Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Risoluzione circuito con metodo correnti di maglia

Circuiti, campi elettromagnetici e teoria delle linee di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[21] Re: Risoluzione circuito con metodo correnti di maglia

Messaggioda Foto UtenteSilver10 » 21 gen 2009, 20:47

Finalmente sono riuscita a parlare con il mio professore!
Alla fine del colloquio non sapevo se ucciderlo o baciarlo :mrgreen: , praticamente mi ha detto che non vuole che risolviamo il sistema di equazioni, basta impostarlo, perché "Non potete risolverlo, non avete i valori, e letterale, senza un calcolatore, è quasi impossibile.." :shock:
A quel punto gli ho gentilmente sottolineato il fatto che a lezione non aveva esplicitato questo particolare e lui mi ha risposto: "Ah bè, ma era logico..."

...

A parte il fatto che ho passato due giorni a scervellarmi su come risolvere quei compiti, credendo che esistesse un chissà quale modo per semplificarli, sono felice perché almeno ho scoperto di poterli tranquillamente svolgere senza troppi problemi...

Per quanto riguarda il famoso esercizio con le due frequenze, banalmente si applica il prinicipio di sovrapposizione impostando i vari set di equazioni e poi alla fine si scrivono due righe del tipo: i(t) è data dalla somma delle varie i(t) trovate facendo operare separatamente i vari generatori...

:mrgreen:

Grazie comunque a tutti e scusate per il disturbo...
Avatar utente
Foto UtenteSilver10
0 2
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 18 gen 2009, 12:18

0
voti

[22] Re: Risoluzione circuito con metodo correnti di maglia

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 21 gen 2009, 20:57

Silver10 ha scritto:
Per quanto riguarda il famoso esercizio con le due frequenze, banalmente si applica il prinicipio di sovrapposizione impostando i vari set di equazioni e poi alla fine si scrivono due righe del tipo: i(t) è data dalla somma delle varie i(t) trovate facendo operare separatamente i vari generatori...



Banalmente a parole .... ma per NULLA BANALE in pratica :evil:

Scusami Silver ma... quello che non sopporto proprio e' che dopo aver cercato insieme una soluzione, .... si chiuda troppo spesso il discorso con un

bel ....... "BANALMENTE" :!: :!: :!: :!: ... si risolveva cosi' :!:

Che BANALMENTE si potesse applicare la sovrapposizione degli effetti lo avevamo gia' capito, ma tra il dire e il fare ... c'e' di mezzo il mare :!:
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
53,8k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12599
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[23] Re: Risoluzione circuito con metodo correnti di maglia

Messaggioda Foto UtenteWed_17 » 22 gen 2009, 10:25

Ciao,
volevo chiedere se questo pezzo di soluzione potesse andar bene per il circuito in questione. Faccio solo alla pulsazione 0 e alla pulsazione 2*pi*f1.
Analisi alla pulsazione 0:
il circuito, dopo varie semplificazioni sulle resistenze, risulta essere il seguente
Pulsazione0.JPG
Pulsazione0.JPG (6.07 KiB) Osservato 1961 volte

dove R_{eq}=[(R_2+R_3)||R_1]+R_4 e considerando il parallelo tra Req ed R8 per semplificare ulteriormente,la corrente che scorre su R5 sarà:
I_5=\frac{E_0/R_9}{(\frac{1}{\frac{R_{eq}R_8}{R_{eq}+R_8}+R_5})+\frac{1}{R_9}+\frac{1}{R_6}}*(\frac{R_{eq}R_8}{R_{eq}+R_8}+R_5})

Pulsazione 2\pi f_1
Il circuito è il seguente:
Pulsazione1.JPG
Pulsazione1.JPG (11.51 KiB) Osservato 1960 volte

Nella parte sotto applicherei Norton, trovando I come generatore equivalente di corrente:
ApplNorton.JPG
ApplNorton.JPG (6.24 KiB) Osservato 1960 volte

in parallelo con l'impedenza Z_{Nort}=Z_{L6}+Z_{R8}+Z_{R9}.
Per la parte superiore troverei l'impedenza equivalente trasformando la stella in triangolo ottenendo:
Ci sono 10 tipi di persone: quelle che conoscono il sistema binario e quelle che lo ignorano.
...We are Motörhead, and we play rock 'n' roll...
Avatar utente
Foto UtenteWed_17
255 3 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 363
Iscritto il: 4 dic 2008, 20:19

1
voti

[24] Re: Risoluzione circuito con metodo correnti di maglia

Messaggioda Foto UtenteWed_17 » 22 gen 2009, 10:42

ParteSuperiore.JPG
ParteSuperiore.JPG (6.04 KiB) Osservato 1950 volte

dove Z_A=\frac{1}{\frac{Y_2Y_3}{Y_{tot}}}, Z_B=\frac{1}{\frac{Y_2Y_{C1}}{Y_{tot}}}, Z_C=\frac{1}{\frac{Y_{C1}Y_3}{Y_{tot}}} dove Y_{tot}=Y_{C1}+Y_2+Y_3.
Così l'impedenza equivalente risulta Z_{eq}=[(Z_A||Z_1)+(Z_{L4R6}||Z_C)]||Z_B+ZR_4
E si arriva al circuito finale:
Finalef1.JPG
Finalef1.JPG (5.61 KiB) Osservato 1950 volte

dove:
I_{R5}=I \frac{(Z_{eq}||Z_{nort})}{(Z_{eq}||Z_{nort})+Z_{R5}}
Non lo faccio anche per 2*pi*f2, ma la corrente che si vuole dovrebbe essere la somma delle espressione temporali alle varie pulsazioni. Vorrei sapere se il procedimento è corretto, grazie :D
Ci sono 10 tipi di persone: quelle che conoscono il sistema binario e quelle che lo ignorano.
...We are Motörhead, and we play rock 'n' roll...
Avatar utente
Foto UtenteWed_17
255 3 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 363
Iscritto il: 4 dic 2008, 20:19

0
voti

[25] Re: Risoluzione circuito con metodo correnti di maglia

Messaggioda Foto UtenteSilver10 » 22 gen 2009, 17:37

Chiedo scusa...
Non volevo sminuire niente e nessuno.
Mi dispiace.
Avatar utente
Foto UtenteSilver10
0 2
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 18 gen 2009, 12:18

0
voti

[26] Re: Risoluzione circuito con metodo correnti di maglia

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 22 gen 2009, 19:09

X SILVER Non hai offeso nessuno ... stai tranquilla :!: ... siamo sempre pronti a darti una mano sulla 2^ puntata dei ... "Nuovi Esercizi Impossibili" ... dell'universita' di Pisa :mrgreen:

____________________________________-

X WED Ma che saga .. wed .. da quel punto di vista ti batto ... hai visto ieri ... :mrgreen:
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
53,8k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12599
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[27] Re: Risoluzione circuito con metodo correnti di maglia

Messaggioda Foto UtenteWed_17 » 22 gen 2009, 19:24

Eh insomma, potrebbe andare comunque come idea???
Ci sono 10 tipi di persone: quelle che conoscono il sistema binario e quelle che lo ignorano.
...We are Motörhead, and we play rock 'n' roll...
Avatar utente
Foto UtenteWed_17
255 3 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 363
Iscritto il: 4 dic 2008, 20:19

0
voti

[28] Re: Risoluzione circuito con metodo correnti di maglia

Messaggioda Foto Utenteoldnick » 10 feb 2009, 18:20

BUAHAHAHAHAHHAHAHAHAH salve a tutti, mi sono iscritto da tanto, ma e' la prima risposta che do'... ora vi spieghero' il perche' della mia risata..

cara silver, anche io faccio biomedica a pisa, ed anche io devo fare questo dannatissimo esame che ho gia' provato una volta, tra l'altro ci sono rimasto pietrificato appena mi hanno consegnato il compito perche' era una cosa del tutto diversa (e circa 10 volte piu' complicata) da cio' che faceva lui in classe, ho provato a farlo ma niente da fare, ho scoperto anche io dopo che il prof vuole solo la (banale) impostazione del sistema, domattina sono nel suo ufficio, gli metto davanti i compiti, e gli chiedo di risolverli, cosi' al prossimo faccio come lui...

avrei una domanda da porre a tutti, forse sembrera' stupida ma a me risolverebbe molti problemi, e forse anche a te silver (ammesso che non ti sia gia' venuto in mente) ... Io uso quasi sempre il metodo delle correnti di maglia, che, correggetemi se sbaglio, richiede di trovare l'albero della rete e poi fare il sistema di equazioni delle maglie monocorda, dopodiche' aggiungendo tante equazioni ai nodi quante sono quelle necessarie per completare il set di incognite, si puo' arrivare ad una soluzione....

ora la mia domanda e' questa.. se per esempio in un esercizio mi viene chiesto qualcosa relativo alla corrente in un determinato ramo, basta che io scelga un albero per il circuito intero in modo che quel ramo sia una corda di una maglia monocorda??? cosi' in quel caso non avrei bisogno di altre equazioni ai nodi perche' (correggetemi se sbaglio) per definizione la corrente di maglia fittizia di di una maglia monocorda coincide esattamente con la corrente presente nella corda.. e quindi nel ramo che a me interessa....

con questo stesso metodo si potrebbe per esempio trovare il generatore di Norton per la rete vista da un bipolo, facendo in modo che quel bipolo risulti una corda di una maglia monocorda, dato che il gen. di Norton equivale alla corrente di cortocircuito?

spero di non aver detto delle eresie...

grazie a tutti per questo forum, praticamente non ho comprato libri per questo esame e tutto cio' che mi serviva l'ho preso da qua e dalla magica wiki...

grazie mille ancora..
Avatar utente
Foto Utenteoldnick
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 31 dic 2008, 19:22

0
voti

[29] Re: Risoluzione circuito con metodo correnti di maglia

Messaggioda Foto Utenteadmin » 10 feb 2009, 19:06

1)con il metodo delle correnti di maglia non si scrive alcuna equazione ai nodi: e' proprio un artificio matematico per eliminare la scrittura del I pdK.
2)non capisco perché a biomedica si complichi l'elettrotecnica con un linguaggio così astruso.
Possibile che per imparare le nozioni di base dell'elettrotecnica ci sia bisogno di parlare dell'albero di un circuito intero in cui un ramo sia una corda di una maglia monocorda?
3)Spero che RenzoDF riesca a capire che cosa hai chiesto
Avatar utente
Foto Utenteadmin
185,1k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11401
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

1
voti

[30] Re: Risoluzione circuito con metodo correnti di maglia

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 10 feb 2009, 19:30

Io caro admin non ci capisco piu' un bel nulla :mrgreen:

In queste universita' del nuovo millennio, a mio parere, stanno veramente dando i numeri ... :shock:

a GESTIONALE ... tesi sul controllo del motore ...
a BIOMEDICA ..."reti" che diventano "alberi" ... "bipoli" che si trasformano in "corde" ...

e circuiti da far accapponare "i capelli" come diceva qualcuno :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

...non oso pensare quali possano essere gli argomenti oggetto di tesi a ELETTROTECNICA ... magari " pasticceria applicata" :!:

ma siamo impazziti :?:
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
53,8k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12599
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

PrecedenteProssimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti