Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

(nuovo) problema ventola "riscaldamento" Punto

Allestimenti, motori, impianti elettrici ed elettronici sulle automobili

Moderatore: Foto UtenteFranco012

0
voti

[111] Re: (nuovo) problema ventola "riscaldamento" Punto

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 3 lug 2020, 2:43

claudiocedrone ha scritto: ...Altra illuminazione non funzionante è quella dell'accendisigari; nei vari forum dicono che ci sia un LED...

E infatti... LED un cxxxx! C'è una ulteriore lampadina T5 da 1,2 W!
Poco male, domani nei vari giri per la spesa andrò nuovamente a far visita alla cinesina molto carina di "Panda famiglia" (un china store della zona) per comprare un'altra confezione da due per 1,50 euro :mrgreen:
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11174
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[112] Re: (nuovo) problema ventola "riscaldamento" Punto

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 5 lug 2020, 2:37

Ducelier ha scritto: ha scritto:
Il sistema di comando del riscaldamento... ...è ad incastro e viene via solo lui... ...non è complicato...

Ehm, a quale versione di quale modello di quale tipo di Punto 188 ti riferivi :?:

Dunque, stasera un'altra ora buona di smadonnamenti solo per rimuovere il gruppo comandi alzavetri/lunotto termico/fendinebbia/retronebbia/quattro frecce in quanto è fissato solo con due bulloncini (questi con testa a brugola esagonale non Torx... evvai che si sono proprio sbizzarriti =D> ) in comune con il sistema di comando ventilazione e riscaldamento ma dei due connettori quello delle quattro frecce ha un bloccaggio a leva che si è sganciato facilissimamente mentre l'altro premendo l'apposita levetta non voleva sganciarsi, peraltro il relativo cablaggio lo teneva strettamente in tiro non lasciando spazio per lavorarci (nei video visionati invece usciva di almeno cique centimetri :evil: ) e non riuscivo a premerlo abbastanza col dito quindi ho provato a premerlo un pochino più decisamente col giravite e ha ceduto di botto spezzandosi :twisted: percui ne è derivato un tira e molla mostruoso infarcito di bei porconamenti prima che aiutandomi col giravite riuscissi finalmente a sganciarlo; dopodiché svitati gli altri due bulloncini il gruppo comandi stufa è sì con fissaggio a incastro ma si riesce a malapena a farlo rientrare per poterlo smuovere un po' in alto e in basso dalla sua posizione e altro non si può fare perché va a toccare la scocca retrostante oltre naturalmente ad avere annesso tutto il sistema di leveraggi e cordini dei due selettori; in realtà poi tutto il lavoraccio si è rivelato praticamente inutile quando sconsolato e allo stremo della pazienza ho provato a svitare due vitine (testa PH1) che parevano reggere il commutatore del ventilatore che infatti si sfila tirandosi appresso quel pochino di cablaggio sufficiente a permettere di sganciare i due connettori dell'interruttore del climatizzatore e del commutatore vero e proprio; intanto si erano fatte le 22,00 e mi sono concesso di fermarmi e cenare.

Dopo cena, alle 23,30, ho deciso di verificare col multimetro la resistenza dei conduttori del fascio del ventilatore per vedere se c'erano significative variazioni tra l'uno e l'altro delle varie velocità ma anche sul conduttore parzialmente abbronzato della terza velocità la misura restituiva sempre valori oscillanti tra gli 0,5 e 0,6 ohm, ovvero pari al valore letto cortocircuitando i puntali :roll:
alla ispezione visiva entrambi i connettori del cablaggio (lato commutatore e lato resistore multiplo (quello precedentemente trapiantato) risultano puliti e lucidi senza traccia di surriscaldamenti o scintillamenti o altro di anomalo; anche il connettre del commutatore non mostra problemi di sorta e anche il commutatore alla verifica ohmica sulle varie posizioni non mostra nulla di anomalo; a questo punto no so più che pensare... e se il riscaldamento che noto nei conduttori in prossimità del connettore del resistore multiplo fosse fisiologico dovuto alla conduzione del riscaldamento del resistore stesso che dissipa giustamente calore?
Purtroppo non ho riscontri per poter fare confronti ne ho modo di quantificarlo (misurarlo); prima che accadesse l'ustionamento del precedente connettore in seguito (forse!) al trapianto di spazzole del vecchio ventilatore non ero mai andato a sentire con le dita se e quanto scaldava e se il passeggero che portavo quel giorno non avesse notato l'odore di plastica bruciata proveniente da sotto al cassetto probabilmente non mi sarei accorto di nulla; ci vorrebbe qualche anima pia possessore di Punto 188 che avesse la bontà di rimuovere la paratia per sentire con i diti se e quanto il conettore del resistore scalda durante il funzionamento...
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11174
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[113] Re: (nuovo) problema ventola "riscaldamento" Punto

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 6 lug 2020, 1:07

Per il momento non potendo tenere oltre la macchina sventrata ho rimontato tutto e userò tutto normalmente se poi si brucerà nuovamente il connettore o il cablaggio andrò allo sfascio stavolta col flessibile a scoppio a sezionare una Punto per cannibalizzarne l'intero cablaggio :evil:

P.s. Ho preso consapevolezza del perché gli elettrauto siano piuttosto cari... e che non farei mai quel lavoro!
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11174
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[114] Re: (nuovo) problema ventola "riscaldamento" Punto

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 10 lug 2020, 3:20

Per il momento sto usando praticamente mai la terza velocità che "stranamente" è quella che fa scaldare di più il cablaggio in prossimità del connettore quando mi sarei aspettato che scaldasse di più la prima dato che il resistore deve dissipare più potenza per ridurre la tensione :roll: e usando parecchio la seconda e la massima senza riscontrare problemi di sorta; intanto ci tengo a ringraziare di cuore tutti gli intervenuti che hanno avuto la pazienza di seguirmi, supportatrmi (e sopportarmi) e incoraggiarmi in questo lungo thread :ok:
peraltro mi sono accorto che fra quattro giorni, anniversario della presa della bastiglia, il thread compirà un anno :mrgreen:
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 11174
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

Precedente

Torna a Autovetture, motori endotermici ed elettronica relativa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti