Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Pareri su driver led dimmerabile

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

1
voti

[11] Re: Pareri su driver led dimmerabile

Messaggioda Foto Utenteauato » 13 ott 2020, 1:03

Grazie Richi, buona idea! In pratica creo una rete composta dal parallelo di due serie da 6 led da attaccare al generatore di corrente costante... ogni ramo tirerà circa 0.15A. La tensione dovrebbe regolarsi a circa 18V, cioè il minimo possibile per questo driver. Le misurazioni che ho fatto in campo dimostrano infatti una caduta di tensione di 3V su ciascun led e un assorbimento generale di 0.3A. L'idea di EcoTan funziona ma i resistori scaldano troppo. Con circa 220ohm diminuisco sensibilmente i lumen ma non come avrei voluto e il riscaldamento si sente eccome. Se abbasso ulteriormente, tipo 100ohm che suvccederà? Faro' qualche prova, forse. Inoltre, ho scoperto che questi miei led non sono dimmerabili quindi anche se acquistassi un driver dimmerabile rischierei di buttare soldi. Effetti strani che ho visto su YouTube sono l'accesnsione e l'immediato spegnimento ad intermittenza oppure l'impossibilità di dimmerare fino allo 0 o vicino con alcuni driver. Insomma un altro mondo tutto da scoprire e che ho ignorato finora. Se avessi studiato' prima o mi fossi affidato ad un elettricista esperto avrei acquistato direttamente dei led dimmerabili con annesso driver e dimmer.
Avatar utente
Foto Utenteauato
46 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 93
Iscritto il: 9 ott 2012, 9:17

0
voti

[12] Re: Pareri su driver led dimmerabile

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 13 ott 2020, 8:54

Ci sono un po' di dubbi sulle tue considerazioni però...

La mia soluzione ti permette di dissiparli senza rischiare rotture.

Parlo ad alta voce: se il venditore ti ha dato quel driver, ipotizzo che i LED non abbiano driver interno. Ma allora quando parli di lampeggi e malfunzionamenti, parli di LED singoli o avvenivano su tutta la linea? perché se alcuni LED lampeggiavano o non si accendevano e altri no...ci sarebbe da capire come è possibile!

Tipico invece che il driver inizi a malfunzionare selavora vicino ai suoi limiti: Vmin, Vmax ma anche Pmax!

Il tuo driver è da 350mA (non 315) e 6-15W. Strano che definiscano quel range di tensione in uscita, perché se la limitazione in potenza è seria vuol dire che può lavorare bene solo tra 6/0,35=17V e 15/,35=43V circa (e non tra 18 e 56V come riporta la tabella)

Quindi potrà pilotare da a 5-6 a 13-15 LED (o paralleli di LED) in serie, visto che i LED bianchi (SE non hanno driver interno) lavorano intorno ai 2,8-3,3V.

L'ideale sarebbe collegare in parallelo due serie di 6 LED, ma per semplicità di collegamenti io farei collegamenti a coppie (li chiamo doppiette nel seguito), e potrai sbizzarrirti, restando nei range, collegando:
- 4 doppiette e 4 o 5 LED singoli in serie
- 5 doppiette e 4 o 5 LED singoli in serie
- 6 doppiette e 1 LED singolo in serie
- 6 doppiette (un po' vicino al limite basso di Vout)

I LED singoli saranno più luminosi e un po' più a rischio per la durata.
Le quattro soluzioni sono a V totale decrescente, quindi potenza decrescente e decresce anche la luminosità totale. Le ultime due sono quindi le più affidabili, ma resta da erificare se i LED collegati a coppie fanno abbastanza luce
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
29,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8213
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[13] Re: Pareri su driver led dimmerabile

Messaggioda Foto Utenteauato » 13 ott 2020, 22:14

richiurci ha scritto:Parlo ad alta voce: se il venditore ti ha dato quel driver, ipotizzo che i LED non abbiano driver interno. Ma allora quando parli di lampeggi e malfunzionamenti, parli di LED singoli o avvenivano su tutta la linea? perché se alcuni LED lampeggiavano o non si accendevano e altri no...ci sarebbe da capire come è possibile!

Tipico invece che il driver inizi a malfunzionare selavora vicino ai suoi limiti: Vmin, Vmax ma anche Pmax!

Alcuni elettricisti hanno provato a piazzare uno di quei potenziometri/variatori universali a 220 V sull'ingresso del driver ma nulla accadeva, finché abbassando ancora, raggiunta una certa soglia, iniziavano a lampeggiare.

richiurci ha scritto:Il tuo driver è da 350mA (non 315) e 6-15W. Strano che definiscano quel range di tensione in uscita, perché se la limitazione in potenza è seria vuol dire che può lavorare bene solo tra 6/0,35=17V e 15/,35=43V circa (e non tra 18 e 56V come riporta la tabella)

Quindi potrà pilotare da a 5-6 a 13-15 LED (o paralleli di LED) in serie, visto che i LED bianchi (SE non hanno driver interno) lavorano intorno ai 2,8-3,3V.

L'ideale sarebbe collegare in parallelo due serie di 6 LED, ma per semplicità di collegamenti io farei collegamenti a coppie (li chiamo doppiette nel seguito), e potrai sbizzarrirti, restando nei range, collegando:
- 4 doppiette e 4 o 5 LED singoli in serie
- 5 doppiette e 4 o 5 LED singoli in serie
- 6 doppiette e 1 LED singolo in serie
- 6 doppiette (un po' vicino al limite basso di Vout)

I LED singoli saranno più luminosi e un po' più a rischio per la durata.
Le quattro soluzioni sono a V totale decrescente, quindi potenza decrescente e decresce anche la luminosità totale. Le ultime due sono quindi le più affidabili, ma resta da erificare se i LED collegati a coppie fanno abbastanza luce


Infatti io proverei la penultima o l'ultima. Tuttavia già premonisco che la lucia continuerà ad essere troppo alta per i miei gusti. Se prendo un led e lo provo con alimentatore da banco ho constatato che a regime assorbe 0.31A con una cdt di 3V e che devo abbassare parecchio per avere la luce che desidero (ora mi ricordo di aver fatto delle prove regolando tensione e limitazione in corrente ma non ho appuntato i valori). Ho poi constatato nel datasheet del LED che questi non sono dimmerabili e qui non capisco bene cosa significhi perché sul banco, il singolo LED riesco a dimmerarlo come desisdero. Diciamo che guardando questo video youtube [youtube]https://youtu.be/-oEEqYrj2G4[/youtube] al minuto 3:52, quel che desidererei è dimmerarlo in quel modo quasi ai minimi
Avatar utente
Foto Utenteauato
46 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 93
Iscritto il: 9 ott 2012, 9:17

2
voti

[14] Re: Pareri su driver led dimmerabile

Messaggioda Foto UtenteToldo » 13 ott 2020, 23:20

Ciao,
tutti i LED "puri" sono dimmerabili, è il driver LED che può o meno essere dimmerabile e con varie tecnologie di controllo.

Se un LED lavora in corrente costante è bene che il collegamento sia sempre in serie e mai un misto serie/parallelo per varie ragioni.

Viene richiesto un sistema dimmer, ma in realtà è una semplice attenuazione luminosa e non una dimmerazione dove si ha un controllo di essa.

Se basta semplicemente abbassare la luminosità, l'unica soluzione "pulita" è quella di far lavorare i LED collegati tra loro in serie con una corrente costante inferiore.

Se è cosi, puoi adottare un driver LED MW in corrente costante. Il problema è capire esattamente quanta luce occorre o si intende avere, altrimenti non è possibile stabilire quale driver LED è più opportuno per lo specifico caso. Se non si conoscono i parametri in mA che si intendono ottenere per una determinata luminosità, la soluzione è un driver LED dimmerabile (può essere con controllo resistivo con semplice potenziometro 10kohm o con un determinato valore resistivo fisso se basta una semplice attenuazione luminosa).
Avatar utente
Foto UtenteToldo
132 1 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 2 lug 2017, 15:45

0
voti

[15] Re: Pareri su driver led dimmerabile

Messaggioda Foto UtentedrGremi » 14 ott 2020, 11:41

auato ha scritto:Alcuni elettricisti hanno provato a piazzare uno di quei potenziometri/variatori universali a 220 V sull'ingresso del driver ma nulla accadeva, finché abbassando ancora, raggiunta una certa soglia, iniziavano a lampeggiare.

Ovviamente, sono solo ignoranti.

Toldo ha scritto:Se non si conoscono i parametri in mA che si intendono ottenere per una determinata luminosità, la soluzione è un driver LED dimmerabile (può essere con controllo resistivo con semplice potenziometro 10kohm o con un determinato valore resistivo fisso se basta una semplice attenuazione luminosa).

Se tutta la serie di LED richiede meno di 38V se la cava con un DC-DC da 1 euro con limitazione in corrente (linkato qualche post fa da me) e un alimentatore.
Avatar utente
Foto UtentedrGremi
494 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 227
Iscritto il: 20 nov 2019, 19:49

0
voti

[16] Re: Pareri su driver led dimmerabile

Messaggioda Foto Utenteauato » 14 ott 2020, 17:52

Toldo ha scritto:Ciao,
tutti i LED "puri" sono dimmerabili, è il driver LED che può o meno essere dimmerabile e con varie tecnologie di controllo.


Questi miei mi sa proprio che non sono puri https://lampolighting.com/prodotto/61343-crisled/. Guarda tra le icone e ce n’è una che nega la dimmerabilità. È questo che non capisco ... perché dichiarare questo dispositivo non variabile in intensità quando poi io sul banco l’ho dimmerato a mio piacimento?

Toldo ha scritto: Il problema è capire esattamente quanta luce occorre o si intende avere, altrimenti non è possibile stabilire quale driver LED è più opportuno per lo specifico caso

questa sera ne rimetto su banco uno e mi appunto i valori di corrente in corrispondenza del quale mi piacerebbe la luminosità.
Avatar utente
Foto Utenteauato
46 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 93
Iscritto il: 9 ott 2012, 9:17

0
voti

[17] Re: Pareri su driver led dimmerabile

Messaggioda Foto Utenteauato » 15 ott 2020, 1:07

Fatto prova [youtube] https://youtu.be/tGIwn4l9pQw[/youtube] mi piacerebbe che assorbissero solo 100mA. Come vedete dal video ho notato che già passando da 0.1 a .09 il led si spegne quasi. A regime (come sono ora) assorbono poco più di 0.3A e sono eccessivamente luminosi
Avatar utente
Foto Utenteauato
46 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 93
Iscritto il: 9 ott 2012, 9:17

1
voti

[18] Re: Pareri su driver led dimmerabile

Messaggioda Foto UtentedrGremi » 16 ott 2020, 10:30

Con la soluzione che ti ho proposto al [7] basta girare una vite e avere un amperometro per capire quando fermarsi.
Ti costa $1.26 per ciascuna linea in serie.
Avatar utente
Foto UtentedrGremi
494 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 227
Iscritto il: 20 nov 2019, 19:49

0
voti

[19] Re: Pareri su driver led dimmerabile

Messaggioda Foto Utenteauato » 17 ott 2020, 12:37

drGremi ha scritto:Con la soluzione che ti ho proposto al [7] basta girare una vite e avere un amperometro per capire quando fermarsi.
Ti costa $1.26 per ciascuna linea in serie.

Quindi questo moduletto lo inserisco in uscita al driver, ho capito bene? Gestirebbe fino a un max di 38V...quindi quasi al suo limite nel mio caso perché a 0.1A di assorbimento la cdt su ciascun led è di 2.55V se ben ricordo e quindi 2.55V*13LEDs=33,15V
Avatar utente
Foto Utenteauato
46 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 93
Iscritto il: 9 ott 2012, 9:17

0
voti

[20] Re: Pareri su driver led dimmerabile

Messaggioda Foto Utenteauato » 18 ott 2020, 22:02

drGremi ha scritto:Ho dato un veloce sguardo. Teoricamente giocando con i pin sense e FB (feedback) si potrebbe variare la corrente. Però nel datasheet (https://www.datasheetq.com/datasheet-do ... t/OB2358AP) non vedo alcuna formula di progetto. Credo ci sia un partitore che da una tensione su FB e una resistenza di shunt tra il carico e GND che va su sense. In tal caso se becchi la resistenza di shunt puoi diminuire la corrente aumentandone il valore.
Se ti interessa c'è da sbrogliare il circuito per esserene sicuri.

Vorrei provare a sbrogliare il circuito e valutare se possibile introdurre una modifica al fine di limitare al corrente a 0.1A... mi sembra la scelta più sensata al momento.
Avatar utente
Foto Utenteauato
46 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 93
Iscritto il: 9 ott 2012, 9:17

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 51 ospiti