Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

restart bticino f80sgb - problema riarmo automatico

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] restart bticino f80sgb - problema riarmo automatico

Messaggioda Foto Utentegio65 » 2 gen 2013, 13:57

ciao, volevo qualche consiglio in merito a quanto segue.
il condominio è sprovvisto di impianto di terra per le singole unità, quindi ho portato mio cavo fino alle cantine con pozzetto e puntazza. non ho trovato un punto ottimale (140 ohm) ma protetto con 0,03mA è accettabile.

montando su una linea un restart f80sgb ho notato che non si riarma automaticamente e lampeggia rosso (non fissa) ma permette il riarmo manuale. quindi piccola dispersione. sezionando l'impianto ho riscontrato che il problema si risolve staccando la caderina.

la mia domanda è: è la caldaia? oppure qualche spiritoso che ha usato come dispersore il tubo acqua e/o gas?

come lo verifico senza togliere corrente a tutte le altre unità e vedere se problema persiste?

grazie.
Avatar utente
Foto Utentegio65
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 1 gen 2013, 15:58

0
voti

[2] Re: restart bticino f80sgb - problema riarmo automatico

Messaggioda Foto Utenteelettro » 3 gen 2013, 0:33

Le vecchie caldaie, possono avere la pompa acqua termosifoni che disperde...è normale e previsto fino a 5mA di corrente...
Avatar utente
Foto Utenteelettro
943 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2794
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[3] Re: restart bticino f80sgb - problema riarmo automatico

Messaggioda Foto UtenteRiccy » 8 gen 2013, 9:39

Conta che la soglia di riarmo del bticino è molto bassa (quindi restrittiva). Ci sta che non riesca a riarmare in condizioni di dispersioni seppur leggere.

Non ricordo il valore ma mi pare sia chiaramente specificato nel foglio istruzioni
Avatar utente
Foto UtenteRiccy
15 2
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 23 ott 2009, 10:30

0
voti

[4] Re: restart bticino f80sgb - problema riarmo automatico

Messaggioda Foto Utente6367 » 8 gen 2013, 22:55

Riccy ha scritto:Ci sta che non riesca a riarmare in condizioni di dispersioni seppur leggere.


Un interruttore differenziale da 30 mA, per norma, deve tollerare senza intervenire una dispersione sino a 15 mA.
Per quale ragione non deve riarmare per dispersioni più leggere? allora tanto vale mettere interruttori differenziali da 10 mA.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,7k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6511
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[5] Re: restart bticino f80sgb - problema riarmo automatico

Messaggioda Foto UtenteRiccy » 10 gen 2013, 9:32

Conta che la soglia del bticino mi pare sia molto più bassa di 10mA.

Forse per una questione di maggior sicurezza perché il prodotto è studiato per impianti con dispersioni davvero effimere.

Ovvio è che su impianti datati o molto ampi questo prodotto sarà solo un problema perché non riarmerebbe mai in pratica.
Avatar utente
Foto UtenteRiccy
15 2
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 23 ott 2009, 10:30

0
voti

[6] Re: restart bticino f80sgb - problema riarmo automatico

Messaggioda Foto Utente6367 » 10 gen 2013, 19:35

Forse per una questione di maggior sicurezza perché il prodotto è studiato per impianti con dispersioni davvero effimere.


Se vuoi "maggiore sicurezza" (ammesso che serva) devi anche cambiare la Idn del differenziale e portarla, per esempio, a 10 mA.


Ovvio è che su impianti datati o molto ampi questo prodotto sarà solo un problema perché non riarmerebbe mai in pratica.


Anche con molti filtri o varistori.
Avatar utente
Foto Utente6367
20,7k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6511
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[7] Re: restart bticino f80sgb - problema riarmo automatico

Messaggioda Foto Utenteattilio » 10 gen 2013, 19:36

Riccy ha scritto:Forse per una questione di maggior sicurezza perché il prodotto è studiato per impianti con dispersioni davvero effimere.


effimero: (agg.) transitorio, fuggevole, precario; (sost.) qualcosa che dura poco, senza lasciare traccia, inconsistente. (fonte: wikizionario)

Cioè, l'autoriarmante in questione, può essere utilizzato solo in impianti esenti da dispersioni? O da momentane dispersioni che svaniscano in pochi istanti per virtù di non si sa bene cosa :?

In base a cosa poi, tale prodotto deroga a quanto detto da Foto Utente6367, hai documentazione a supporto?

Personale interpretazione:
Un impianto con un'interruttore differenziale da 30 mA, che non si rialimenta più con 10 mA di dispersione, non è un impianto più sicuro, è una presa per il c.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
61,1k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9101
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

1
voti

[8] Re: restart bticino f80sgb - problema riarmo automatico

Messaggioda Foto UtenteRiccy » 11 gen 2013, 10:20

purtroppo non trovo la versione online del foglio istruzioni della bticino ma riportano chiaramente che la resistenza nominale di funzionamento tra le parte attive e la terra è pari a 225kohm.

quindi in termini di corrente di dispersione tollerata parrebbe essere inferiore di molto ai 10mA...

Non capisco nemmeno io sinceramente in quali condizioni possa funzionare se non in quelle ottimali.

Penso sia l'unico riarmo che abbia limiti cosi restrittivi.
Avatar utente
Foto UtenteRiccy
15 2
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 23 ott 2009, 10:30

0
voti

[9] Re: restart bticino f80sgb - problema riarmo automatico

Messaggioda Foto Utente6367 » 11 gen 2013, 11:08

resistenza nominale di funzionamento tra le parte attive e la terra è pari a 225kohm


Fa circa 1 mA ! :shock: ?%
Avatar utente
Foto Utente6367
20,7k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6511
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[10] Re: restart bticino f80sgb - problema riarmo automatico

Messaggioda Foto UtenteElectro » 11 gen 2013, 11:13

fonte bticino:
Codice: Seleziona tutto
Soglie di funzionamento
- Resistenza nominale verso terra di
non funzionamento Rd (KΩ) 225
- Resistenza nominale verso terra di
funzionamento Rdø (KΩ) 375
- Resistenza nominale tra parti attive di
non funzionamento Rcc (Ω) 0,75
- Resistenza nominale tra parti attive di
funzionamento Rccø (Ω) 1,25

Stop&Go verifica l'isolamento tra i conduttori attivi e la messa a terra di protezione prima di effettuare la richiusura. Se il livello di isolamento
dell'impianto e degli utilizzatori collegati è inferiore a 225 kohm, Stop&Go non ripristinerà il circuito. La presenza di linee esterne estese, impianti
di illuminazione esterni, pompe sommerse, etc può ridurre considerevolmente il livello di isolamento: in questi casi verificare il livello di isolamento
dell'impianto prima dell'installazione di Stop&Go. Per evitare che tali parti di impianto possano creare problemi nel tempo dovuti a diminuzione
della resistenza di isolamento, si consiglia di prevedere un interruttore divisionale dedicato a queste linee.
"La progettazione, il primo presidio della sicurezza" [Michele Guetta]
Avatar utente
Foto UtenteElectro
2.127 2 2 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1327
Iscritto il: 12 nov 2008, 11:14
Località: Bari

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 43 ospiti