Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

prelievo corrente monofase su limitatore enel trifase

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto UtenteMike, Foto Utentesebago

1
voti

[31] Re: prelievo corrente monofase su limitatore enel trifase

Messaggioda Foto UtentePierluigi2002 » 28 dic 2012, 12:22

TRATTO DA DISCUSSIONE SU ALTRO FORUM



Inviato 05 agosto 2012 - 08:44
Salve, ti rispondo in qualità di tecnico di enel distribuzione:

Il contatore elettronico misura la potenza ( tramite la misurazione della tensione e della corrente rapportata nel tempo kWh )
Sul monofase poco da dire, sul trifase ci sarebbe un enciclopedia da scrivere ma rimaniamo in tema:
La potenza nel trifase viene calcolata in base alla SOMMA delle tre fase; spiego banalmente

Se hai 6 kW contrattuali puoi erogare con Fase 1 kW 6 + Fase 2 e Fase 3 kW 0 = 6 kW

Fase 1 kW 2 + Fase 2 kW 3 + Fase 3 kW 1 = 6 kW

In poche parole puoi caricare tutto su una fase, questo perché i vecchi gdm elettromecc avevano la limitazione termica su ogni singola fase, mentre quello elettronico esegue la somma delle tre potenze per determinare la potenza assorbita.

Il fatto che ci siano colleghi che comunicano al cliente che se hai 3 kW hai 1 kW per fase, questo è dovuto a due fattori:

Il primo è che nemmeno internamente è trapelata questa informazione, solo dopo qualche anno ci siamo resi conto che non vi era distinzione tra assobimento trifase o monofase, quindi le unita operative più " vecchie " sono rimaste ancora alla vecchia mentalità di avere la potenza suddivisa sulle tre fasi.

C'è da rammentare una cosa comunque: contrattualmente la fornitura in trifase deve avere carichi il più possibile equilibrati sulle tre fasi, se un tecnico enel rileva che una fornitura trifase preleva ad esempio 20 kW su un unica fase e le altre due un carico irrisorio, l'ente ha la facoltà di sospendere la fornitura elettrica ed intimare al cliente il bilanciamento dei carichi
“vivi il presente“
Avatar utente
Foto UtentePierluigi2002
1.038 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1600
Iscritto il: 23 gen 2008, 23:12

0
voti

[32] Re: prelievo corrente monofase su limitatore enel trifase

Messaggioda Foto Utenteelettro » 1 gen 2013, 22:11

Mi pare che i GEM aggiornati, consentono un prelievo di potenza contrattuale con l'opzione di una singola fase fino all' 80% della potenza totale....entro i limiti della corrente nominale del sezionatore, di solito almeno un C63 o D63
Avatar utente
Foto Utenteelettro
938 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2793
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[33] Re: prelievo corrente monofase su limitatore enel trifase

Messaggioda Foto Utenteboobie80 » 21 apr 2016, 16:52

elettro ha scritto:Mi pare che i GEM aggiornati, consentono un prelievo di potenza contrattuale con l'opzione di una singola fase fino all' 80% della potenza totale....entro i limiti della corrente nominale del sezionatore, di solito almeno un C63 o D63


Che voi sappiate è confermata questa informazione? In un contatore trifase posso prelevare l'80% del carico su una singola fase?
Avatar utente
Foto Utenteboobie80
58 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 876
Iscritto il: 5 mar 2007, 11:39

0
voti

[34] Re: prelievo corrente monofase su limitatore enel trifase

Messaggioda Foto Utenteboobie80 » 22 apr 2016, 11:03

Scusate se insisto ma volevo avere una conferma per un cliente che vorrebbe assorbire 7 kW su una fase, con contatore trifase da 10 kW....... #-o
Avatar utente
Foto Utenteboobie80
58 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 876
Iscritto il: 5 mar 2007, 11:39

0
voti

[35] Re: prelievo corrente monofase su limitatore enel trifase

Messaggioda Foto UtenteElectro » 22 apr 2016, 11:05

Puoi comunque richiedere una fornitura monofase da 10 kW.
"La progettazione, il primo presidio della sicurezza" [Michele Guetta]
Avatar utente
Foto UtenteElectro
2.122 2 2 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1324
Iscritto il: 12 nov 2008, 11:14
Località: Bari

0
voti

[36] Re: prelievo corrente monofase su limitatore enel trifase

Messaggioda Foto Utenteboobie80 » 22 apr 2016, 11:14

Non Può.... praticamente prima aveva 2 contatori, uno trifase per la pompa di calore e uno monofase per la casa.
Il termotecnico gli ha consigliato di unificare con unico contatore con la nuova tariffa (mi sembra la D1) che è in vigore da un anno, in quanto dovrebbe essere economicamente conveniente....
Avatar utente
Foto Utenteboobie80
58 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 876
Iscritto il: 5 mar 2007, 11:39

0
voti

[37] Re: prelievo corrente monofase su limitatore enel trifase

Messaggioda Foto UtenteSuPREmEBoXTeR » 1 mar 2018, 17:35

Riesumo la questione per portare la mia testimonianza con Enel.

PDC monofase, potenza massima ass. di targa 5,67kW, collegata su cont. trifase 10 kW. Non abbiamo potuto fare l'avviamento perché scattava subito. Preciso che la macchina è inverter.
Abbiamo dovuto portare tutto su monofase con impegnativa da 10.

Altro impianto con pompa di calore trifase da circa 6 kW più carichi monofase distribuiti, con sbilanciamento sicuro di almeno 2.5 kW, se non di più. Non scatta.

Quindi posso concludere che dalla mia esperienza, l'ipotesi più plausibile mi sembra quella dello sbilanciamento massimo superiore al 40% della potenza contrattuale 4kW o, eventualmente, della pot. disponibile 4,4kW (data la potenza ass. non posso distinguere).

Faccio un'altra considerazione: Ai tempi mi fu detto che lo sbilanciamento massimo tollerabile (prima dei nuovi contatori) era di 6 kW.
Oggi secondo me questo valore dovrebbe essere ancora attuale, visto che nella Cei 0-21 relativamente all'immissione in rete con impianti fotovoltaici, lo squilibrio massimo accettabile è 6 kW. Facendo un parallelo credo che la rete debba essere dimensionata per tollerare ciò, o mi sbaglio?

Possibile che questo dato, che è praticamente un dato prestazionale, non venga specificato nei contratti e lasciato al buon cuore del distributore?
Avatar utente
Foto UtenteSuPREmEBoXTeR
0 2
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 6 lug 2011, 14:24

0
voti

[38] Re: prelievo corrente monofase su limitatore enel trifase

Messaggioda Foto Utentesonusfaber » 28 apr 2020, 22:31

ciao

riesumo questa vecchia discussione perché, almeno per me, non è ancora del tutto chiaro e soprattutto non è certo e non vorrei fare cavolate.

Ho due contatori monofase da 3 kW cadauno e devo passare a unica fornitura da 6 kW di potenza contrattuale.
Siccome passare a 6 kW monofase o trifase il costo è identico, mi farebbe piacere 6 kW trifase, per poter usare alcune macchine ereditate da mio papà.
Diciamo che i 6 kW "domestici", per la casa, sono necessari, mentre alimentare gli attrezzi trifase è un desiderio, ma potrei anche farne a meno... fino ad ora sono vissuto anche senza.

Il dubbio è proprio avere la certezza di poter essere in grado di prelevare tutti i 6 kW anche da una sola fase, quindi carico totalmente sbilanciato.
è vero che manderò una fase alla zona giorno, una alla zona notte ed il trifase al magazzino, ma i prelievi saranno assolutamente sbilanciati durante il giorno. I consumi annuali potrebbero anche essere equlibrati, ma non quelli istantanei.

ENEL Servizio Elettrico non sa rispondere e mi rimanda a ENEL distribuzione
ENEL distribuzione dice che devo rivolgermi al mio venditore e siamo da capo...

Sul manuale d'uso del contatore trifase nuovo ( Open Meter ) c'è scritto che stacca quando viene rilevato il consumo di tutta la potenza contrattuale su una sola fase, ma ciò non mi garantisce che non stacchi anche prima.

L'unico modo per salvare capra e cavoli sarebbe portare il trifase sino al quadretto della zona giorno (almeno) e dividere i condizionatori, la cucina, e le altre utenze su tre fasi diverse, ma ciò comporta cambiare il montante, mettere un MT 4 poli al montante e un altro MT 4 poli nel quadretto al posto del generale.
Se invece 6 kW li potessi prelevare da una fase sola, allora tutto l'impianto sarebbe già OK, basta il solo contatore, avendo 3 montanti (giorno, notte, magazzino) da 6 mmq da assegnare a 3 fasi.

Insomma... non vorrei farmi portare il trifase e poi vederlo staccare ogni 3x2... se così fosse... 6 kW monofase e tanti saluti (e pazienza per gli attrezzi del babbo) e 6 kW monofase significa 8 kW per 3 ore
(a dire il vero, ora i due monofase mi staccano a 4,2 kW

Non siamo grandi consumatori di corrente, ma quella poca la preleviamo purtroppo tutta assieme

Ma lo sapete che il phon ciuccia 1.8 kW (misurati con la pinza) ? il Forno e la lavapiatti 2.2 kW cadauno?
Il peggio è il forno combinato che rasenta i 3 kW...
Ma resta lo scalda acqua del magazzino: 3.7 kW

Grazie.
Avatar utente
Foto Utentesonusfaber
60 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 8 gen 2015, 1:49

0
voti

[39] Re: prelievo corrente monofase su limitatore enel trifase

Messaggioda Foto UtenteDavideChinelli » 28 apr 2020, 23:38

Da mia mamma ho un contatore 2kW trifase collegato sia in casa (una fase sola) che cantina (trifase).
Con 2kw e qualcosa su una singola fase va come nulla fosse (forno o lavastoviglie più TV, PC e qualche lampadina).

Ovvio che più riesci a bilanciare i carichi, meglio è.

Mi ero informato qualche anno fa attraverso un amico che lavora in una centrale enel.
All'epoca consentivano uno squilibrio massimo di 6 kW tra la fase che assorbe di più e quella che assorbe meno, oltre scatta il limitatore anche se non hai superato il consumo massimo di contratto. Oltre i 6 kW (mi pare) di contratto paghi anche l'energia reattiva e ti possono imporre di bilanciare fasi e cosphi se notano consumi non bilanciati.

Ergo (se non è cambiato nulla), nel tuo caso con 6 kW potenzialmente puoi fregartene e caricarli tutti sulla stessa fase, anche se sarebbe consigliabile per quanto possibile dividerli sulle 3 fasi (ben sapendo che sarebbe comunque impossibile averli equilibrati in ogni istante in un'utenza domestica).

A casa mia sto facendo rifare l'impianto elettrico "a blocchi", man mano che ristrutturo una zona di casa, la suddivido nel quadro.
Alla fine verranno 3 linee indipendenti (una per piano), corrispondenti ad una per fase, linea giardino e linea garage direttamente in trifase, dove poi le utenze monofase saranno collegate sulla linea con minor assorbimento "medio" (quella del terzo piano).

Alla fine piano terra zona giorno (consumi mediamente elevati), piano centrale zona notte (ci sono lavatrice, vasca idro e condizionatore), terzo piano zona relax (c'è una TV, l'impianto di allarme e di antenna ed un computer).

Illuminazione e prese monofase delle 2 zone esterne le collegherò sotto la stessa linea del terzo piano, mentre le utenze trifase (ovviamente) su tutte e 3 le fasi. Solo per le pertinenze esterne (pozzo, tornio, trapano a colonna, pressa idraulica , fresatrice, idropulitrice, ponte da meccanico, qualche Mola e qualcosa che ho dimenticato di sicuro)
Avatar utente
Foto UtenteDavideChinelli
85 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 149
Iscritto il: 7 feb 2018, 13:39

0
voti

[40] Re: prelievo corrente monofase su limitatore enel trifase

Messaggioda Foto Utentesonusfaber » 29 apr 2020, 1:10

Grazie per la risposta.

è ovvio che cerco di bilanciare il più possibile, ma senza portare la trifase si dentro la zona giorno (ovvero cambiare montante e sostituire i MT C40 a monte e C32 a valle con MT di diverso corrente 4 poli) alla fine della fiera avrò momenti della giornata dove il consumo è tutto su una fase e altri momenti che sarà tutto su un'altra fase.

L'unica dichiarazione (più o meno) ufficiale di ENEL la trovo sul manuale del nuovo Open Meter.
----------------------
È scattato il dispositivo per il controllo della fornitura di energia elettrica del contatore elettronico. Perché?
Tre sono le ipotesi probabili:
...
C) sta prelevando su una singola fase l’intero valore della potenza
contrattuale


quasi a dire che se hai 15 kW.... li puoi ciuccciare su singola fase, ma non dice se per 1 minuto o 3 ore o per sempre. purtroppo è piuttosto "vago".

Mi chiedo io che gliene fa ad ENEL per piccole potenze... perché se chiedessi 6 kW monofase, me ne danno 8 per tre ore filate e su singola fase.
Posso capire per grandi utenze...

per il lavoro io affitto una porzione di capannone ed il proprietario mi rifattura la corrente elettrica (assorbo circa 150 kW) e almeno due volte l'anno mi chiede di ri-equlibrare perché il gestore gli fa storie, ma una utenza domestica non può tecnicamente farlo... è impossibile.
io avrò i consumi annuali bilanciati, ma non istantanei... magari la lavatrice scalda quando i condizionatori sono spenti...
----------------------
Avatar utente
Foto Utentesonusfaber
60 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 8 gen 2015, 1:49

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 51 ospiti