Pagina 2 di 3

Re: Prova alternatore auto

MessaggioInviato: 28 dic 2018, 15:40
da StefanoSunda
il problema è che ho un faro allo xeno su una bmw che lampeggia e presumo sia la centralina e non l'alternatore

Oppure è collegato al circuito delle frecce.

Re: Prova alternatore auto

MessaggioInviato: 28 dic 2018, 15:46
da antoelectronic
Non credo perché non lo fa fisso ma casuale

Re: Prova alternatore auto

MessaggioInviato: 28 dic 2018, 19:35
da Ducelier
A mio avviso l alternatore con il tuo problema non c'entra nulla, hai semplicemente la centralina del faro guasta.
Per testare l alternatore procedi così: con l'ausilio di un motore elettrico oppure va bene anche la pistola che si usa per svitare i bulloni delle ruote(tanto bastano 1000 giri al minuto) collega una batteria all'alternatore,il polo positivo al B+ ed il negativo alla carcassa dell alternatore.
Ora prendi una lampada da 12 volt di bassa potenza come ad esempio quelle delle luci di posizione e la colleghi tra il D+ ed il positivo della batteria (questa fungerà da spia del cruscotto).
Ora fai girare l alternatore e verifica che hai capi della batteria hai 14 volt circa.
Questa è la tensione a vuoto.
Se essa è a posto ora bisogna misurare la corrente di ricarica(di solito si misura la corrente minima di ricarica che è di circa 6 Ampere).
Per fare questa operazione ci vuole un reostato variabile (carico fittizio)ovviamente non tutti possiedono ciò, per cui si possono usare ad esempio due lampade H4(sono 55 Watt cadauna che collegandole IN PARALLELO assorbono poco più di 9 ampere).
Ora colleghi un voltmetro ai capi della batteria e un amperometro in serie tra il B+ ed positivo della batteria.
Ora fai girare il tuo alternatore la lampada spia si deve spegnere ed hai capi della batteria devi avere circa 14 volt, colleghi le due lampadine H4 hai capi della batteria sull'amperometro devi leggere un valore di circa 9 Ampere mentre la tensione erogata non deve avere cali significativi.
Se quando colleghi il carico la lampada spia si accende oppure cade la tensione ed ovviamente gli ampere erogati non saranno al valore di cui prima l alternatore è guasto.
Spero dio essere stato chiaro se avete domande sarò lieto di approfondire.

Re: Prova alternatore auto

MessaggioInviato: 28 dic 2018, 20:28
da elektronik
Secondo me è la centralina guasta e potrebbe essere una saldatura fredda, prova ad accendere i fari a motore spento e guarda se si verifica il problema poi metti in moto la macchina e guarda se aumenta il lampeggio, se vai su una strada dissestata o con breccia e il difetto aumenta e chiaro che esiste un falso contatto.

Re: Prova alternatore auto

MessaggioInviato: 28 dic 2018, 21:40
da TITAN
stefanob70 ha scritto:#-o prendi l'alternatore lo riporti all'officina e ti fai rimborsare.
Se rifiuta rivolgiti alle associazioni consumatori competenti.

Per me la legge non ammette ignoranza.
Io andrei dal meccanico e gli direi " stronzone da te non verrò mai più "

Re: Prova alternatore auto

MessaggioInviato: 28 dic 2018, 22:51
da antoelectronic
È che non ho i mezzi a casa (vedi pistola) per far girare l'induttore...ma lo faccio testare...il falso contatto penso di no perché il lampeggio me lo fa anche da auto accesa ma ferma...non capisco invece perché lo faccia in modo casuale

Re: Prova alternatore auto

MessaggioInviato: 29 dic 2018, 10:34
da elektronik
Il fatto che un modulo funziona e l'altro no mi viene in mente solo una saldatura fredda, nella mia macchina avevo un problema il computer di bordo (vedi display cruscotto) che dialoga con la centralina e mi dava dei difetti quando capitava. Ho portata la macchina dall'elettrauto e l'hanno smontata tutta, alla fine hanno chiamato alcuni meccanici ford che gli hanno detto che è il computer di bordo, me lo son fatto smontare e l'ho riparato, erano proprio delle saldature fredde, dopo rifatte le saldature tutto e tornato come nuovo. Per testare l'alternatore forse si potrebbe adoperare un trapano, bisogna capire se gira alla giusta velocità

Re: Prova alternatore auto

MessaggioInviato: 29 dic 2018, 11:39
da lucaking
Premesso che sembra strano anche a me che un alternatore possa determinare il lampeggio casuale di un faro, anyway........

Siccome non ci sono riferimenti utili sul tipo di alternatore o di auto in questione, volevo aggiungere una cosa.
Da u po di anni, sulle auto gli alteratori vengono controllati da un segnale PWM proveniente da una centralina.
Quindi ci sono casi in cui un alternatore non funziona correttamente non tanto per un suo guasto ma per un malfunzionamento del suo sistema di controllo.
E vero anche che spesso scollegando il cavo del PWM l' alternatore funziona in maniera "tradizionale" e una diagnosi del suo funzionamento si puo comunque fare, ma ovviamente questo puo variare da modelli a modelli.
Ad esempio ci sono alternatori che senza il PWM "caricano" a regimi di giri motore piuttosto elevati (in quel caso dubito che con il trapano si veda molto).
Ovviamente non è il mio mestiere e la mia esperienza si limita ai pochi modelli che ho potuto esaminare.

Se a qualcuno può interessare qui c' è qualcosa di piu consistente di cio che ho provato a spiegare.

Questo mio sproloquio voleva solo dire che a volte la corretta diagnosi di un guasto è meno banale di come può sembrare. O_/

Re: Prova alternatore auto

MessaggioInviato: 29 dic 2018, 12:02
da stefanob70
Bel documento Foto Utentelucaking.
Ma le analisi in quel contesto,sono fatte in un laboratorio di tutto rispetto.
Nessun hobbista elettronico può arrivare a tanto.
Ribadisco anche io un concetto fondamentale:
Se hai le giuste conoscenze teoriche e pratiche puoi spingerti oltre la semplice diagnosi.
Tutto il resto sono tentativi.

Re: Prova alternatore auto

MessaggioInviato: 29 dic 2018, 12:44
da antoelectronic
L'elettrauto che me l'ha cambiato dice che è gestito dalla centralina...si tratta di una bmw serie 1 anno 2006...è composto da 3 parti: avvolgimento di statore e rotore, ponte a diodi e regolatore di tensione. I diodi sono ok, gli avvolgimenti è poco probabile...rimane appunto il regolatore di tensione il quale si può trovare sul web. Prima devo essere sicuro che non funzioni ovvio!