Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Arduino, LED e crescita delle piante (progetto)

Progetti, interfacciamento, discussioni varie su questa piattaforma.

Moderatori: Foto UtenteMassimoB, Foto UtenteWALTERmwp, Foto Utentexyz

0
voti

[31] Re: Arduino, LED e crescita delle piante (progetto)

Messaggioda Foto Utenteelegos » 23 gen 2020, 15:02

M'era sfuggito effettivamente il fatto dei 50W.

Per ricapitolare, un sistema base (sul quale approntare successive evolutive), è così composto:

  • Alimentatore 56V da almeno 4.4A. Ho identificato il RECOM RACM550-56SG, che eroga 56V9.82A ad un costo di 100€ circa. Mi sembra sproporzionato (e costoso), ma è ad alta efficienza già dal 10% di carico (94%) e, almeno su mouser, sembra essere quello che offre maggiore potenza ed efficienza per il suo costo.
  • COB Luminus CXM-32 (white) - circa 50€
  • Dissipatore passivo per il COB (consigli? - relativa ventola a basso RPM per allontanare il calore dal corpo radiante?)
  • Arduino ProMicro (clone da 3.3V già in possesso) + modulo RTC al fine di erogare il PWM di controllo della corrente destinata al COB + relativo alimentatore (per ora potrei benissimo usare un caricabatterie per telefoni)
  • MOSFET - qui entro un po' in una zona buia per me. Quello che so è che dev'essere del tipo "enhancement" (N-channel?), controllabile al gate con una tensione di 3.3V e deve poter reggere un source ed un drain di 56V. E' corretto il pensiero? Come faccio a trovare quello che fa per me? Il MOSFET si può guastare facendo passare la corrente del source al gate? Nel caso sarebbe prudente mettere un fusibile tra il microprocessore ed il MOSFET?

Inoltre... per gestire questa potenza (massima), che AWG devo adottare per evitare che si fondano i cavi di alimentazione?
Bomba de caporal elettronico
Avatar utente
Foto Utenteelegos
335 3 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 183
Iscritto il: 29 gen 2013, 19:43
Località: Milano

0
voti

[32] Re: Arduino, LED e crescita delle piante (progetto)

Messaggioda Foto UtenteIlGuru » 23 gen 2020, 15:20

Io prenderei un alimentatore già equipaggiato di manopolina per dimmerare e lo collegherei ad un timer. Se vuoi per forza usare arduino collegalo ad un relè. Più le cose sono semplici meglio funzionano
\Gamma\nu\tilde{\omega}\theta\i\ \sigma\epsilon\alpha\upsilon\tau\acute{o}\nu
Avatar utente
Foto UtenteIlGuru
4.434 1 10 13
Master
Master
 
Messaggi: 1528
Iscritto il: 31 lug 2015, 23:32

0
voti

[33] Re: Arduino, LED e crescita delle piante (progetto)

Messaggioda Foto Utenteelegos » 23 gen 2020, 15:31

Questo sì, ma così facendo perderei l'effetto di intensità di luce naturale (0%-100%-0% nell'arco della giornata)
Bomba de caporal elettronico
Avatar utente
Foto Utenteelegos
335 3 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 183
Iscritto il: 29 gen 2013, 19:43
Località: Milano

0
voti

[34] Re: Arduino, LED e crescita delle piante (progetto)

Messaggioda Foto UtenteIlGuru » 23 gen 2020, 15:39

Credo che alle piante non freghi nulla se la luce cresce e decresce gradualmente o no.
Hanno bisogno di un fotoperiodo di tot ore al giorno senza interruzioni e di luce composta di determinate lunghezze d'onda in funzione dello stadio vegetativo.
Hanno bisogno di una certa temperatura per vivere e di una certa umidità relativa per permettere la traspirazione e con questa la migrazione dei nutrienti dalle radici al fusto.
Il resto sono seghe mentali.
\Gamma\nu\tilde{\omega}\theta\i\ \sigma\epsilon\alpha\upsilon\tau\acute{o}\nu
Avatar utente
Foto UtenteIlGuru
4.434 1 10 13
Master
Master
 
Messaggi: 1528
Iscritto il: 31 lug 2015, 23:32

0
voti

[35] Re: Arduino, LED e crescita delle piante (progetto)

Messaggioda Foto Utenteelegos » 23 gen 2020, 15:49

Ora che mi ci hai fatto pensare ed avendo letto alcuni articoli, effettivamente potrebbe anzi peggiorare la situazione in quanto una bassa potenza potrebbe alterare lo spettro erogato.

Ora sembra manchi un elemento: la PSU configurabile. Ne conosci qualcuna e quali siano i costi in linea di massima?
Bomba de caporal elettronico
Avatar utente
Foto Utenteelegos
335 3 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 183
Iscritto il: 29 gen 2013, 19:43
Località: Milano

0
voti

[36] Re: Arduino, LED e crescita delle piante (progetto)

Messaggioda Foto Utenteelegos » 23 gen 2020, 17:42

Leggendo e facendomi una cultura, ho scoperto che ci sono essenzialmente due tipi di alimentatori: a corrente o tensione continua. Da quanto ho capito, per via della curva V/A quasi esponenziale, si consiglia un alimentatore a corrente fissa e tensione variabile. Nelle specifiche si evince che il 100% del flusso luminoso si raggiunge a 2200 mA a 51V circa (dati relativi al funzionamento a 85°C), ma non mi è chiaro: se impongo una corrente di 2200 mA, non vado a vincolare il tensione? Cosa succede se abbasso il tensione? Semplicemente assorbirà meno ampere?

Vedi: https://www.ledsupply.com/blog/constant ... d-drivers/
Bomba de caporal elettronico
Avatar utente
Foto Utenteelegos
335 3 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 183
Iscritto il: 29 gen 2013, 19:43
Località: Milano

1
voti

[37] Re: Arduino, LED e crescita delle piante (progetto)

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 23 gen 2020, 18:44

ma non mi è chiaro: se impongo una corrente di 2200 mA, non vado a vincolare il tensione?
Se l'alimentatore impone la corrente, allora il carico impone la tensione alla quale lui (il carico) assorbe la corrente imposta.

Poi attenzione al prodotto di tensione per la corrente che è la potenza, non deve esssere superiore a quella erogabile dall'alimentatore..altrimenti va in protezione o si danneggia.

Cosa succede se abbasso il tensione? Non sei tu a volere abbassare/alzare la tensione, ma lo decide il carico. Semplicemente assorbirà meno ampere? NO quelli li impone l'alimentatore.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
7.114 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3128
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[38] Re: Arduino, LED e crescita delle piante (progetto)

Messaggioda Foto Utenteelegos » 23 gen 2020, 19:03

Grazie MarcoD, ma non sono sicuro di aver capito le risposte (scusa l'ignoranza!)

1. se impongo la corrente, la tensione è dettata al carico: il carico sarebbe il potere di assorbire energia dall'apparato? Perché l'apparato è in grado di operare a più tensioni e relative correnti (da quanto ho capito)... vedi https://download.luminus.com/datasheets ... asheet.pdf
2. la potenza massima assorbibile dall'apparato sembrerebbe essere ~240W (56V x 4400 mA), ma il funzionamento normale ("100%") dovrebbe essere 52V x 2200 mA circa.

Quindi se impongo 2200 mA, l'apparato imporrà ~51V come tensione, è corretto? Allora avrei una capacità luminosa costante, e non è quello che voglio (desidero aumentare e ridurre la potenza).

Se usassi un alimentatore che possa erogare 56V e, per dire, 10 A, sarebbe possibile tramite circuito abbassare ad esempio la tensione (es. 51V), magari in maniera dinamica (PWM?)? A quel punto l'apparato assorbirebbe la giusta quantità di corrente (ossia: basta che sia >= alla richiesta), oppure dovrei andare a modulare anche quella?

Grazie mille!
Bomba de caporal elettronico
Avatar utente
Foto Utenteelegos
335 3 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 183
Iscritto il: 29 gen 2013, 19:43
Località: Milano

Precedente

Torna a Arduino

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti