Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Rettifica dischi e altri problemi ai freni

Allestimenti, motori, impianti elettrici ed elettronici sulle automobili
0
voti

[21] Re: Rettifica dischi freno: l'avete mai fatta?

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 19 mar 2017, 20:23

dunque...dopo le mie esperienze e dopo aver letto il link di alev (e molti altri) direi che non è che cambiando pezzi a casaccio (perché è quello che fanno vari meccanici) si è più sicuri.

Io tutti i problemi che ho avuto sui freni auto me li hanno causati i meccanici...sarò sfortunato...



Non escludo altri problemi, potrebbe esserci un po' di "impuntamento" dei pistoncini, mi era capitato sulla Seicento termica.

La mia ipotesi, non ridete, è che siccome uso i freni "poco" e quindi li cambio più raramente la tendenza a attriti maggiori e quindi malfunzionamenti aumenta.

Ma ripeto, sono aspetti che se non si mette mano non si scoprono. Nesssuna anomalia tranne una legegra vibrazione e un po' di rumore di sfregamento a bassa velocità.

mai avuti problemi né in revisione né in frenate di emergenza.
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7608
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[22] Re: Rettifica dischi freno: l'avete mai fatta?

Messaggioda Foto Utentealev » 19 mar 2017, 20:58

richiurci ha scritto:Non escludo altri problemi, potrebbe esserci un po' di "impuntamento" dei pistoncini

Non solo impuntamento, la guarnizione in gomma che protegge dalla polvere (mi pare si chiami "parapolvere", appunto), usurandosi, determina il peggioramento dell'accoppiamento pistoncino/pinza ed il conseguente maggiore attrito del pistoncino nel tornare indietro dopo una frenata

Dopo 95000 km, io considererei anche di sostituire per cautela i parapolvere oltre alle pasticche ed i dischi (e, visto che ci sono, anche il liquido freni)
Avatar utente
Foto Utentealev
4.160 2 8 12
free expert
 
Messaggi: 4140
Iscritto il: 19 lug 2010, 14:38
Località: Altrove

1
voti

[23] Re: Rettifica dischi freno: l'avete mai fatta?

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 19 mar 2017, 22:38

Non mi vanto è un dato da contakm...

Al cambio gomme di novembre la pastiglia esterna era ancora in "carne", e quindi ho rimandato il cambio pastiglie (quella interna non è quasi visibile).

Avere una guida fluida aiuta a risparmiare carburante, ferodi, gomme e vite umane, perché se freni dolcemente rischi meno tamponamenti e sbandate, vuol dire semplicemente togliere il piede dal gas qualche metro prima.

E di solito implica anche accelerare meno bruscamente, magari lasciando il tempo ad altri di impegnare la rotonda.

Ora non cominciamo a divagare, avevo solo chiesto se qualcuno aveva mai rettificato i dischi. I miei, grazie anche allo stile di guida, nonostante la qualità non eccelsa dopo 95000 km sono ancora in ottime condizioni
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7608
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[24] Re: Rettifica dischi freno: l'avete mai fatta?

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 20 mar 2017, 10:22

Beh non so che dirti, se preferisci per raccontare una vicenda che mi è capitata uso la terza persona...

Dunque, parlando con questo conoscente.... :mrgreen:

lui ha detto che la mancanza di una spia non ha permesso di individuare in anticipo una usura al limite.

Ma... appena la frenata ha iniziato a "vibrare", ed appena ha cominciato a sentire un rumore di sfregamento, ha provveduto a cambiare le pastiglie.

Poche ore prima di farlo ha chiesto su un forum consigli sull'eventuale rettifica dei dischi, perché temeva che la vibrazione fosse dovuta alla loro ovalizzazione.

Ieri allo smontaggio ha verificato che i dischi sono usurati molto poco, le pastiglie al limite...ma osservando la linguetta metallica che da l'allarme sonoro se ne deduce che I PRODUTTORI posizionano questa linguetta quando il materiale si assottiglia a poco più di 1 mm... quindi ritiene si aver semplicemente usato le pastiglie fino al limite "previsto", non oltre.

Oggi mi ha detto che con le nuove pastiglie la vibrazione sembra sparita.
Considerato cosa si legge e si sente da altri possessori, e siccome non crede alla fortuna, ritiene che la guida e il tipo di percorsi fatti (principalmente di pianura) permettano di raggiungere con un set di pastiglie queste percorrenze.

Le pastiglie posteriori mi dice sono consumate ma non al limite (3-4 mm su TUTTE, quelle si vedono) quindi le cambierà in autunno al prossimo cambio gomme.
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7608
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

2
voti

[25] Re: Rettifica dischi freno: l'avete mai fatta?

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 15 apr 2017, 22:15

Io ho una guida tranquilla, cerco di prevedere le situazioni in cui devo frenare, faccio molto uso del freno motore.
E non ho mai cambiato le pastiglie dei freni. A memoria, con la mia terz'ultima auto ho fatto 122.000 km, con la penultima 100.000 giusti, l'ultima è nuovissima. Ho sempre fatto regolarmente i controlli, personalmente e presso le officine autorizzate della casa costruttrice (che, se possono, tendono a cambiare anche quello che non serve), e non ho mai cambiato le pastiglie per il semplice fatto che erano ancora seminuove. Anche i dischi presentavano uno "scalino" perfettamente compatibile con lo stato di usura delle pastiglie (tecnicamente, le "guarnizioni d'attrito").
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.758 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1185
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[26] Re: Rettifica dischi freno: l'avete mai fatta?

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 15 apr 2017, 22:18

Grazie franco ;-)

Sono fuori sede e da smart scrivo male, perché ho un seguito della storia.... a dopo pasqua!
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7608
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[27] Re: Rettifica dischi freno: l'avete mai fatta?

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 18 apr 2017, 14:35

Ecco il prosieguo della storia...

Durante il viaggio autostradale di questi giorni dopo una frenata decisa una delle ruote anteriori è rimasta leggermente frenata.
Dopo poco me ne sono accorto, anche perché si sentiva odore di brucio.
Sosta in area parcheggio, smontata gomma e molto a fatica ho dovuto arretrare con un cacciavite il pistoncino, che era quasi totalmente bloccato, dopo aver raffreddato il tutto con acqua (era tutto MOLTO surriscaldato).
Ho ipotizzato un problema derivato dal cambio pastiglie, e usando poco i freni (e quando potevo quello a mano) sono uscito dall'autostrada e andata in concessionaria Opel, con officina grande e attrezzatissima.

Ho descritto il problema, spiegando anche dell'assieme ROVENTE e del pistoncino bloccato, chiedendo un intervento con cambio olio freni e eventualmente altro.

Dopo mezz'ora abbondante mi riconsegnano la macchina dicendo che "è tutto a posto"!
Insisto, ripeto quanto mi era successo... e mi dicono "la centralina non segnala niente quindi i freni sono a posto"
Chiedo almeno il cambio olio freni e rispondono "abbiamo controllato anche quello è ok"

Ora...siccome non credo fosse tanto incosciente da fregarsene di un cliente di passaggio al punto da creare pericolo... la mia conclusione è che anche in questo caso ho verificato la scarsa preparazione della maggior parte dei meccanici.
E lo dico perché ho già avuto problemi coi freni, il massimo che sanno fare è iniziare a cambiare i tubi...e poi un pezzo alla volta fino a risolvere il problema a tentativi (e a spese del cliente)

alev ha scritto:
richiurci ha scritto:Non escludo altri problemi, potrebbe esserci un po' di "impuntamento" dei pistoncini

Non solo impuntamento, la guarnizione in gomma che protegge dalla polvere (mi pare si chiami "parapolvere", appunto), usurandosi, determina il peggioramento dell'accoppiamento pistoncino/pinza ed il conseguente maggiore attrito del pistoncino nel tornare indietro dopo una frenata

Dopo 95000 km, io considererei anche di sostituire per cautela i parapolvere oltre alle pasticche ed i dischi (e, visto che ci sono, anche il liquido freni)


Spiega meglio, questo parapolvere è interno tipo oring, tra pistoncino e sede di scorrimento, o è la cuffia ben visibile che avvolge il pistoncino lasciandone visibile solo la faccia in contatto con la pastiglia?

Sai se si vende singolarmente o solo in kit completo? La sola cuffia esterna sarei sicuramente in grado di cambiarla, non mi va di avere un problema latente anche se per il meccanico "è tutto ok"...
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7608
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[28] Re: Rettifica dischi freno: l'avete mai fatta?

Messaggioda Foto Utentealev » 18 apr 2017, 15:13

richiurci ha scritto:Spiega meglio, questo parapolvere è interno tipo oring, tra pistoncino e sede di scorrimento, o è la cuffia ben visibile che avvolge il pistoncino lasciandone visibile solo la faccia in contatto con la pastiglia?

Sai se si vende singolarmente o solo in kit completo? La sola cuffia esterna sarei sicuramente in grado di cambiarla, non mi va di avere un problema latente anche se per il meccanico "è tutto ok"...


Il parapolvere ha appunto lo scopo di parare la polvere (sia quella atmosferica che quella prodotta dall'attrito pastiglia/disco) affinchè non si intrometta nel delicato accoppiamento pinza/pistoncino che deve garantire ermeticità rispetto al fluido dei freni ed anche buono scorrimento per evitare che il pistoncino si blocchi nella sede; il parapolvere, visivamente, appare come una specie di soffietto che avvolge il pistocino in corrispondenza della sede sulla pinza; un'immagine è più chiara di molte parole (vedi particolare cerchiato in rosso)

54ca81aabc910_-_brake-caliper-4-0309.jpg
Fonte immagine: http://www.popularmechanics.com/cars/how-to/a3915/4305927/


Comunque, ogni fabbricante di impianti frenanti per auto adotta varie tecniche per rendere l'accoppiamento pistoncino/pinza ermetico, scorrevole e stabile nel tempo (peraltro, in un organo piuttosto sollecitato, provare ad avvicinare un dito ad una pinza freni dopo aver fatto qualche km in discesa con una guida turistica :mrgreen: ); quindi nulla impedisce che, oltre al parapolvere, ci siano degli ulteriori o-ring

EDIT: di solito sono disponibili kit completi per la revisione della pinza, completi di tutto quanto (parapolvere, o-ring, mollette, copiglie, etc, etc)
Avatar utente
Foto Utentealev
4.160 2 8 12
free expert
 
Messaggi: 4140
Iscritto il: 19 lug 2010, 14:38
Località: Altrove

0
voti

[29] Re: Rettifica dischi freno: l'avete mai fatta?

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 18 apr 2017, 15:47

Ok, grazie per le risposte sempre mirate e competenti!

Dunque... ok i parapolvere sono integri, e dentro c'era poco sporco e un po' di unto.

Su consiglio di mio fratello ho comprato un grasso apposito e lubrificato i perni di scorrimento, anche se erano ancora unti e ben scorrevoli.

Ora pensavo di far fuoriuscire il pistoncino e pulirlo bene, insieme all'interno della cuffia.
E magari appena trovo un meccanico degno di tale nome far revisionare le pinze col kit.

Che tu sappia è opportuno mettere il grasso apposito all'interno della cuffia parapolvere?

GRAZIE!
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7608
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[30] Re: Rettifica dischi freno: l'avete mai fatta?

Messaggioda Foto Utentealev » 18 apr 2017, 16:05

Se il pistoncino è rimasto bloccato, non fare lo scozzese e cambia almeno i parapolvere ;-), al resto penserà il meccanico

Quel modello di auto non lo conosco ma per fare qualsiasi operazione sui freni, io seguirei in dettaglio le prescrizioni del manuale d'officina, senza il quale credo sia troppo rischioso improvvisarsi meccanici ;-)
Avatar utente
Foto Utentealev
4.160 2 8 12
free expert
 
Messaggi: 4140
Iscritto il: 19 lug 2010, 14:38
Località: Altrove

PrecedenteProssimo

Torna a Autovetture, motori endotermici ed elettronica relativa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti