci sono un paio di cose che non capisco:
R12=3K83 che significa?
R13=4K02 che significa?
R1=330K è a filo?

Faccio una domanda bruta sempre a causa del trafo ausiliario.
Se ripropongo la stessa alimentazione degli integrati del B&O su quello di Elek, potrebbe funzionare?
Se quello che funziona basta non lo tocca' sennò te lassa!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
13,2k 4 7 10
Master
Master
 
Messaggi: 7029
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[30] Re: LM723 questo sconosciuto ...

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 16 apr 2020, 18:46

Si il diodo e al germanio, ho anche il disegno del circuito stampato, stasera sono impegnato ma domani se ti interessa te lo posto.
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
6.730 4 6 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3343
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

PrecedenteProssimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti