Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Critiche e consigli per gli acquisti di tmauro

Tutti gli argomenti relativi ai veicoli elettrici

Moderatori: Foto Utente6367, Foto Utentem_dalpra

1
voti

[11] Re: Critiche e consigli per gli acquisti di tmauro

Messaggioda Foto Utentetmauro » 18 mag 2016, 23:56

Bravo, ottima analisi, E' il risultato che non condivido affatto.

I costi di infrastruttura, lettore di schede, ecc.... Bisogna trovare una via alternativa
Fare la ricarica + velocemente per servire più utenze con la stessa infrastruttura è la classica dottrina consumistica con tanti retroscena...

1. Deterioramento delle batterie (la ricarica ottimale per le LiFePO4 è in 3 ore)
2. Se faccio una sosta per una ricarica veloce non tollero che la potenza mi venga modulata in base alla disponibilità di sole e vento

La modulazione della potenza è utile per la ricarica veloce, durante la sosta lunga che TUTTI facciamo quotidianamente (riposo notturno) o durante le 8h di lavoro se proprio serve si può modulare On-Off è più economica e non ha controindicazioni ed è compatibile con qualsiasi veicolo.

Per il pagamento:
In tutte le città ci sono parcheggi a pagamento: possono essere attrezzati per la ricarica "lenta" senza ulteriori schede identificative.
Resta il costo della linea e della "colonnina di metallo"?
Lo ammortizzi installando almeno una ventina di prese di ogni tipo: (un po' suko un po' italiane ed po' industriali)
Dimenticavo le schuko costano ed ingombrano abbondantemente di più, in casa mia (costruita 2 anni fa) ho installato solo italiane e quando compro gli elettrodomestici solo se hanno l'italiana.
La DELL ad esempio senza chiedere nulla ci spedisce computer con la presa italiana.

Non dico che la mia soluzione sia perfetta, anzi....
Ma è insostenibile pensare di ricaricare quotidianamente da colonnine veloci che, lo ripeto:
1. danneggiano le batterie,
2. Impongono il prelievo dalla rete di tanta potenza (se moduli allunghi la sosta)
3. Rendono necessario spostare il veicolo appena terminata la carica e creano file d'attesa.
4. Hanno un costo di infrastruttura molto più elevato (in auto o nella colonnina devi avere il supercaricabatteria da almeno 20kW) perché se occupi il posto più di 2h ti fanno la multa!
Io non avrei potuto comprare l'auto elettrica se non avessi avuto il mio garage.

Io guido Saxo Electrique.
Avatar utente
Foto Utentetmauro
60 1
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 21 dic 2012, 21:22

0
voti

[12] Re: Critiche e consigli per gli acquisti di tmauro

Messaggioda Foto Utente6367 » 19 mag 2016, 19:46

Le tue idee a mio avviso sono in buona parte condivisibili, altre francamente no.

Vero che la ricarica veloce non si fa tutti i giorni e che la maggior parte della ricarica si fa a casa.
Ma è anche vero che la ricarica pubblica veloce è essenziale per lo sviluppo della mobilità elettrica come dimostrano i paesi con elevata diffusione dei veicoli elettrici ove la ricarica veloce è diffusa e richiesta.
Diverse “linee guida” (come quelle recenti della Regione Lombardia che ricalcano quelle europee) indicano 3 a 1 il rapporto tra ricarica normale (da 7 kW sino a 22 kW) e quella veloce (oltre 22 kW). Si riferisce, ovviamente, alla ricarica pubblica in quanto quella privata è quasi tutta lenta.

E’ vero che nell’ambito di un parcheggio a pagamento, la ricarica potrebbe essere inclusa nel prezzo e non richiedere tessere.

La modulazione della potenza, che non significa solo on/off ma anche modulazione continua, è tipica della ricarica lenta o media, ma si fa anche per quella veloce soprattutto se ci sono parecchi punti di ricarica nel medesimo sito perché è statisticamente improbabile un coefficiente di impiego del 100% di tutti i punti di ricarica.

In generale, da circa un decennio se non di più, si sono sviluppati e standardizzati i sistemi di ricarica. Gli standard europei della ricarica, con l’eccezione dei veicoli leggeri, sono quelli definiti in quella direttiva europea che nel 2014 ha finalmente messo fine alla “jungla delle prese” che ha tenuto fermo lo sviluppo delle stazioni di ricarica nel periodo 2010-14. Direi, quindi, di attenersi a questi e di non sostenere soluzione diverse, che hanno già dimostrato i loro limiti, o la “pluralità delle prese”.

La tua Saxo Electric nasceva con il connettore franco/americano Avcon/Marechal (lo stesso della 600 elettrica e altre auto di allora). So che era predisposto anche per la ricarica DC (un “combo” ante litteram!) anche se sinceramente non so quanto sia stato effettivamente utilizzato con questa modalità.

PS
Mi sai indicare per curiosità un frigorifero con la spina “italiana” ? e un tagliaerba?
Avatar utente
Foto Utente6367
18,7k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6051
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[13] Re: Critiche e consigli per gli acquisti di tmauro

Messaggioda Foto Utentetmauro » 23 mag 2016, 21:59

PS
Mi sai indicare per curiosità un frigorifero con la spina “italiana” ? e un tagliaerba?


Ho appena acquistato il tagliaerba!
http://www.alpina-garden.it/prodotti/al ... 34-li.html

Se vuoi ti mando una foto.

Il frigo non mi ricordo... E non ho voglia di spostarlo!!
Il piano cottura ad induzione Elettrolux da 2,8kW (comprato 6 anni fa) mi è stato consegnato senza spina. 3 fili volanti a disposizione del'installatore!
Restando su cose grosse, la lavatrice:
Dissi al negoziante: se cambio spina decade la garanzia?
Negoziante: "Sì"
Io: "Allora non lo compro"
Lui: "Te la cambio subito... Ecco, in omaggio!"
Il problema è che noi itaGliani siamo spesso dei gran C0glion1 !
Avatar utente
Foto Utentetmauro
60 1
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 21 dic 2012, 21:22

0
voti

[14] Re: Critiche e consigli per gli acquisti di tmauro

Messaggioda Foto Utente6367 » 23 mag 2016, 22:52

Tutti noi abbiamo cambiato tante spine. Il caso più curioso per me fu all'organo a canne di una chiesa, per evitare l'adattatore.
In ogni caso, eviterei di mettere sulle infrastrutture di ricarica pubblica una presa che di sicuro richiede la sostituzione della spina originale, oppure il ricorso ai famigerati adattatori.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,7k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6051
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[15] Re: Critiche e consigli per gli acquisti di tmauro

Messaggioda Foto Utentetmauro » 27 gen 2018, 18:13

"In ogni caso, eviterei di mettere sulle infrastrutture di ricarica pubblica una presa che di sicuro richiede..."
Eviteresti la presa italiana da 2 euro ma non eviteresti le costosissime prese che sono state imposte in ambito EV.

A proposito vorrei far notare che EV cone C0 e Pejout Ion caricano fino a 10A dalla tedesca.
Evidentemente conoscono i limiti della spina: avendo troppa plastica ed una forma arrotondata occupa il doppio del posto ma disperde meno calore.
Avatar utente
Foto Utentetmauro
60 1
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 21 dic 2012, 21:22

1
voti

[16] Re: Critiche e consigli per gli acquisti di tmauro

Messaggioda Foto Utentetmauro » 27 gen 2018, 18:21

Sono passati un po' di anni, cosa è cambiato?
1. La diffusione di EV continua a fare pena anche per via delle limitate possibilità di fare il pieno.
I nuovi veicoli non possono neppure sfruttare le prese adibite ai camper perché la ricarica da prese "standard" è azzoppata artificialmente, volutamente ed ingiustamente dai produttori. (i peggiori sono i francesi)

2. Finita la bazza delle colonnine gratis qualcuno si è accorto (molti devono ancora capirlo) che l'efficienza del caricabatterie di bordo ed il loro costo sono un disastro, in particolare il super osannato "caricabatteria" della Zoe ha un rendimento infernale e la ricarica AC diventa costosa!

3. Cominciano finalmente a diffondersi colonnine DC (caricabatteria esterno più efficeinte, veicolo + economico e leggero)
Tesla continua ad installare i suoi (evidentemente lo standard adottato in Europa non gli piace)

4. La mia auto ha 19 anni, la batteria 13 e continua a lavorare perfettamente ricaricandosi in garage dalla vecchia presa italiana e sfruttando, quando possibile, l'energia a 10centesimi/kWh del mio FV
Attingo da un unico contatore, servizi domestici, cucina, riscaldamento, EV, ..... Speso nel 2017 circa 700€
Se siete capaci di far meglio fatemi sapere!
Avatar utente
Foto Utentetmauro
60 1
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 21 dic 2012, 21:22

1
voti

[17] Re: Critiche e consigli per gli acquisti di tmauro

Messaggioda Foto Utente6367 » 27 gen 2018, 18:42

tmauro ha scritto:Sono passati un po' di anni, cosa è cambiato?
1. La diffusione di EV continua a fare pena anche per via delle limitate possibilità di fare il pieno.

Ti riferisci all'Italia?
Nel resto d'Europa la crescita delle auto elettriche ha subito un continuo e progressivo incremento.
Appena ho tempo posto un po' di dati del 2017.
Anche le infrastrutture di ricarica in Europa continuano a salire.
Casomai c'è da chiedersi come mai l'Italia sia sempre più indietro, non solo non accorcia la distanza ma la aumenta.

tmauro ha scritto:I nuovi veicoli non possono neppure sfruttare le prese adibite ai camper perché la ricarica da prese "standard" è azzoppata artificialmente, volutamente ed ingiustamente dai produttori. (i peggiori sono i francesi)

Non conosco bene la problematica ma nessuno si illude di trainare la mobilità elettrica ricorrendo alle colonnine dei campeggi.

tmauro ha scritto:2. Finita la bazza delle colonnine gratis qualcuno si è accorto (molti devono ancora capirlo) che l'efficienza del caricabatterie di bordo ed il loro costo sono un disastro, in particolare il super osannato "caricabatteria" della Zoe ha un rendimento infernale e la ricarica AC diventa costosa!

Vero, questo è un problema della prima Zoe quella a 43 kW AC, facendola andare a 2-3 kW (che piaceva tanto in Italia). Però già la versione a 22 kW va meglio.

tmauro ha scritto:Tesla continua ad installare i suoi (evidentemente lo standard adottato in Europa non gli piace)

Tesla è membro del CharINev, cioé quel consorzio che promuove il sistema europeo CCS Combo2, quindi, prima o poi Tesla....

tmauro ha scritto:Attingo da un unico contatore, servizi domestici, cucina, riscaldamento, EV, ..... Speso nel 2017 circa 700€
Se siete capaci di far meglio fatemi sapere!

Qui sfondi una porta aperta. Caricare a casa è sempre il metodo più comodo e più economico.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,7k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6051
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

1
voti

[18] Re: Critiche e consigli per gli acquisti di tmauro

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 27 gen 2018, 18:45

Ciao Mauro!

Beh che dire, io la penso come te ma siamo due casi particolari.

Anche io carico in box, e ho addirittura abbassato la potenza di ricarica a 1,5kW e cambiato la spina originale (che se ricordo bene era una industriale) con una Shuko.

Le colonnine rapide servono e serviranno per eliminare alcuni pregiudizi, e comunque anche io se e quando comprerò un'auto elettrica da 3-400km vorrò avere la possibilità di caricare fast per i lunghi viaggi.

Ma la sceglierò dando ovviamente come priorità la possibilità di ricarica casalinga a 2-3kW.

Attualmente( pur non avendo FV) ho aumentato la potenza disponibile a soli 4kW, e posso ricaricare contemporaneamente ad altri carichi in appartamento
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7561
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[19] Re: Critiche e consigli per gli acquisti di tmauro

Messaggioda Foto Utentetmauro » 28 gen 2018, 10:18

"Io la penso"....
Normalmente chi, come noi, viaggia elettrico da tanti anni non pensa, HA ESPERIENZA!
Una dei più grandi piaceri dell'EV è uscire dal garage con il pieno e non doversi fermare in giro!!
Avatar utente
Foto Utentetmauro
60 1
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 21 dic 2012, 21:22

0
voti

[20] Re: Critiche e consigli per gli acquisti di tmauro

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 28 gen 2018, 10:41

Eh però continuiamo a pensare...se scrivi così poi ci dicono che siamo talebani elettrici :mrgreen:

Purtroppo il mercato dimostra che gli altri la pensano diversamente, forse influenzati dai nostri politici ed imprenditori...

A essere onesti molti possessori di EV lamentano la poca disponibilità di colonnine fast, e anche loro viaggiano in elettrico.

Il mondo é bello perché è vario.... l'importante è cominciare a fare ognuno qualcosa, nel nostro piccolo
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7561
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

PrecedenteProssimo

Torna a Veicoli elettrici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti