Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Come regolare la corrente per led con Arduino

Progetti, interfacciamento, discussioni varie su questa piattaforma.

Moderatori: Foto UtenteMassimoB, Foto Utentexyz, Foto UtenteWALTERmwp

0
voti

[141] Re: Come regolare la corrente per led con Arduino

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 30 set 2019, 8:17

AleEl ha scritto:Io ho deciso di collegare tutti i canali in serie, per far sì che ogni led abbia la stessa corrente.
Stessa cosa ho fatto io. Quoto pienamente. Anche in termini di potenza dissipata, elimino tutte le cadute di tensione resistiva necessaria al parallelo. :ok:
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.494 3 7 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2851
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[142] Re: Come regolare la corrente per led con Arduino

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 30 set 2019, 13:20

lelerelele ha scritto: Anche in termini di potenza dissipata, elimino tutte le cadute di tensione resistiva necessaria al parallelo. :ok:


Esattamente
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
538 5 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 565
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

0
voti

[143] Re: Come regolare la corrente per led con Arduino

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 1 ott 2019, 8:41

io ho fatto una lampada con 50 led, (serie), posta entro un portalampada di vetro preso al brico, con anche il controllo di intensità, direi che va alla grande da almeno 3 anni, credo anche che a livello di consumo sia il minimo sindacabile.
Non ho però usato qua il controllo a microcontrollore, non mi serviva.

buon lavoro.
saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.494 3 7 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2851
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[144] Re: Come regolare la corrente per led con Arduino

Messaggioda Foto UtenteDeltaElectronics » 3 ott 2019, 10:03

@AleEl: ho inviato un messaggio in privato
Freedom is not free
Avatar utente
Foto UtenteDeltaElectronics
215 1 2 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 498
Iscritto il: 27 set 2015, 14:01

0
voti

[145] Re: Come regolare la corrente per led con Arduino

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 3 ott 2019, 10:25

Risposto
Ultima modifica di Foto Utentemir il 21 ott 2019, 23:52, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: eliminato quote inutile
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
538 5 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 565
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

1
voti

[146] Re: Come regolare la corrente per led con Arduino

Messaggioda Foto UtenteDeltaElectronics » 14 ott 2019, 21:27

Dunque AleEl.... ho promesso di aiutarti nella prototipazione del tuo dimmer e non ho nessuna intenzione di mancare di parola; però prima di postare i miei calcoli ritengo opportuno chiarire una cosa:
Il progetto non è molto semplice, sopratutto per una persona al tuo livello di conoscenze; un utente ti ha anche consigliato di lasciar perdere e di cimentarti in qualcosa di sicuramente più alla tua portata.
Non sono totalmente d'accordo; sarebbe un'ottima occasione per te di cimentarti in un progetto finalmente molto più serio di quelli affrontati finora, approfittando di questa occasione per cominciare a fare qualche bella esperienza.
Sopratutto perché, anche prima di me, sono venute in tuoi aiuto già alcuni utenti, sicuramente molto più esperti del sottoscritto, che hanno ampiamente dimostrato la loro volontà di seguirti ed aiutarti.
Ma affinché la cosa possa essere proficua per chi apprende, è necessario che quest'ultimo segua scrupolosamente segua i suggerimenti e consigli che gli vengono impartiti.
COSA CHE TU NON HAI MAI FATTO, né prima con @Boiler né tanto meno con me, almeno giudicando da quanto scritto in questo 3D e dai calcoli raffazzonati che mi hai mandato in privato.
Ti è stato dato un consiglio decisamente molto importante, già da diversi altri utenti nei giorni passati, prima ancora che te lo ripetessi io Sabato scorso.... cioè leggere il datasheet che hai scaricato, per la semplice motivazione che per una corretta progettazione, è fondamentale,conoscere bene il dispositivo che si vuole usare. Solo così si può essere adeguatamente sicuri di un suo corretto funzionamento e di non causare danni a cose e/o a persone dovuti a dimensionamenti scorretti.
Ora leggere il DS non vuol dire passare subito allo schema circuitale di interfacciamento, come hai fatto tu, applicando formule delle quali non riesci a comprendere appieno il significato, per il semplice perché se la formula comprare a pag. 18 è necessario aver compreso bene quanto scritto nelle precedenti 17 pagine.
Dato il tuo livello di inesperienza (e di questo nessuno te ne ha fatto una colpa), leggendo il DS come ti è già stato suggerito da altri utenti, ti saresti subito piantato a pag. 10, non avresti avuto certo
chiaro il grafico illustrato e nemmeno cosa voleva dire la frequenza di cui si parla; ecco che allora
invece invece di passare a pag. 11 (anche se tu sei andato direttamene a pag. 18) avresti dovuto chiarire
la confusione in testa provocata dalla lettura di questa pagina postando adeguate domande sul forum; sicuramente che @Boiler invece di darti quella risposta piccata (ma che, lasciatelo dire, te la sei ampiamente meritata) sarebbe stato felicissimo di poterti aiutare nel chiarirteli, una volta fatto
saresti quindi potuto passare a pag. 11... altri dubbi ? Stessa procedura prima di passare a pag. 12 e così via; per poi finalmente arrivare allo schema di pag. 18 e poter applicare con perizia le formule (che a quel punto non sarebbero più magiche) allo scopo di dimensionare i vari componenti passivi.
Questo solo per dirti che la tua metodologia è completamente sbagliata; come ti è già stato detto; non solo per questo progetto ma in tutti quelli futuri che vorrai intraprendere, sia per hobby che per motivi di lavoro; qualche volta potresti anche essere fortunato e il tutto potrebbe andare a meraviglia, ma molto più probabilmente (sopratutto in progetti complicati) il PCB non funzionerebbe o funzionerebbe male potendo anche essere causa di danni a cose e/o a persone.
L'approccio corretto invece consiste nello studiarsi approfonditamente il dispositivo che non si conosce e di chiarire i propri dubbi facendo anche le adeguate domande sui questo e altri forum (come ho già fatto anche io tante volte in passato e sicuramente farò ancora in futuro); tenendo però in debito conto che non si può pretendente di aver chiaro quanto scritto a pag. 50 se prima non si ha ben chiaro quanto scritto nelle precedenti 49 pagine.

Ora ti faccio una duplice proposta:
A-) Ti posto i calcoli con il quali puoi costruire il tuo impianto di illuminazione come già promesso
B-) Deciditi a seguire il consiglio di leggerti tutto il DS, cominciando dall'inizio e seguendo la metodologia che ti è stata già detta e che ho ripetuto in questo post; io sono disposto ad aiutarti e a chiarirti tutti i dubbi in proposito.
Nel caso A-) avrai il tuo impianto funzionante in pochi giorni ma sappi fin da subito che non l'hai progettato tu e NON AVRAI IMPARATO NULLA.
Se un domani un tuo amico dovesse chiederti un impianto similare, nel quale varia solo qualche parametro (la corrente dei led, il loro numero di LED nelle strip, il tipo di LED etc. etc.) saresti nuovamente nelle tolle e dovresti ricominciare tutto daccapo.
Il caso B-) invece richiede molto più impegno e devi tener in debito conto i tuoi impegni scolastici che comunque hanno la priorità; ma alla fine avrai la soddisfazione di poter veramente affermare che è di tua costruzione e saresti anche in grado di progettare impianti similari.
Dimmi tu come vuoi procedere
Freedom is not free
Avatar utente
Foto UtenteDeltaElectronics
215 1 2 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 498
Iscritto il: 27 set 2015, 14:01

0
voti

[147] Re: Come regolare la corrente per led con Arduino

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 14 ott 2019, 21:43

A me sta bene il fatto del caso B.
Tuttavia, penso di non aver mai detto cose contrarie al piano da te indicato: dubito fortemente di aver scritto in qualche post, di voler subito e immediatamente il circuito, con i dati pronti. Anzi, ho ribadito più e più volte di aver letto il datasheet, cosa che invece si continua a negare. E la prova sta nei pochi post, diventati poemi, dove man mano che avanzavo nella lettura, scrivevo i dubbi e i ragionamenti sulle possibili interpretazioni che facevo. Tuttavia, tali post, non hanno MAI, e dico mai, ricevuto una risposta con "si, il ragionamento A è giusto, tuttavia nellosservazione B fatta da te, hai sbagliato la cosa C, D ed E"

Ripeto, è da quando ho aperto questo topic che mi sono messo in primo piano per ricevere aiuti e spiegazioni, senza pretendere ne volere subito il risultato, in quando a priori mi interessava capire come fare, e cosa fare. Le risposte che ho ricevuto sono sempre state le medesime:
"leggiti il datasheet, che non l'hai fatto"
"sembra che tu ci stia prendendo ancora per il culo"
"non puoi pretendere di avere la pappa pronta"
"se avessi letto pagina x, y e z, avresti capito"

Non voglio fare il polemico, ma non mi va neanche di passare per colui che non ha voglia di fare, non ha voglia di leggere, ma vuole tutto pronto.
Non mi piace giustificarmi con ciò che ho fatto nel passato, per far capire alle persone che non sono chi vuole tutto pronto, e infatti non mi giustificherò. Le uniche giustifiche della mia vita sono e saranno quelle della scuola, e di un futuro lavoro, per le assenze causa malattia.

Detto ciò, con tutta calma, io non ho intenzione di chiedere il circuito pronto, e non è ciò che voglio.
L'impegno scolastico non è un problema, in quanto ho sempre gestito tutto in maniera più che perfetta.
Se si tratta di discutere senza battute, dicendo bene cosa fare, come fare, e parlandone tranquillamente, portando a termine risultati concreti che poi porteranno alla creazione del circuito, allora si, sono e sarò il primo a dire "ok, facciamolo"
Se però non va così, e torna ad essere la solita discussione, sinceramente preferisco chiuderla qui, e vedermela per conto mio.
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
538 5 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 565
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

1
voti

[148] Re: Come regolare la corrente per led con Arduino

Messaggioda Foto UtenteDeltaElectronics » 15 ott 2019, 13:17

AleEl ha scritto: Anzi, ho ribadito più e più volte di aver letto il datasheet, cosa che invece si continua a negare.

La dimostrazione che non lo hai letto (o almeno non lo hai fatto con la dovuta attenzione) consiste nel fatto che, a causa della tua scarsa esperienza (della quale, ribadisco ancora una volta, nessuno qui dentro te ne ha mai fatto una colpa) se l'avessi fatto ti saresti subito bloccato a pag. 10 e ti saresti chiesto innanzi tutto il significato del grafico riportato, oppure avresti saputo come scegliere opportunamente la frequenza di lavoro (che fino a Sabato scorso la confondevi ancora con quella della regolazione PWM).
Invece nei calcoli che mi hai presentato, la scelta l'hai fatta in maniera assolutamente randomica.
Ribadisco: rileggi attentamente il datasheet e poi giustificami la scelta della frequenza con la quale hai deciso di lavorare nei calcoli che mi hai presentato.
Freedom is not free
Avatar utente
Foto UtenteDeltaElectronics
215 1 2 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 498
Iscritto il: 27 set 2015, 14:01

0
voti

[149] Re: Come regolare la corrente per led con Arduino

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 15 ott 2019, 19:16

DeltaElectronics ha scritto:la scelta l'hai fatta in maniera assolutamente randomica.


Esatto. Quel che mi hai detto tu, riassunto, è stato:

"La frequenza del PWM non c'entra assolutamente niente con quella utilizzata come dato nel circuito. (fsw).
Tale frequenza è la frequenza di lavoro del circuito. In quanto Switching, si hanno momenti di on-off alternati, alla frequenza fsw del circuito, che è compresa tra 250kHz e 1MHz.
Tale frequenza è quindi quella di lavoro del circuito, e non del PWM."

Da tale spiegazione, io posso trarre che la frequenza fsw è una frequenza di lavoro, compresa tra 250 e 1000 kHz, e che quindi decido io.
(Dalla spiegazione, questo ho capito, ed è stato detto questo).
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
538 5 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 565
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

1
voti

[150] Re: Come regolare la corrente per led con Arduino

Messaggioda Foto UtenteDeltaElectronics » 15 ott 2019, 20:05

AleEl ha scritto:
Esatto. Quel che mi hai detto tu, riassunto, è stato:

"La frequenza del PWM non c'entra assolutamente niente con quella utilizzata come dato nel circuito. (fsw).

E se avessi letto (e compreso) il datasheet, avresti già dovuto sapere che la fsw non c'entra nulla con la frequenza della regolazione PWM.
AleEl ha scritto:Tale frequenza è la frequenza di lavoro del circuito. In quanto Switching, si hanno momenti di on-off alternati, alla frequenza fsw del circuito, che è compresa tra 250kHz e 1MHz.
Tale frequenza è quindi quella di lavoro del circuito, e non del PWM."

Assodato questo, ti pongo questa domanda: cambiamo leggermente il progetto e supponi che un tuo amico ti chieda di pilotare una strip di 3 LED a 3,4V; utilizzando un alimentatore a 60V potrebbe andare bene una frequenza fsw attorno ai 900kHz ?
Motivare la risposta.
Freedom is not free
Avatar utente
Foto UtenteDeltaElectronics
215 1 2 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 498
Iscritto il: 27 set 2015, 14:01

PrecedenteProssimo

Torna a Arduino

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti