Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Allestimenti, motori, impianti elettrici ed elettronici sulle automobili

Moderatore: Foto UtenteFranco012

0
voti

[101] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 5 mag 2021, 14:00

Jim80 ha scritto:Ma il display è terribile [...] Gli è capitato un modello difettoso o è proprio fatto così?

Macché terribile! Il display è del tipo LCD e le scritte scorrono sullo schermo, ma basta aspettare qualche secondo per visualizzare la scritta dall'inizio alla fine. Dopo tutto, per una volta ogni morte di papa che si usa il caricabatterie, per qualche secondo di attesa non succede niente. Per alcune funzioni, poi, l'utilizzo delle spie non sarebbe altrettanto efficace: come faresti a tradurre "in spie" l'istruzione: "Avvia il motore entro 12 secondi" per provare l'efficienza della batteria sotto carico?
qual è la prassi di utilizzo del cb con mantenitore per massimizzare la vita di una batteria secondaria?

Quella che ti ho già detto: ogni 3 o 4 mesi la metti sotto carica e la lasci così per circa una giornata (anche se le istruzioni precisano che può essere lasciata per un tempo indefinito).
che aspettativa di vita può avere come batteria secondaria se mantenuta sotto carica?

Secondo me, la stessa aspettativa che avrebbe se utilizzata (correttamente) sull'autoveicolo.
Ho visto che esistono dei morsetti a sgancio rapido [...]

Non li ho mai utilizzati. Quel tipo di morsetto serve a chi ha frequente necessità di collegare e scollegare batterie (ad esempio su un'imbarcazione o un camper). Non mi sembra che nel tuo caso siano necessari. Come qualità del contatto, ritengo che in linea generale un collegamento fisso ben realizzato sia migliore di uno mobile.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.791 2 3 6
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1727
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

1
voti

[102] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 5 mag 2021, 14:26

Io farei ogni due mesi al massimo.
Poi dipende moltissimo dalla batteria e dalla temperatura estate /inverno.
Se ha su il geolocalizzatore o il dispositivo dell'assicurazione per vedere come viene utilizzato il veicolo anche più spesso.
Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
4.278 2 5 12
Master
Master
 
Messaggi: 1343
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

0
voti

[103] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 5 mag 2021, 14:35

Quante menate per una batteria...

Scusate ehh ma io da anni compro batterie di marca non "rinomata" e mi durano minimo 3-5 anni.

Sulle auto non ho mai avuto problemi neanche lasciandole collegate e inutilizzate per un mese, gli assorbimenti in stand-by delle auto attuali sono bassissimi.

L'unico accorgimento è, come ha accennato Stefano, assicurarsi che non ci siano dispositivi particolari come gli antifurto satellitari.

Per il resto io ho comprato un caricabatterie mantenitore della lidl a prezzo ridicolo, lo uso rarissimamente nonostante abbia veicoli tutti vecchi o "particolari".
la desolfatazione (specie casalinga) è un processo dagli effetti molto limitati, secondo me prevale l'effetto placebo
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
30,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8334
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[104] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 5 mag 2021, 14:49

stefanopc ha scritto:Io farei ogni due mesi al massimo.

La domanda di Foto UtenteJim80 era riferita ad una batteria conservata in autorimessa, in attesa di essere impiegata. Per questo ho detto di caricarla "ogni 3 o 4 mesi", tenuto anche conto che, da quel che dice, Foto UtenteJim80 vorrebbe effettuare l'operazione il meno frequentemente possibile, e teme per possibili (anche se improbabili) incidenti derivanti dal lasciare il caricabatterie perennemente collegato in modalità tampone.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.791 2 3 6
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1727
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[105] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 5 mag 2021, 15:09

Jim80 ha scritto:Ne approfitto per chiedere un altro chiarimento a tema batterie mantenute sotto carica.
Ho letto di alcuni automobilisti che usano poco la macchina e mantengono spesso la batteria sotto carica, che questa esplodesse. La responsabilità è stata attribuita molto probabilmente all'età della batteria. Un utente ha azzardato l'ipotesi che l'elettrolita della batteria (sigillata) in questione fosse ormai esaurito, consumato quasi soltanto dal mantenimento del cb nel corso dei mesi e degli anni, e ciò avrebbe provocato l'esplosione benchè non ho ben capito se durante il tentativo d'accensione dell'auto o in altro momento. Ho poi letto che, per ovviare a questo inconveniente, basta prendere una batteria in cui si può rabboccare l'elettrolita e la si può tenere sotto carica teoricamente per sempre, rabboccando quando necessario.


in rete diventano tutti espertoni...

Franco o Stefano potranno smentirmi ma non capisco proprio come possa esplodere una batteria esausta, per giunta secca.
Probabilmente i casi citati sono casi in cui esplode l'idrogeno che fuoriesce dalle batterie in caso di sovraccarica. E' un problema noto ma che può accadere solo nelle stazioni di ricarica dei muletti con batterie al piombo, o (molto ipotetico) nei cassoni delle nostre auto elettriche vintage, che contenevano 8 o 10 batterie.

Molto improbabile (direi impossibile) possa avvenire in auto "normali" con una sola batteria in un cofano ben arieggiato (i cofani di solito non sono ermetici), ma la soluzione non è rabboccare l'elettrolita, ma evitare sovraccariche prolungate (che riducono anche la durata delle batterie).

Questo è uno dei motivi per i quali NON faccio mantenimento sulle mie batterie al Pb: alcuni caricabatterie in mantenimento tengono la batteria a tensione troppo elevata e se si poggia l'orecchio si sente un leggerissimo borbottio (l'elettrolita che bolle)

Quindi...meglio come diceva Franco fare una rinfrescata di poche ore ogni 30-60gg
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
30,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8334
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[106] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteJim80 » 5 mag 2021, 16:51

Non scaldatevi, pongo le mie domande per chiarirmi tutti i dubbi che ho ed ammetto d'essere del tutto ignorante sull'argomento.

Franco012 ha scritto:Quella che ti ho già detto: ogni 3 o 4 mesi la metti sotto carica e la lasci così per circa una giornata (anche se le istruzioni precisano che può essere lasciata per un tempo indefinito).

Dopo 3-4 mesi di inattività non c'è già importante solfatazione? Chiedo anche considerando questo intervento
richiurci ha scritto:la desolfatazione (specie casalinga) è un processo dagli effetti molto limitati, secondo me prevale l'effetto placebo
Avatar utente
Foto UtenteJim80
67 1 2 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 314
Iscritto il: 22 giu 2017, 1:37

0
voti

[107] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 5 mag 2021, 17:26

La solfatazione delle piastre è un fenomeno normale per le batterie, che si accentua nel caso in cui una batteria rimanga scarica per lungo tempo. Effettuando però la ricarica, il solfato depositato si "scioglie", e la batteria torna come prima. Solo a lungo andare, e lasciando la batteria scarica per molto tempo, la desolfatazione potrebbe non essere completata con la ricarica, e le prestazioni potrebbero diminuire.
I moderni caricabatterie a più fasi si vantano della prerogativa di effettuare una desolfatazione più accurata, eliminando anche i residui più resistenti dalle piastre.
Tuttavia, al di là delle trovate commerciali per vendere di più (ci sono caricabatterie a 9 fasi, e mi aspetto che poi usciranno anche quelli a 10 e chissà quante altre fasi), nella pratica questi caricabatterie, come già detto da Foto Utenterichiurci, non fanno granché di più di un normalissimo caricabatterie, la cui funzione essenziale è di effettuare una carica con una quantità di corrente adeguata alla capacità della batteria, senza sovraccaricarla e farne aumentare la temperatura oltre certi limiti.
Tempo fa tutti questi caricabatterie tecnologicamente evoluti non esistevano, eppure le batterie, se correttamente impiegate, duravano anche di più di quelle attuali.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.791 2 3 6
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1727
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[108] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteJim80 » 7 mag 2021, 16:46

Altra domanda, da ignorante, sulla funzione di desolfatazione di questi CB: come fa un CB a "capire" a che punto è lo stato di solfatazione di una batteria e, di conseguenza, decidere il tempo da impiegare per il processo di desolfatazione? Pongo queste domande riagganciandomi al tuo post di pag.10
Franco012 ha scritto:Per quanto riguarda il processo di desolfatazione, bisognerebbe chiedere al costruttore. Personalmente, ritengo che se un caricabatterie viene garantito in tutte le sue funzioni per batterie fino a 32 Ah, si ottengano risultati ugualmente soddisfacenti anche con una batteria da 44 Ah o giù di lì.

Ciò che vorrei capire è se la fase di desolfatazione di un CB impiega un tempo prestabilito a prescindere da tutto il resto, e quindi un CB per batterie fino a 32Ah impiegherà sempre meno tempo per la desolfatazione di uno per batterie fino a 70Ah a parità di marca, oppure comincia a desolfatare e, di continuo, esegue un esame per cui può arrestare la desolfatazione subito o dopo delle ore in base al risultato ottenuto momento per momento.
Se si chiarisse questo aspetto si risponderebbe alla domanda: può un ctek 0.8A, ideoneo fino a 32Ah, ripristinare (desolfatare) una 70Ah anche impiegando moltissimo tempo, sempre limitatamente a ciò che può fare un dispositivo del genere? Ci vorrebbe qualcuno che ha eseguito osservazioni dirette.

Una domanda su un BC. Ho visto in vendita anche questo BC SMART 5000 che ora sta a 71eur ma in passato è stato messo in offerta anche a 46eur e lo sto attenzionando; ci sono differenze, oltre la corrente di carica ed il display, rispetto al 3500 evo già menzionato? Sul sito del produttore non lo vedo, che sia fuori produzione? Se sì, conviene comunque acquistarlo nel caso dell'offerta indicata benchè possano sorgere problemi non risolvibili in garanzia circa un articolo fuori produzione?
Avatar utente
Foto UtenteJim80
67 1 2 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 314
Iscritto il: 22 giu 2017, 1:37

0
voti

[109] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 7 mag 2021, 23:55

Jim80 ha scritto: come fa un CB a "capire" a che punto è lo stato di solfatazione di una batteria

Non lo so, ma penso che il caricabatterie non sia in grado di "capirlo". So che i dispositivi appositi per la desolfatazione impiegano non meno di 24 ore (sempre che basti un solo ciclo) con batteria staccata dall'impianto elettrico dell'auto. Questi caricabatterie, invece, eseguono la ricarica, la desolfatazione e il mantenimento, il tutto con la batteria connessa all'impianto. Logico che non ci si può aspettare certo miracoli nell'operazione di desolfatazione.
E poi, si sa che in presenza di una batteria pesantemente solfatata, la soluzione per risparmiare tempo e denaro è portarla al centro ecologico (parliamo di normali batterie da auto).
Jim80 ha scritto: Ho visto in vendita anche questo [...] BC SMART 5000 [...] ci sono differenze, oltre la corrente di carica ed il display, rispetto al 3500 evo già menzionato?

Le differenze puoi vederle dalle descrizioni tecniche. Sostanzialmente, il BC 3500 ha in più la funzione di misura della tensione sotto carico, ossia durante l'avviamento del motore, funzione che personalmente ritengo abbastanza affidabile per misurare l'efficienza della batteria.
Jim80 ha scritto: benché possano sorgere problemi non risolvibili in garanzia circa un articolo fuori produzione

Anche se l'articolo è fuori produzione, il venditore è comunque tenuto a fornire all'acquirente (consumatore) la garanzia legale di 24 mesi se il prodotto viene venduto come nuovo. Per inciso, nel caso di articoli venduti direttamente da Amazon, su questo punto si può stare veramente tranquilli (in caso di problemi, te ne spediscono subito un altro, se disponibile, oppure effettuano un rimborso completo).
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
3.791 2 3 6
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1727
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

Precedente

Torna a Autovetture, motori endotermici ed elettronica relativa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti