Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Progetto Impianto

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike

0
voti

[1] Progetto Impianto

Messaggioda Foto UtenteDEOWAL » 9 feb 2020, 12:58

Buongiorno ,prima di tutto vorrei salutare tutti in quanto è la prima volta che partecipo al forum. O_/ O_/
Desidero avere un parere sul dimensionamento /coordinamento dello schema elettrico, e se ci sono eventualmente prescrizioni.
Grazie
Schema elettrico.jpg
Ultima modifica di Foto UtenteWALTERmwp il 9 feb 2020, 20:11, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Titolo riportato in minuscolo
Avatar utente
Foto UtenteDEOWAL
3 2
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 8 feb 2020, 16:10

1
voti

[2] Re: Progetto Impianto

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 9 feb 2020, 14:19

Sulla pompa sommersa piuttosto che il differenziale a riarmo automatico ne metterei uno da 300 mA ad immunità rinforzata.
Con ogni probabilità l'interruttore generale dovrebbe avere potere di interruzione di 6,0 kA.
Ultima modifica di Foto UtenteWALTERmwp il 9 feb 2020, 20:12, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Titolo riportato in minuscolo
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.283 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[3] Re: Progetto Impianto

Messaggioda Foto UtenteDEOWAL » 9 feb 2020, 20:09

OK, però mi domando: il 300mA tipoA-S sarebbe a monte dell'impianto prese della Zona Cantina è sicuro contatto indiretto sulle persone in caso di intervento?
Ultima modifica di Foto UtenteWALTERmwp il 9 feb 2020, 20:12, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Titolo riportato in minuscolo
Avatar utente
Foto UtenteDEOWAL
3 2
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 8 feb 2020, 16:10

0
voti

[4] Re: Progetto Impianto

Messaggioda Foto UtenteDEOWAL » 9 feb 2020, 20:12

Vorrei anche far notare che se sostituisco il differenziale.... si troverebbe in cascata con il differenziale del G.E. in caso del suo intervento che ne installa ,se vedi lo schema, già uno.
Avatar utente
Foto UtenteDEOWAL
3 2
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 8 feb 2020, 16:10

0
voti

[5] Re: Progetto Impianto

Messaggioda Foto UtenteDEOWAL » 9 feb 2020, 20:24

Goofy ha scritto:Sulla pompa sommersa piuttosto che il differenziale a riarmo automatico ne metterei uno da 300 mA ad immunità rinforzata.
Con ogni probabilità l'interruttore generale dovrebbe avere potere di interruzione di 6,0 kA.

Sull'osservazione mi permetto di far notare che in caso di intervento del G.E. due differenziali identici a immunità rinforzata da 300mA si troverebbero IN CASCATA
Inoltre mi domando se il differenziale a immunità rinforzata da 300mA su tutta la linea della ZONA CAntina è sicuro in caso di contatti diretti ed indiretti.
Avatar utente
Foto UtenteDEOWAL
3 2
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 8 feb 2020, 16:10

0
voti

[6] Re: Progetto Impianto

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 9 feb 2020, 20:43

Il differenziale da 300 mA (indipendentemente dal fatto che sia selettivo o no) è idoneo per la protezione dai contatti indiretti, ma non fornisce la protezione addizionale dai contatti indiretti.
Questa la puoi ottenere mettendo un 30 mA in cantina per le linee luci e prese.
Che ci siano in cascata due differenziali da 300 mA quando funziona il gruppo elettrogeno non è un gran problema: perdi la selettività ma non credo che il gruppo funzioni tanto frequentemente, o sbaglio?
Il differenziale a alta immunità non è un differenziale tipo S (selettivo).
Perché a valle del gruppo elettrogeno metti il differenziale e non lo metti a valle del contatore?
Perché a monte degli scaricatori hai disegnato quello che sembra il simbolo di un trasformatore?
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.283 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[7] Re: Progetto Impianto

Messaggioda Foto Utentelillo » 9 feb 2020, 21:06

Foto UtenteDEOWAL ha scritto:IN CASCATA

ciao e benvenuto, non è il caso di urlare :D
la protezione dai contatti indiretti in TT è assicurata da differenziali di qualsiasi taglia purchè coordinati con l'impianto di terra.
l'interruttore generale (presumibilmente a valle del contatore) non può essere da 4,5 kA, violi la CEI 0-21.
la selettività differenziale è ottenibile in corrente, o tempo, qundi un 300 mA selettivo a monte è selettivo nei confronti di un 300 mA istantaneo a valle.
queste le considerazioni normative.
se ti interessano leggi anche quelle personali:
personalmente non sopporto i differenziali puri;
da quel che vedo si tratta di un appartamento:
in zona giorno una sola linea dedicata alle prese, considerando l'avvento delle induzioni, mi pare riduttiva;
personalmente non trovo simpatici neanche i riarmi automatici, ma de gustibus;
mettere un differenziale generale sia a prese che a luci, non garantisce una adeguata ricerca del guasto, ho visto installatori perdere giornate in configurazioni del genere, ricercare guasti tra forni e lavastoviglie, per poi scoprire che era un faretto a massa;
se ti preoccupi della selettività allora il 25 A a monte di tutto è riduttivo nei confronti dei 16 A valle; in ambito residenziale la selettività da cortocircuiti è un utopia, ma se passi a un 32 A forse qualcosa la ottieni.
per una maggiore comprensione dello schema, sarebbe opportuno utilizzassi simboli convenzionali.
Avatar utente
Foto Utentelillo
18,8k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3662
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

1
voti

[8] Re: Progetto Impianto

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 10 feb 2020, 8:25

Aggiungo: del gruppo elettrogeno è collegata a terra solo la carcassa oppure anche un polo (il "neutro")?
Nel primo caso è ben difficile che possa intervenire il differenziale.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
7.283 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2498
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[9] Re: Progetto Impianto

Messaggioda Foto UtenteDEOWAL » 10 feb 2020, 20:10

lillo ha scritto:
Foto UtenteDEOWAL ha scritto:IN CASCATA

ciao e benvenuto, non è il caso di urlare :D



Ciao e grazie per la risposta, scusami ma non ho "urlato" ho solamente fatto delle osservazioni nella discussione iniziata...sempre che sia permesso.

Non avendo competenze specifiche, qualche chiarimento :
Non è un appartamento ma una villa indipendente.
Non c'è una linea dedicata alla pompa che è sottesa alla linea prese cantina.

1)Vorrei capire innanzi tutto, guardando lo schema, se la protezione dai contatti diretti e indiretti è assicurata.
2) l'interruttore generale deve essere da 6 kA.?
3)L'interruttore a monte da 32A su una fornitura di 3 kW a senso? e se si... perche?
4) Un riarmo automatico sul diff. ad alta immunità sulla zona cantina penso a 100mA tipo A potrebbe essere una soluzione? ...magari garantendo la selettività in caso di funzionamento del G.E.?

Inoltre:
tutti gli utilizzatori Frigo ,TV, Lavastoviglie in zona giorno sono sezionati come nel resto della casa ...lavatrice caldaia etc..... questo forse migliora la situazione.
Grazie
Avatar utente
Foto UtenteDEOWAL
3 2
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 8 feb 2020, 16:10

0
voti

[10] Re: Progetto Impianto

Messaggioda Foto UtenteDEOWAL » 10 feb 2020, 20:34

Goofy ha scritto:Aggiungo: del gruppo elettrogeno è collegata a terra solo la carcassa oppure anche un polo (il "neutro")?
Nel primo caso è ben difficile che possa intervenire il differenziale.


Credo sia la seconda..., ad ogni modo allego quadro e schema elettrico.
Cortesemente fammi sapere.
Immagine (8).jpg
Terra.jpg
Avatar utente
Foto UtenteDEOWAL
3 2
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 8 feb 2020, 16:10

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 40 ospiti