Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

autocostruzione yogurtiera

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[1] autocostruzione yogurtiera

Messaggioda Foto Utentepestone » 22 gen 2019, 17:20

ciao a tutti,
spero di essere nella sezione giusta, altrimenti chiedo al moderatore di spostarmi in quella idonea.

come da titolo, voglio autocostruirmi una yogurtiera poiché quelle comunemente in commercio non soddisfano le mie esigenze, ma ho bisogno del vostro aiuto. La mia idea è quella di servirmi di un contenitore in polistirene (usati dalle aziende casearie per il trasporto, per esempio, di mozzarella) all’interno del quale, la fonte di riscaldamento proviene da 1 (o 2) lampadina/e alogena/e, attacco GU4 da 12V 16W (19W equivalenti), accese tramite alimentatore CC 12V 60W o più se necessario, con controllo di un ITC1000 che stacca l’ alimentazione al raggiungimento di un determinato valore di temperatura.
E qui cominciano le prime domande:
• Ho calcolato una corrente assorbita per una lampadina, di 1.33 A, usando il valore nominale di 16W e non i 19W equivalenti, quindi un alimentatore con corrente di uscita di 5A potrebbe essere già sufficientemente dimensionato?
• per evitare che la rottura di una non impedisca all’altra di funzionare (nel caso decida per il doppio utilizzo della fonte di calore) compromettendo la produzione, le lampadine le vedo come delle resistenze e perciò le collegherei in parallelo. Va bene?
• Alimentare una lampadina in CC o in CA comporta qualche differenza dal punto di vista tecnico? Ovvero potrebbero durare di meno e quindi bruciarsi con più frequenza?
• Se volessi utilizzare delle resistenze anzichè delle lampadine, quale valore di corrente e potenza dovrebbero avere?
Mi scuso per la semplicità dei problemi ma da dopo il mio diploma in elettronica, preso nel 1979, ho avuto a che fare "moltissimo" sporadicamente con questo mondo e quindi questi dubbi me li dovete concedere :lol:

Grazie per il vostro aiuto.
Avatar utente
Foto Utentepestone
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 gen 2019, 17:20

0
voti

[2] Re: autocostruzione yogurtiera

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 22 gen 2019, 20:33

Direi che le risposte siano sì alle prime due domande. Non doverebbi esserci differenza fra continua e alternata.

Se vuoi mettere delle resistenze equivalenti alle lampade, mi pare che possa usare due resistori da 9 ohm 25W collegate in parallelo.

Però se vai di resistenze potresti usarne tante più piccole, in modo da avere la generazione di calore non in due soli punti, ma meglio distribuito. Ad esempio puoi mettere circa da 26 a 30 resistenze da 120 ohm 2W, collegate in parallelo e in questo modo hai la stessa potenza delle due lampade ma distribuita meglio.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,2k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18360
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[3] Re: autocostruzione yogurtiera

Messaggioda Foto Utentepestone » 22 gen 2019, 21:20

Ciao IsidoroKZ e grazie per la risposta. :ok:

L'alimentatore da 5A è quindi sufficiente per gestire il carico?

Inoltre ottima l'idea di usare più resistenze così da avere una trasmissione del calore meglio distribuito.

Grazie e mi metto in moto per farla okts
Avatar utente
Foto Utentepestone
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 gen 2019, 17:20

0
voti

[4] Re: autocostruzione yogurtiera

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 22 gen 2019, 21:57

Sì, l'alimentatore ce la fa. Ogni resistenza consuma 0.1 A, quindi potrebbe alimentare 50 resistenze. Meglio però stare un po' al di sotto di questo valore. Non è detto che un alimentatore di qualità ignota possa erogare la corrente massima per tempi lunghi.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,2k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18360
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[5] Re: autocostruzione yogurtiera

Messaggioda Foto Utenteedgar » 23 gen 2019, 11:15

pestone ha scritto:voglio autocostruirmi una yogurtiera poiché quelle comunemente in commercio non soddisfano le mie esigenze

In particolare cosa non ti aggrada ?
Se non è un problema di volume, considerato il costo modesto dei modelli entry level, potrebbe essere più semplice modificare una esistente
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.012 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2334
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[6] Re: autocostruzione yogurtiera

Messaggioda Foto Utentepestone » 24 gen 2019, 0:02

edgar ha scritto:......In particolare cosa non ti aggrada ?
Se non è un problema di volume, considerato il costo modesto dei modelli entry level, potrebbe essere più semplice modificare una esistente


Effettivamente il problema è proprio legato alla quantità, che non va oltre il kg per batch, pochi per le mie esigenze. In giro non ho visto nulla che possa andare oltre tale quantità e per questo ho pensato di ricorrere al DIY.

Intanto ho aperto la mia, alimentata a rete, con 2 resistenze in serie da 11 W e del cui valore non sono certo di interpretarlo bene, allego foto .....
Allegati
75581D87-8150-4736-8456-A186F185F4EA.png
Avatar utente
Foto Utentepestone
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 gen 2019, 17:20

0
voti

[7] Re: autocostruzione yogurtiera

Messaggioda Foto Utenteedgar » 24 gen 2019, 1:03

Il 2K0 sta ad indicare resistenze da 2 kohm
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.012 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2334
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[8] Re: autocostruzione yogurtiera

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 24 gen 2019, 12:29

Ci sono anche questo tipo di resistenze molto più adatte allo scopo, visto che hai bisogno di circa 25 gradi se non ricordo male, Se ne trovano anche a 220 V ma credo siano molto potenti. https://it.aliexpress.com/item/1-pz-In- ... 1d69ca63-1
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
3.269 3 5 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 1934
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

0
voti

[9] Re: autocostruzione yogurtiera

Messaggioda Foto Utentepestone » 25 gen 2019, 0:18

elektronik ha scritto:Ci sono anche questo tipo di resistenze molto più adatte allo scopo, visto che hai bisogno di circa 25 gradi se non ricordo male, Se ne trovano anche a 220 V ma credo siano molto potenti. https://it.aliexpress.com/item/1-pz-In- ... 1d69ca63-1


vorrei arrivare a circa 40° / 45° come Tmax anche se poi la T ottimale che terrò controllata con l'STC 1000 (o analogo) dovrà attestarsi a 35°.

Sul tensione non escludo i 220 V ma ho più simpatia per i 12V :roll:

@Edgar avevo il sentore ma non la certezza che 2K0 volesse apunto indicare 2Kohm e dunque grazie per la conferma
Avatar utente
Foto Utentepestone
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 gen 2019, 17:20

0
voti

[10] Re: autocostruzione yogurtiera

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 25 gen 2019, 0:24

se ne metti piüdi una dovresti arrivare alla temperatura che chiedi, vanno bene anche le piastre flessibili per specchietti retrovisori.
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
3.269 3 5 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 1934
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26


Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite