Pagina 11 di 12

Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

MessaggioInviato: 12 lug 2020, 8:10
da SandroCalligaro
Voleva essere un esempio delle dimensioni che potrebbe avere un DC-DC per potenze simili e tensioni simili. Le specifiche tensioni in gioco sono poco importanti, tanto meno lo è la dimensione della cella di batteria da usare in ingresso.

Mettiamola così: è più probabile che ci sia un convertitore di mezzo, piuttosto che un LED che si illumina a 0.1 V.

Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

MessaggioInviato: 12 lug 2020, 11:47
da gianniniivo
Grazie SandroCalligaro.

Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

MessaggioInviato: 12 lug 2020, 18:46
da elfo
https://www.aliexpress.com/item/3283589 ... web201603_

2. Internal wiring applies the high efficient booster circuit, and can utilize the batteries in the largest extent

https://it.aliexpress.com/item/32835890 ... web201603_
2. I collegamenti interni applicano l'alto circuito efficiente del ripetitore, e può utilizzare le batterie nel più grande limite

Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

MessaggioInviato: 12 lug 2020, 20:03
da richiurci
Il cerchio si stringe :mrgreen:

Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

MessaggioInviato: 12 lug 2020, 20:26
da gianniniivo
Ciao elfo, ben tornato. Eri scomparso dai miei radar ed ero anche un po’ preoccupato ma se sei qui ritengo stia bene...

Sul link che hai pubblicato si legge il termine “booster” ma sul sito dove ho acquistato l’esemplare in mio possesso quella parolina non c’è.

In ogni caso mi son chiesto e mi chiedo dove l’avranno nascosto ‘sto booster. La cavità interna è stretta, passa appena una batteria formato AA diametro 14mm. Il led, poi, è una briciola, anche se da 3W…

Nel frattempo il richiurci se la ride eh…

Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

MessaggioInviato: 12 lug 2020, 20:54
da richiurci
Servirebbe una foto del retro del LED, dove arrivano I due cavi dalla batteria...

Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

MessaggioInviato: 12 lug 2020, 22:37
da gianniniivo
#-o ANCORA? Ma a parte il fatto che ho dovuto incollarla con l'Attak (smonta e rimonta eh) quindi se ne potrebbe riparlare nel caso ne acquistassi un'altra, mi chiedo però come sia stato possibile perdersi a ciaccolare per giorni di questo dettaglio, che peraltro non richiede interventi, quando sarebbe stato più proficuo discutere ed eventualmente migliorare la richiesta dell'autore, sia in ordine al proiettore utilizzabile sia per il circuito di ricarica delle batterie che, come si può rilevare, è un po' "ruspante", benché ci stia lavorando ancora.

Ing. Riccardo!

Non ci voglio più andare nella dark room a perdere tempo con qualcosa che non riesco neppure a vedere e che oltretutto è completamente avulso dal contesto e dalla migliorabilità funzionale d’insieme. Ci saranno torce col booster e/o quelle senza? Ma si, forse, non saprei, ma come si usa dire nel mio ambiente: nella fattispecie è questione di lana caprina… :mrgreen:

Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

MessaggioInviato: 12 lug 2020, 23:06
da SandroCalligaro
nella fattispecie, è questione di lana caprina.
Io non sarei così drastico.
Ad esempio, l'uso di un boost così compatto potrebbe essere interessante per sfruttare al massimo l'alternatore della bici
(l'deale, infatti, sarebbe estrarre dall'alternatore corrente sinusoidale in fase con la tensione).

Oltre al fatto che lo ritengo interessante, ma questo è soggettivo. ;-)

Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

MessaggioInviato: 12 lug 2020, 23:19
da richiurci
Gianni, capisco che sei avvocato ma sei tu che hai ripetutamente affermato che quella torcia non potesse contenere un qualsiasi circuito, e soprattutto che possa esistere un LED che si accende a 0,2V e resta acceso fino a 0,15.

Ora te la prendi perché scrivo che per capire dove possa essere il dc-dc bisogna "seguire I fili"?

comunque IMHO in un forum tecnico è importante chiarire che non si possono stravolgere alcune conoscenze solo perché "non si crede ai dogmi", come hai risposto a me che ti dico, e ripeto se necessario, che no, non esistono LED bianchi che si accendono e fanno una luce apprezzabile a 0,15V e pochi mA

Re: Dinamo bicicletta per alimentare dispositivi

MessaggioInviato: 13 lug 2020, 2:38
da gianniniivo
Va bene, si è accennato ai dogmi, ma mi sembrava evidente che la battuta fosse più retorica che critica. Li conosco anch'io i valori di alimentazione dei vari colori led, ma dal momento che dai datasheet si evince il valore ottimale, ho pensato che potessero anche esistere dei valori minimi non documentati per assenza d’interesse o per carenza di affidabilità e stabilità del prodotto. Ti assicuro che in questa materia mi guardo bene dal competere con chi ne sa più di me, tuttavia, pur rischiando di sbagliare, son convinto che tu quella torcia non l’abbia mai vista dal vero. Lo si intuisce dal tuo suggerimento, sia pur virgolettato, peraltro reiterato, di dedicarsi alla ricerca dei fili. Ma non c’è niente. Oppure, se non si vede niente cosa posso dire? Ci sono soltanto 1 contatto centrale e la “massa contenitore” della batteria e una sorta di pentolino contenente il led, quello ho visto e quello ho riferito. Non ho stravolto niente anche perché sono consapevole di non avere ne le competenze necessarie ne l’autorità per farlo, ho soltanto assecondato e risposto a delle richieste di test più per educazione che per interesse o necessità. Ammetto che mi è sembrato e mi sembra tuttora strano che quella torcetta contenga una simile tecnologia per il minimale prezzo di 1,8 Euro, compresa la spedizione, anche di questi tempi, con l’aumento esponenziale dei prezzi cinesi. Il sospetto è che possano esistere più modelli aventi lo stesso aspetto esteriore ma con caratteristiche e prezzo differenti.

Poi, anche per quanto riguarda il cenno al Forum tecnico, beh, credo sia innegabile che un minimo di coerenza con l’argomento, oggetto della discussione, debba almeno prevalere. Tutt'al più si potrebbe avviare una discussione specifica che sarebbe sicuramente d’interessare generale. Sono certo che a breve qualcuno s’impegnerà come parte diligente.