Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Alimentatore da autocostruirsi.

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[81] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 31 lug 2020, 22:58

gianniniivo ha scritto:il tuo alimentatore li reggerebbe 60V DC in ingresso

Ne ho realizzato uno, sulla stessa base, da 65 volt di uscita. Lo schema ricalca grossomodo quello interno del MC1466, che si può usare comodamente fino a oltre 200 V
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.602 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3363
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[82] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 31 lug 2020, 23:07

Non l'ho mai avuto quell'integrato e non lo conosco. Ma sul tuo non si può?
Poi sarebbero 60V DC in ingresso, non in uscita...
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.280 1 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 715
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[83] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 1 ago 2020, 7:59

Poi sarebbero 60V DC in ingresso, non in uscita...

Per avere 65 volt in uscita ne ho oltre 70 in ingresso.
Lo schema è quello di base B&O. La modifica principale, oltre a condensatori e transistor con VCE e dissipazione adeguata, è l'incremento del valore del potenziometro che regola la tensione di uscita.
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.602 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3363
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[84] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 1 ago 2020, 11:52

Ma non capisco se con lo schema Elektor non reggerebbe i 60V in ingresso (per l'uscita quello che sarà) o se B&O è una preferenza. Entrambi utilizzano l'integrato L123...
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.280 1 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 715
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[85] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 1 ago 2020, 16:00

I due schemi sono praticamente uguali, differiscono solo su come vengono alimentati gli operazionali.

Della cosa se ne era parlato in questa discussione, in particolare qui e qui
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.602 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3363
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[86] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 1 ago 2020, 16:06

Ok, andrò a leggere, ma la domanda era diversa. Prima di andare a leggere tutto, devo dedurre che lo schema di Elektor non sopporti un input di 60V DC?
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.280 1 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 715
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[87] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 1 ago 2020, 16:19

I due circuiti si possono considerare sovrapponibili ai fini dell'uso vero e proprio. La versione B&O alimenta gli IC in modo asimmetrico rispetto alla versione di Elektor, ma entrambe sono in grado di lavorare con tensioni di ingresso per la parte di potenza >60 volt, dimensionando opportunamente (tensione di condensatori e VCE dei transistor) i componenti esterni al circuito di regolazione vero e proprio.
.
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.602 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3363
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[88] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 1 ago 2020, 16:35

Ma tu hai un circuito Elektor già predisposto (con quelle belle PCB) per funzionare con una tensione come quella che ho disponibile?
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.280 1 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 715
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

0
voti

[89] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 1 ago 2020, 16:43

Il circuito è sempre lo stesso, variano solo condensatori, transistor, potenziometri ed eventualmente la resistenza di sense della corrente. Puoi prendere direttamente anche il PCB originale di Elektor.
Monti condensatori da 80/100 volt, transistor con VCE 80/100 volt, aumenti il valore del potenziometro che regola la tensione e praticamente hai finito
Avatar utente
Foto Utenteedgar
6.602 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3363
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[90] Re: Alimentatore da autocostruirsi.

Messaggioda Foto Utentegianniniivo » 1 ago 2020, 16:55

Però i 723 e i 741 sarebbero alimentati a 60V, come mai non dovrebbero friggere in Elektor? Il loro limite di funzionamento è intorno ai 40V...
Lasciamo perdere gli altri componenti che li ho tutti per i 100V e i potenziometri non sono un problema.
Avatar utente
Foto Utentegianniniivo
1.280 1 6 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 715
Iscritto il: 5 feb 2019, 23:50

PrecedenteProssimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti