Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dove termina l'impianto elettrico ?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Dove termina l'impianto elettrico ?

Messaggioda Foto Utentestudioviviani » 9 apr 2019, 15:35

Chiedo confronto su un argomento che ogni tanto mi trovo a dibattere con gli elettricisti.
La questione mi si pone, per esempio, quando si realizza un impianto elettrico in una cucina professionale.
Occorre alimentare macchine (lavastoviglie, forni) che arrivano in cantiere muniti di un cavo di alimentazione da
collegare, tramite scatola di derivazione all'impianto elettrico.
Oppure macchine per le quali il costruttore ha previsto l'allaccio diretto al quadro elettrico.
In altri casi, per motivi vari, risulta impossibile installare una presa.
Ogni volta l'elettricista di turno fa problemi perché non intende accollarsi la "responsabilità della macchina"
Mi pare che la CEI 64-8 reciti come segue
"Fanno parte dell’impianto elettrico, . . .tutti i componenti elettrici
non alimentati tramite prese a spina, inclusi gli apparecchi utilizzatori fissi alimentati tramite
prese a spina destinate unicamente alla loro alimentazione"

Comunque, sarei grato se qualcuno mi potesse indicare riferimenti legislativi che definiscono un maniera unvoca l'argomento.

Grazie
Avatar utente
Foto Utentestudioviviani
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 9 apr 2011, 9:44

1
voti

[2] Re: Dove termina l'impianto elettrico ?

Messaggioda Foto Utentelillo » 11 apr 2019, 9:40

ciao,
non trova nella Norma la definizione che citi.
piuttosto trovo questo:
CEI 64-8/2 ha scritto:21 Caratteristiche dell’impianto
21.1 Impianto elettrico
L’impianto utilizzatore è costituito dai circuiti di alimentazione degli apparecchi utilizzatori e delle
prese a spina, comprese le relative apparecchiature di manovra, sezionamento, interruzione,
protezione ecc. (vedere anche l’art. 11.5 della Parte 1).

e l'art. 11.5 della parte 1 dice:
CEI 64-8/1 ha scritto:11.5 I componenti elettrici sono trattati solo per quanto riguarda la loro scelta e la loro applicazione nell’impianto stesso: questo criterio si applica anche agli assiemi di componenti elettrici che
siano in accordo con le relative Norme.

in definitiva l'impianto elettrico termina alla presa a spina laddove vi è una presa a spina; laddove invece:
Foto Utentestudioviviani ha scritto:Occorre alimentare macchine (lavastoviglie, forni) che arrivano in cantiere muniti di un cavo di alimentazione da collegare, tramite scatola di derivazione all'impianto elettrico.

l'impianto elettrico termina dove comincia l'impianto della macchina.
gli installatori non si possono assumere la responsabilità di un apparecchio non realizzato da loro, ma si assumono ovviamente la responsabilità del suo collegamento.
in fondo è come gli apparecchi di illuminazione: l'installatore lascia "appesi" i cavi di alimentazione del punto luce, e la sua responsabilità termina li.
Avatar utente
Foto Utentelillo
18,0k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3407
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

0
voti

[3] Re: Dove termina l'impianto elettrico ?

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 11 apr 2019, 11:20

Affidiamoci alle leggi, D.M.37/08 art.2
CAMPO APPLIC.jpg
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
42,0k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3386
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[4] Re: Dove termina l'impianto elettrico ?

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 11 apr 2019, 11:34

Nei progetti che realizzo degli impianti elettrici, dove posso, inserisco sempre la classica presa in quanto in questo modo si riesce a definire senza dubbio il confine delle responsabilità dell'installatore contro le responsabilità del costruttore della macchina.
Chiaramente questa soluzione ha dei limiti soprattutto in merito alla potenza degli utilizzatori, di solito mi fermo ai 32A trifase per il discorso presa.
Se non progetto la presa come punto di connessione, chiarisco in relazione tecnica ed inserisco una voce nel computo metrico in merito ai collegamenti, specifico per filo e per segno chi sarà il responsabile di tale lavoro e quantifico un prezzo di riferimento.
In questa maniera nessuno può dire nulla ed ognuno è responsabile per ciò che esegue.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
42,0k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3386
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[5] Re: Dove termina l'impianto elettrico ?

Messaggioda Foto Utente6367 » 11 apr 2019, 13:30

lillo ha scritto:gli installatori non si possono assumere la responsabilità di un apparecchio non realizzato da loro, ma si assumono ovviamente la responsabilità del suo collegamento.


Non solo del collegamento, ma della scelta e della installazione.
Per esempio, certi apparecchi non possono essere installati in bagno o all'aperto.
Certi apparecchi hanno bisogno di un differenziale di tipo B anziché AC.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6065
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[6] Re: Dove termina l'impianto elettrico ?

Messaggioda Foto Utentestudioviviani » 27 apr 2019, 10:16

Ringrazio tutti per il contributo
Avatar utente
Foto Utentestudioviviani
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 9 apr 2011, 9:44

0
voti

[7] Re: Dove termina l'impianto elettrico ?

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 27 apr 2019, 11:46

Chiaramente questa soluzione ha dei limiti soprattutto in merito alla potenza degli utilizzatori, di solito mi fermo ai 32A trifase per il discorso presa.

Per garantire comunque il sezionamento su apparecchiature un po' più grandi ed al contempo marcare univocamente il confine, ho visto impiegare con buoni risultati dei sezionatori in cassetta da cui si dipartiva il cavo di alimentazione verso la macchina.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.857 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1528
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti