Pagina 1 di 3

UNI 9795

MessaggioInviato: 3 dic 2021, 17:16
da Goofy
E' stata pubblicata ieri la nuova edizione (dicembre 2021) che sostituisce la precedente del 2013

Re: UNI 9795

MessaggioInviato: 3 dic 2021, 19:25
da Danielex
Grazie :ok:

Re: UNI 9795

MessaggioInviato: 3 dic 2021, 20:31
da iosolo35
Grazie, ho iniziato a leggerla spero di preparare un articolo al più presto, superbonus permettendo :cry:

Re: UNI 9795

MessaggioInviato: 3 dic 2021, 20:39
da Goofy
Bene, ci sono tante novità, in particolare sui controsoffitti e sui rivelatori lineari di calore.

Re: UNI 9795

MessaggioInviato: 3 dic 2021, 21:21
da Goofy

Re: UNI 9795

MessaggioInviato: 8 dic 2021, 14:01
da arabino1983
Buongiorno. Mi sono letto la nuova norma. Una domanda:
Con questa edizione si sgombera il campo sulla possibilità di utilizzo dei cavi termosensibili in ambiente e non solo ad oggetto.
Per l'installazione sopra controsoffitto, se ho un solaio come quello in allegato, dove devo posizionare il cavo? sempre nel punto più alto? oppure posso posizionarlo trasversalmente in modo da risparmiarmi il sali e scendi?
Al punto 5.4.8.11 dice che l'elemento sensibile deve essere posato direttamente sul soffitto ma in modo tale che non vi sia contatto termico con esso. In pratica che vuol dire?
grazie

Re: UNI 9795

MessaggioInviato: 8 dic 2021, 15:21
da Goofy
Secondo me, attendendo altri pareri
1) Nel punto più alto, se messo trasversalmente si dovrà fare il sali e scendi.
2) Il rivelatore non dovrà scambiare direttamente calore per conduzione con la copertura, penso che il produttore fornirà indicazioni sui supporti da usare.

Per i rivelatori lineari mi è oscura l'indicazione della figura 27, che capirei se fosse limitata ai rivelatori lineari con rivelazione multipunto e sensori distribuiti in modo discreto. Invece non trovo questa indicazione e sembrerebbe da applicarsi a tutti i rivelatori lineari, senza eccezione.
Non capisco dove dovrebbero essere centrati i cerchi di copertura.
Dalla figura risulterebbe una riduzione della larghezza coperta da 4,5 m a 3,15 m per quelli resettabili e da 3 m a 2,1 m per quelli non resettabili (fattore radice di 2)

Re: UNI 9795

MessaggioInviato: 8 dic 2021, 19:57
da arabino1983
La figura mi sembra chiara.Il raggio è in corrispondenza del rivelatore stesso, lungo tutta la sua lunghezza Non capisco cosa non torna. Il punto sopra ti dice che se il rivelatore è costituito da singoli elementi multipunto, si deve considerare come unrivelatore di calore puntiforme
Poi non mi tornano le lunghezze che dici. dove le trovi?

Re: UNI 9795

MessaggioInviato: 8 dic 2021, 20:33
da arabino1983
E poi, se va messo in cima, che calcolo devo fare per sapere ogni quante celle devo mettere il cavo? tipo il calcolo delle celle a nido d'ape ecc...

Re: UNI 9795

MessaggioInviato: 9 dic 2021, 8:48
da Goofy
arabino1983 ha scritto:La figura mi sembra chiara. [...]
Poi non mi tornano le lunghezze che dici. dove le trovi?


Il punto 5.4.8.11 - Criteri progettuali per la sorveglianza in ambiente, che si applica a tutti i rivelatori lineari di calore, indica che
in applicazioni con soffitto piano, il rivelatore lineare di calore deve essere
posizionato in tutta l'area da proteggere, rispettando i reggi di copertura indicati nella
figura 27;

figura-27.jpg


La figura non è quotata, ma quello che ho evidenziato in blu sembra un quadrato che ha lato l = R/radice 2.
Rispettando i raggi della figura dunque un rivelatore lineare coprirebbe una fascia ridotta rispetto al suo raggio di copertura.
Non capisco il senso fisico della cosa e neppure dove si dovvrebbero centrare i raggi visto che l'elemento sensibile non è puntiforme.