Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Trasformare 1000Vcc(max) in 5Vcc

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

1
voti

[21] Re: Trasformare 1000Vcc(max) in 5Vcc

Messaggioda Foto Utenteedgar » 16 dic 2018, 8:50

arkeo2001 ha scritto:un fotoaccoppiatore funziona anche in continua

Funziona anche in continua ma in questa situazione non è tanto adatto: per fare accendere il led interno partendo da 1000 volt si tratterebbe di far dissipare qualche watt in calore alla resistenza di caduta, ha una risposta non lineare ed è sensibile alla temperatura.
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.442 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2633
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[22] Re: Trasformare 1000Vcc(max) in 5Vcc

Messaggioda Foto Utentearkeo2001 » 16 dic 2018, 9:19

Grazie mille, una cosa che ignoravo totalmente. :)
--
Avatar utente
Foto Utentearkeo2001
455 3 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 309
Iscritto il: 1 ago 2012, 9:12

1
voti

[23] Re: Trasformare 1000Vcc(max) in 5Vcc

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 16 dic 2018, 11:01

Quei partitori della Caddock HVD5-A20M- xxxxx sono meravigliosi, ma costano anche 35 € caduno,
tanto quanto arduino :-) .

Se l' OP adopera arduino non è un professionista, e forse vuole fare solo un prototipo.

Il trimmer di regolazione permette di impostare rapidamente il rapporto di partizione 5/1000 con una
risoluzione di qualche per mille (dipende dalla precisione dei voltmetri adoperati.

Si possono adoperare resistori fissi, ma occorre calcolarne la serie/parallelo per ragguiungere la resistenza
che fornisce il rapporto voluto.

Si può anche accettare un rapporto di partizione "come viene" poi si corregge con l'opportuno coefficente
softaware all'interno del programma arduino.
Dopo tutto con il convertitore A/D interno a 10 bit dell ATM168 di arduino a 5 V corrisponde il numero
1023, Se vuoi visualizzarlo come 5,00 V su un display devi fare sempre una conversione.

O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.364 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2572
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[24] Re: Trasformare 1000Vcc(max) in 5Vcc

Messaggioda Foto Utenteboiler » 16 dic 2018, 12:20

setteali ha scritto:Ok,
sarebbe questo allora lo schema, usando le resistenze che hai indicato in [ 8 ]


Sì e no ;-)
Lo schema è quello giusto, ma serve se si usa la soluzione fai-da-te per proteggere la catena di resistenze.
Questa che ho linkato tiene 5 kV, quindi se la tensione nominale è 1 kV non serve proteggerla ulteriormente.

Quello che invece si può fare è mettere un TVS in uscita. Se arriviamo a 2 kV in ingresso, il partitore li gestisce senza problemi, ma ti trovi 10 V in uscita.

Boiler
Avatar utente
Foto Utenteboiler
15,3k 4 7 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2586
Iscritto il: 9 nov 2011, 12:27

0
voti

[25] Re: Trasformare 1000Vcc(max) in 5Vcc

Messaggioda Foto Utentecmussoni » 16 dic 2018, 19:07

Grazie mille a tutti per gli ottimi spunti.
Per il partitore avevo considerato delle resistenze della Vishay con tensioni nominali di lavoro di 1000V per stare sul sicuro. Per quanto riguarda Arduino ed il circuito relativo, sarebbe chiuso in contenitore adatto alle tensioni di stringa con relativo sezionatore della stringa. L' unico collegamento ad Arduino sarebbe da remoto con messaggi MQTT. Effettivamente, pero', come avete suggerito, se il trimmer o la resistenza inferiore dovrebbero interrompersi avrei un bel problema...
Avatar utente
Foto Utentecmussoni
25 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 8 apr 2014, 23:11

0
voti

[26] Re: Trasformare 1000Vcc(max) in 5Vcc

Messaggioda Foto Utentesetteali » 16 dic 2018, 19:26

cmussoni ha scritto:.....Effettivamente, pero', come avete suggerito, se il trimmer o la resistenza inferiore dovrebbero interrompersi avrei un bel problema...

Nello schema di sx in [ 7 ] le resistenze da 100 K chiudono proprio il partitore quando dovesse interrompersi il trimmer in qualsiasi punto, se vuoi mettere il trimmer, altrimenti una resistenza fissa, la resistenza in serie all'uscita del partitore puoi anche toglierla.
O_/
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
5.946 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3066
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[27] Re: Trasformare 1000Vcc(max) in 5Vcc

Messaggioda Foto Utentearkeo2001 » 16 dic 2018, 19:49

Non potresti fare un'altra cosa? Ovvero con il partitore ci alimenti un pin di un arduino nano col quale piloti un fotoaccoppiatore il cui led emetta una frequenza proporzionale alla tensione. Così il transistor lo fai leggere dal tuo arduino, ri-converti il valore e lo trasmetti. Non sarà preciso al microvolt (ma con un buon algoritmo può diventare preciso a scapito della reattività) ma dovrebbe andare per il tipo di uso. Resta solo il problema di isolare l'alimentazione del nano ma forse con un fusibile ultrarapido e qualche altro accorgimento che non so dovresti riuscire a non mandare i 1000 V a valle dell'interfaccia. In questo modo il fotoaccoppiatore lavorerebbe in modo "naturale".
--
Avatar utente
Foto Utentearkeo2001
455 3 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 309
Iscritto il: 1 ago 2012, 9:12

1
voti

[28] Re: Trasformare 1000Vcc(max) in 5Vcc

Messaggioda Foto Utentecmussoni » 16 dic 2018, 20:11

setteali ha scritto:Nello schema di sx in [ 7 ] le resistenze da 100 K chiudono proprio il partitore quando dovesse interrompersi il trimmer in qualsiasi punto, se vuoi mettere il trimmer, altrimenti una resistenza fissa, la resistenza in serie all'uscita del partitore puoi anche toglierla.
O_/


...hai ragione, non l' avevo capito... :ok:
Avatar utente
Foto Utentecmussoni
25 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 8 apr 2014, 23:11

1
voti

[29] Re: Trasformare 1000Vcc(max) in 5Vcc

Messaggioda Foto Utentecmussoni » 16 dic 2018, 20:12

arkeo2001 ha scritto:Non potresti fare un'altra cosa? Ovvero con il partitore ci alimenti un pin di un arduino nano col quale piloti un fotoaccoppiatore il cui led emetta una frequenza proporzionale alla tensione. Così il transistor lo fai leggere dal tuo arduino, ri-converti il valore e lo trasmetti. Non sarà preciso al microvolt (ma con un buon algoritmo può diventare preciso a scapito della reattività) ma dovrebbe andare per il tipo di uso. Resta solo il problema di isolare l'alimentazione del nano ma forse con un fusibile ultrarapido e qualche altro accorgimento che non so dovresti riuscire a non mandare i 1000 V a valle dell'interfaccia. In questo modo il fotoaccoppiatore lavorerebbe in modo "naturale".


Grazie per lo spunto, anche se mi diventa un po' complicato, anche se puo' essermi utile per altri scopi...ciao... ;-)
Avatar utente
Foto Utentecmussoni
25 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 8 apr 2014, 23:11

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 39 ospiti