Pagina 1 di 2

[Controlli automatici] Esercizio

MessaggioInviato: 4 feb 2019, 16:08
da FabY
Sono tre gironi fermo a capire come si svolge questo esercizio .
Mi date una mano ? :roll:
Grazie.

Trovare il legame Y/U di questo schema .

Se in catena diretta ho un polo nell'origine , per un ingresso a gradino dir cosa ci aspettiamo in uscita e quanto vale la grandezza in errore


Re: [Controlli automatici] Esercizio

MessaggioInviato: 4 feb 2019, 17:12
da g.schgor
Ma G(s) e P(s) non sono definiti'?

Re: [Controlli automatici] Esercizio

MessaggioInviato: 5 feb 2019, 10:10
da FabY
No , non sono definiti .

Re: [Controlli automatici] Esercizio

MessaggioInviato: 5 feb 2019, 10:39
da g.schgor
E' strano ipotizzare il comportamento di fdt sconosciute,
comunque con un polo all''origine l'errore statico è 0
(se il sistema è stabile)

Re: [Controlli automatici] Esercizio

MessaggioInviato: 5 feb 2019, 10:54
da MarkyMark
FabY ha scritto:Trovare il legame Y/U di questo schema .




Quanto vale E in funzione di U e Y?



Quanto valgono X e Y in funzione di E?

Re: [Controlli automatici] Esercizio

MessaggioInviato: 5 feb 2019, 11:24
da FabY
Grazie che mi dedicate un po' di tempo .

Alla prima domanda rispondo subito :

E = U - Y

Per la seconda :

Y = EP(S)C(S)X

Questo e' il risultato per un sistema non retro azionato.
Mi chiedo quanto vale Y per un sistema retro azionato ? :idea:
........

Riguardano lo schema del sistema a me viene da scrivere semplicemente quanto segue :
( U - Y ) = C(S)P(S)

pero' \frac{U}{Y} quanto vale ?

( a parte la U invece della E che e' la stessa cosa , solo per mantenere quello che riporta l'esercizio )

Re: [Controlli automatici] Esercizio

MessaggioInviato: 5 feb 2019, 12:32
da FabY
Credo di aver scritto una cavolata :

Il risultato e':

( U - Y ) C(S)P(S) = Y
UC(S)P(S) - YC(S)P(s) = Y

Y + YC(S)P(S) = UC(S)P(S)
\frac{Y}{U} = \frac{C(s)P(S) }{1+C(S)P(S)}

Re: [Controlli automatici] Esercizio

MessaggioInviato: 5 feb 2019, 12:44
da MarkyMark
L'uscita del blocco sottrattore che hai scritto è giusta.
Per il secondo pezzo serve sapere come funziona il blocco amplificatore.



La relazione è
z = A \cdot w

Riesci adesso a scrivere X in funzione di E e Y in funzione di E facendo riferimento allo schema qui sotto?


Sei alle superiori o stai seguendo un corso di controlli all'università?

Re: [Controlli automatici] Esercizio

MessaggioInviato: 5 feb 2019, 14:30
da FabY
Terzo anno d'ingegneria informatica . :ok:

Provo a svolgere il sistema .






Y = EC(S)XP(S)

Giusto ? :shock:

Re: [Controlli automatici] Esercizio

MessaggioInviato: 5 feb 2019, 14:46
da MarkyMark
Vedo che hai modificato il post [7], la relazione che hai scritto è corretta. Dal post [6] però noto che hai qualche problemino con l'algebra degli schemi a blocchi. Ti consiglio di fare un po' di esercizi, magari partendo da schemi senza feedback, per impratichirti con queste operazioni.

Per la risposta al gradino in ingresso hai qualche idea?

P.S.
La variabile di Laplace è una s minuscola (di solito).