Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Perché adsl usa una rete diversa da ISDN?

Telefonia, radio, TV, internet, reti locali...comandi a distanza

Moderatori: Foto UtenteMassimoB, Foto Utentejordan20

0
voti

[1] Perché adsl usa una rete diversa da ISDN?

Messaggioda Foto UtenteAquila72 » 10 giu 2021, 11:32

Ciao a tutti vi sembrerà una domanda un po' strana però sul web non c'è una risposta.

Visto considerato che la rete fisica sottostante tra l'utente e la centrale telefonica ( ultimo miglio ) è la stessa e che le frequenze a disposizione sul doppino anche, vorrei capire perché non è stato possibile implementare la tecnologia adsl negli apparati ISDN lato utente ed ovviamente lato centrale?
Ora a parte i costi di implementazione ISDN rispetto all adsl perché si è deciso di inserire uno splitter invece di utilizzare la stessa borchia ISDN per aumentare la velocità sulla stessa rete ISDN?

La butto così a caso può essere per problemi di interferenze?

A tal proposito quale libro mi consigliate sul sistema?

Ringrazio chi interviene
Avatar utente
Foto UtenteAquila72
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 10 giu 2021, 10:11

-1
voti

[2] Re: Perché adsl usa una rete diversa da ISDN?

Messaggioda Foto UtenteDuffr » 10 giu 2021, 12:09

ISDN è digitale (vedi acronimo) mentre ADSL è analogico, per questo motivo i due sistemi non sono compatibili. La rete sottostante (cavi) è un discorso a sé ma non è questo il punto.

ADSL è stato progettato come analogico per viaggiare sulla rete telefonica a doppino (analogico) e li splitter serve a separare le frequenze della fonia (<= 4 kHz) da quelle dei dati (> 25 kHz).

ISDN è stato pensato solo per la navigazione, e spesso era pensato come affiancato a una rete telefonica analogica preesistente.
Fai un giro al mercatino di ƎlectroYou

Se in futuro i computer dovessero diventare troppo potenti,
potremmo organizzarli in un comitato: questo dovrebbe sistemarli.

- Soluzione di Bradley -
Avatar utente
Foto UtenteDuffr
759 6 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 575
Iscritto il: 11 set 2015, 11:19

3
voti

[3] Re: Perché adsl usa una rete diversa da ISDN?

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 10 giu 2021, 12:34

Ho visto diverse imprecisioni.
Su mezzo di trasmissione (cavo aria fibra ) tutti i sistemi mandano un segnale analogico.
Ma le modulazioni dei sistemi digitali sono appunto digitali.
La modulazione digitale di Isdn è 2B1Q e porta 2 canali a 64kb ossia 128kb.
La modulazione digitale ADSL è semplicemente Asimmetrica.
Quindi si distingue Upload e Download
e porta velocità molto superiori 2 8 20 Mb con specifiche tipo AnnexA o B ecc.
Per di più ADSL e Isdn sono lato centrale due piattaforme distinte con prerogative completamente diverse.
In parole povere una telefonata non ha nulla di simile ad un collegamento dati permanente.
L' isdn che non dovrebbe nemmeno più esistere in teoria era stato pensato per avere un canale digitale tra la centrale digitale e il telefono digitale (o centralino digitale) in sede cliente ed eliminare totalmente il rumore analogico di linea in un collegamento telefonico Voce.
ADSL è nato per avere una linea ad alta velocità da dedicare ad internet e sostituire isdn e modem 56K.

P. S. Lo splitter serve solo a non fare sentire il rumore di modulazione ADSL nel telefono del cliente quando il telefono analogico condivide la linea in rame con il modem ADSL.
Se uno si acconta di sentire il rumore (relativamente basso ) può non mettere nulla la linea ADSL funziona comunque.
Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
4.991 2 6 12
Master
Master
 
Messaggi: 1580
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

0
voti

[4] Re: Perché adsl usa una rete diversa da ISDN?

Messaggioda Foto UtenteAquila72 » 10 giu 2021, 13:02

Duffr ha scritto:ISDN è digitale (vedi acronimo) mentre ADSL è analogico, per questo motivo i due sistemi non sono compatibili. La rete sottostante (cavi) è un discorso a sé ma non è questo il punto.

ADSL è stato progettato come analogico per viaggiare sulla rete telefonica a doppino (analogico) e li splitter serve a separare le frequenze della fonia (<= 4 kHz) da quelle dei dati (> 25 kHz).

ISDN è stato pensato solo per la navigazione, e spesso era pensato come affiancato a una rete telefonica analogica preesistente.



Quindi ISDN crea un circuito digitale sulla rete sottostante quindi dal cliente alla rete telefonica i dati viaggiano in digit, mentre l adsl modula i dati sulle frequenze in maniera analogica

Corretto?
Avatar utente
Foto UtenteAquila72
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 10 giu 2021, 10:11

2
voti

[5] Re: Perché adsl usa una rete diversa da ISDN?

Messaggioda Foto Utenteguzz » 10 giu 2021, 14:05

Direi che non è per niente corretto.

ADSL è l'acronimo di "Asymmetric Digital Subscriber Line", quindi già dal nome si capisce che non è analogico!

A quanto so io dati viaggiano in entrambi i casi in digitale, solo che l'ADSL utilizza un range di frequenze più ampio rispetto all'ISDN, separando nettamente tra il traffico dati ed il traffico voce. Lo splitter serve proprio a separarli nettamente, dato che viaggiano a frequenze diverse, in modo da non avere interferenze
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
4.234 3 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2459
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)

0
voti

[6] Re: Perché adsl usa una rete diversa da ISDN?

Messaggioda Foto UtenteAquila72 » 10 giu 2021, 15:05

Perdonami però ti sbagli. Il mio dubbio non era questo ma sul motivo di cambiare una rete quando si poteva rimodulare ISDN.

Sul fatto della modulazione il nome trae in inganno adsl. È vero che trasporta i dati digitali ma li modula quindi da l'impronta sulle frequenze ma il trasporto è sempre analogico. Su questo non si discute è così la mia domanda era un'altra.

Una cosa è certa c'è molta confusione sulla materia però è anche sicuro che il segnale viene convertito modulandolo su linea analogica sulle frequenze. Non per niente si dice modem adsl c'è sempre la funzionalità di modem cioè modulare e demodulare

Usa il tasto "rispondi", "cita" va usato con criterio; sotto il titolo del thread c'è una fascia rosa con scritto "regole del forum", cliccaci sopra e leggi, grazie.
Ultima modifica di Foto Utenteclaudiocedrone il 12 giu 2021, 0:17, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Eliminata inutile citazione integrale del post immediatamente precedente.
Avatar utente
Foto UtenteAquila72
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 10 giu 2021, 10:11

2
voti

[7] Re: Perché adsl usa una rete diversa da ISDN?

Messaggioda Foto Utentepusillus » 10 giu 2021, 16:30

ISDN è una tecnologia degli anni 80 che ha i suoi limiti. Tra l'altro è gestito dall'autocommutatore telefonico che anche esso risale agli anni 70.
Non era possibile ottenere le prestazioni del DSL con il protocollo ISDN.
Un altro esempio è l'evoluzione della telefonia mobile GSM, UMTS, LTE, 5G che pur utilizzando le stesse frequenze con l'evoluzione tecnologica sfruttano al meglio la banda per il trasporto di dati ed implementano nuovi servizi.
Immagine
https://github.com/ScarsFun
“Non è morto ciò che può vivere in eterno,
E in strani eoni anche la morte può morire.”
Avatar utente
Foto Utentepusillus
2.687 2 5 11
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 858
Iscritto il: 5 mar 2016, 15:19
Località: Latina

4
voti

[8] Re: Perché adsl usa una rete diversa da ISDN?

Messaggioda Foto Utentestefanopc » 10 giu 2021, 17:00

Purtroppo la tecnologia delle reti dati, dei computer e del trasporto dei dati a livello geografico hanno avuto una rapida evoluzione.
Prima si dovevano gestire poche linee dati a bassa velocità tra pochi clienti.
Poi sono aumentati i clienti.
Poi si volevano mandare le foto con sempre più clienti.
Poi i filmati a bassa risoluzione ancora più clienti.
Poi filmati alta risoluzione.
Poi Vod e streaming video.
Dopo la centrale telefonica anni 80 ci sono in state in campo altre 3 tecnologie ADSL ciascuna con generazioni impiantistiche diverse che hanno soppiantato la precedente.
Ora c'è Vdsl su rame FTTC o su fibra FTTH.
E sono altre due tecnologie.
Solo il cavo è rimasto quello da 50 anni .
Pensa che il migliore cavo per il vdsl è quello più antico (guaina in piombo) con isolamento in carta e aria (il miglior diaelelettrico) .
Tutto il resto è cambiato già 5 volte in 35 anni.
Sarebbe stato bello essere rimasti alla borchia isdn, alle linee 2mbit senza rete cellulare e ai dottori il teledrin.
Sai quanto lavoro e quanti soldi risparmiati non te lo puoi nemmeno immaginare.
Le borchie isdn sono ben 4 generazioni tecnologiche fa.
Qualche cliente ancora le utilizza e sono una di fatto una tecnologia molto affidabile .
Di sicuro non per guardare la partita su dazn ma per telefonare.
Però quando chiami da un telefono isdn un altro cliente isdn o fisso senti il controllo di chiamata non appena hai composto l'ultima cifra.
Col cellulare invece non è raro che passino anche dieci secondi, quasi come le centrali elettromeccaniche di 40 anni fa.
L'isdn era ed è il top per la velocità di selezione e la qualità della fonia.
Peccato che il suo mercato si stia esaurendo.
Ciao
600 Elettra
Avatar utente
Foto Utentestefanopc
4.991 2 6 12
Master
Master
 
Messaggi: 1580
Iscritto il: 4 ago 2020, 9:11

2
voti

[9] Re: Perché adsl usa una rete diversa da ISDN?

Messaggioda Foto UtenteGioArca67 » 10 giu 2021, 17:43

Aquila72 ha scritto:Visto considerato che la rete fisica sottostante tra l'utente e la centrale telefonica ( ultimo miglio ) è la stessa e che le frequenze a disposizione sul doppino anche, vorrei capire perché non è stato possibile implementare la tecnologia adsl negli apparati ISDN lato utente ed ovviamente lato centrale?


In origine c'era solo la voce e c'era a tutti gli effetti un "filo continuo" fra i due utenti.
Per migliorare l'utilizzazione delle risorse disponibili il "filo continuo" "cessò di esistere" e fra le centrali venivano usate delle multiplazioni (cioè più telefonate di 4kHz venivano spostate in frequenza ed inviate su uno stesso cavo, fra le centrali telefoniche); questo perché 4kHz (in effetti 3,4kHz più un margine di sicurezza) è il limite considerato dalla comunità internazionale come minimo per un decente riconoscimento della voce di chi ci stava parlando dall'altro capo del filo.

In quella piccola banda disponibile si instauravano comunicazioni anche digitali con appositi modem che usavano modulazioni sempre più furbe (efficienti) per inviare bit a velocità via via maggiori. Ma c'era un limite.

Venne creato l'ISDN in cui "l'ultimo miglio" (dalla centrale all'utente)
era "digitale" e permetteva di avere un accesso base (BRI) con 2 canali telefonici, con istaurazione e terminazione della chiamata a richiesta (cosiddetti B, dall'inglese Bearer = portante), ciascuno da 64kbps più un canale dati da 16kbps sempre attivo, complessivamente identificati come 2B+D.
C'era anche un accesso evoluto (PRI) con 30 canali B a 64kbps e 2 canali D a 16kbps, complessivamente identificati come 30B+2D.
In America e Giappone, poiché usavano interconnessioni fra le centrali con bit rate minore, offrivano un accesso PRI, "menomato", di tipo 23B+D.
La modulazione usata dalla borchia utente e in centrale era la 2B1Q (dove in questo caso la B assume un significato diverso rispetto a prima ovvero proprio si intende il BIT da trasmettere, e la Q sta per Quaternario ovvero la numerosità dei simboli trasmessi sul canale, in questo caso 4)
La banda occupata è di 80kHz.
Con una simile banda non si riesce a trasmettere una quantità di informazione particolarmente elevata anche usando modulazioni più furbe (efficienti).
Inoltre mentre i 4kHz originali o gli 80kHz della ISDN sono discretamente piatti, cioè l'attenuazione sul doppino telefonico varia poco con la frequenza, all'aumentare della larghezza di banda l'attenuazione varia molto più sensibilmente rendendo difficile l'uso di una specifica modulazione.

Per cui è stata pensata una diversa utilizzazione del doppino telefonico fra utente e centrale (che non è poi nella pratica in uno stato definibile nemmeno buono vista la vetusta rete telefonica) in cui le frequenze oltre i 25kHz sono divise in singoli canali nella quale i due modem (utente e di centrale) negoziano per ciascun canale il tipo di modulazione ritenuto migliore in base all'attenzione di linea ed alla distanza (l'Orthogonal Frequency-Division Multiplexing, acronimo OFDM).
Nasce l'xDSL di cui ADSL è un sottoinsieme in cui i canali upstream e downstream hanno numerosità diversa, cioè detti non "simmetrici" (da cui la A iniziale per Asimmetric).

Spendo 2 parole per la questione analogico o digitale.

Su supporto fisico non esiste praticamente nulla di "nativo" digitale (eccetto lo spin degli elettroni?), ma per i nostri interessi è tutto e solo analogico. A determinati livelli del segnale analogico attribuiamo specifici significati ovvero specifiche informazioni.
La distinzione terminologica in cui ad es "l'ultimo miglio" (cioè il doppino fra utente e centrale) è detto essere digitale (ISDN, come pure ADSL) in opposizione ad analogico consiste appunto nel fatto che il segnale analogico ivi presente è interpretato come la rappresentazione analogica di un segnale digitale cioè in un determinato istante il livello di tensione misurato (es 2.35V) non è l'informazione stessa, ma attraverso una decodifica si ricostruisce l'informazione che ad esso era stata attribuita.

Per calarlo nel dettaglio ad es la modulazione 2B1Q dell'ISDN è una modulazione di ampiezza ad impulsi (PAM) a 4 livelli (Quaternaria) quindi ogni 2 bit del messaggio originario si attribuisce 1 fra 4 "simboli" (ovvero ampiezze dell'impulso analogico) da trasmettere.

Nel caso dell'ADSL usando la OFDM ogni canale viene modulato con vari tipi di modulazione, a seconda del rapporto segnale rumore singolarmente presente, che variano dalla BPSK (modulazione di fase) alla 32758QAM (modulazione di ampiezza in quadratura con costellazione rettangolare da 32768 punti)

Occorre infine calare le scelte tecniche al momento in cui sono state prese nello stato della tecnologia in quel momento disponibile.
Al momento della nascita dell'ISDN i modem più veloci disponibili non andavano oltre i 19,2kbps, quindi 64+64+16kbps erano già un bel traguardo. Ma la tecnologia utilizzata non permetteva ulteriori evoluzioni se non cambiando radicalmente tutto il sistema.
Avatar utente
Foto UtenteGioArca67
725 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 530
Iscritto il: 12 mar 2021, 9:36

0
voti

[10] Re: Perché adsl usa una rete diversa da ISDN?

Messaggioda Foto UtenteAquila72 » 11 giu 2021, 11:45

Direi una spiegazione perfetta ovviamente i dettagli più tecnici non mi interessano ma sei stato molto chiaro erano le risposte che volevo.

Sono un nuovo utente non so come si vota?
Ultima modifica di Foto UtenteFranco012 il 11 giu 2021, 13:50, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Eliminata inutile citazione integrale del messaggio precedente.
Avatar utente
Foto UtenteAquila72
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 10 giu 2021, 10:11

Prossimo

Torna a Telecomunicazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti