Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Collegamento inverter ad impianto casalingo

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

1
voti

[1] Collegamento inverter ad impianto casalingo

Messaggioda Foto Utentevyrus » 27 feb 2022, 15:17

Ciao a tutti,
sto valutando un impianto da balcone con annesse batterie ed inverter.
potrei generare circa 5 kWh ogni giorno e vorrei capire come collegare il mio impianto alla rete principale, in modo da poterla utilizzare nella vita di tutti i giorni.
Come lo posso collegare?
qui la fanno semplice :mrgreen:
Allegati
Untitled-1.jpg
Untitled-1.jpg (36.38 KiB) Osservato 2116 volte
Avatar utente
Foto Utentevyrus
3 2
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 18 set 2011, 18:05

1
voti

[2] Re: Collegamento inverter ad impianto casalingo

Messaggioda Foto Utenteivano » 27 feb 2022, 23:53

un impianto del genere puo' essere realizzato solo da ditta abilitata a farlo, ANCHE perche' dovrai richiedere il contratto di fornitura bidirezionale al fornitore. senza documentazione non possono farlo e quindi i tuoi kW prodotti sarebbero interpretatati dal contatore come energia consumata
Avatar utente
Foto Utenteivano
1.169 1 3 4
Master
Master
 
Messaggi: 1242
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

0
voti

[3] Re: Collegamento inverter ad impianto casalingo

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 1 mar 2022, 9:32

ivano ha scritto:i tuoi kW prodotti sarebbero interpretatati dal contatore come energia consumata

Bene a sapersi. Non me lo sarei aspettato. :ok:

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
3.217 3 7 9
Master
Master
 
Messaggi: 3694
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[4] Re: Collegamento inverter ad impianto casalingo

Messaggioda Foto UtenteMSilvano » 1 mar 2022, 14:00

ivano ha scritto: i tuoi kW prodotti sarebbero interpretatati dal contatore come energia consumata


Veramente non è così.
Il contatore incrementa i l registro di energia prelevata "A+" per l'energia che transita da monte a valle di esso (prelievo dalla rete) e nei registro di energia immessa (o prodotta) "A-" quella in senso contrario, cioè quella che va verso la rete del distributore.

Se non hai un impianto di produzione dichiarato, e se si accorgono che i registri di A- si sono incrementati, prima ti impongono di spegnere l'impianto di produzione e poi rischi una denuncia.
Avatar utente
Foto UtenteMSilvano
2.073 1 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 725
Iscritto il: 3 gen 2011, 10:35

1
voti

[5] Re: Collegamento inverter ad impianto casalingo

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 1 mar 2022, 18:19

Foto UtenteMSilvano ti riferisci agli Openmeter, gruppi di misura di nuova generazione (se vogliamo chiamarli così).

Per quanto riguarda i gruppi di misura di "vecchia generazione", lo standard era "monodirezionale", quindi il discorso è corretto (con riferimento soltanto a questo tipo di gruppi di misura).
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
4.216 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 3074
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[6] Re: Collegamento inverter ad impianto casalingo

Messaggioda Foto UtenteMSilvano » 1 mar 2022, 21:00

Danielex ha scritto:Foto UtenteMSilvano ti riferisci agli Openmeter, gruppi di misura di nuova generazione (se vogliamo chiamarli così).

Per quanto riguarda i gruppi di misura di "vecchia generazione", lo standard era "monodirezionale", quindi il discorso è corretto (con riferimento soltanto a questo tipo di gruppi di misura).


Mi riferisco a entrambi i contatori elettronici di prima e di nuova generazione.
Se per "vecchia generazione" intendi quelli elettromeccanici, allora il discorso cambia.
In caso di produzione, avrebbero cercato di girare indietro, fino ad arrivare al blocco del disco.
Infatti la misura si faceva con due contatori in serie: uno collegato con gli ingressi lato rete distributore (per l'energia prelevata) e il secondo con gli ingressi lato campo fotovoltaico (per l'energia immessa).
Più il contatore di produzione, collegato anche lui con l'ingresso lato campo fotovoltaico.
Avatar utente
Foto UtenteMSilvano
2.073 1 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 725
Iscritto il: 3 gen 2011, 10:35

0
voti

[7] Re: Collegamento inverter ad impianto casalingo

Messaggioda Foto Utentevyrus » 9 mar 2022, 16:18

Bello che il GSE mi dice di sentire il provider di energia elettrica, ed il mio provider di energia elettrica (TATE) mi dice di sentire GSE per la posa del contatore nuovo
Avatar utente
Foto Utentevyrus
3 2
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 18 set 2011, 18:05

0
voti

[8] Re: Collegamento inverter ad impianto casalingo

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 9 mar 2022, 18:29

vyrus ha scritto:Bello che il GSE mi dice di sentire il provider di energia elettrica, ed il mio provider di energia elettrica (TATE) mi dice di sentire GSE per la posa del contatore nuovo


Scusami, ma pensavi di risolvere al telefono?
Innanzitutto ti devi interfacciare con il distributore di zona.
Potrebbe essere e-distribuzione oppure altri.

Devi presentare una pratica di connessione sul loro portale dedicato.
Dovri rivolgerti innanzitutto ad un tecnico abilitato (non puoi installarti da solo l'impianto) che seguirà anche la pratica di connessione (o si rivolgerà a sua volta ad un tecnico di sua fiducia.
Il GSE viene dopo.


Per Foto UtenteMSilvano
Mi riferivo non agli elettromeccanici, ma alla prima generazione di elettronici.
Nel 2014, in occasione della connessione in rete del mio primo impianto FV, ho fatto la prova in fase di collaudo dell'impianto.
Il gruppo di misura considerava l'energia immessa come prelevata, producendo un incremento dell'energia consumata nella corrispondente fascia oraria.
All'epoca, su quel gruppo di misura era visualizzata solo l'energia prelevata, non c'era la possibilità come sugli attuali di verificare anche l'immessa (era monodirezionale appunto).

Successivamente ho sempre ragionato così e mai ripetuto la prova.

A te risulta diverso?
O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
4.216 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 3074
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[9] Re: Collegamento inverter ad impianto casalingo

Messaggioda Foto UtenteMSilvano » 10 mar 2022, 0:14

Danielex ha scritto:
Successivamente ho sempre ragionato così e mai ripetuto la prova.

A te risulta diverso?
O_/


Foto UtenteDanielex Si, mi risulta che anche E-distribuzione collegasse l'impianto fotovoltaico a valle del contatore di produzione (nei morsetti di presa utente), in modo che il gme "vedesse" l'energia transitare in senso contrario e segnasse nei registri A-

A meno che non abbiano collegato il contatore al contrario.
Avatar utente
Foto UtenteMSilvano
2.073 1 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 725
Iscritto il: 3 gen 2011, 10:35

0
voti

[10] Re: Collegamento inverter ad impianto casalingo

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 10 mar 2022, 11:03

La prova la feci sul contatore di scambio, non sul produzione (prima dell'intervento di e-distribuzione).

Scusa se insisto, ma voglio capirci qualcosa di più (anche perché so che tu sei piuttosto esperto a proposito degli aspetti che riguardano il distributore).

Nell'occasione in cui feci la prova (come nella stragrande maggioranza delle occasioni che mi sono capitate negli anni) e-distribuzione quando venne ad attivare l'impianto sostituì il contatore di scambio.
La sostituzione avvennne perché il contatore di scambio installato era monodirezionale (questa è la motivazione che mi è sempre stata data e tra l'altro mi sembra piuttosto plausibile).
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
4.216 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 3074
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 21 ospiti