Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Info anelli di guasto

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

1
voti

[11] Re: Info anelli di guasto

Messaggioda Foto UtenteMike » 11 gen 2014, 13:26

Esistono valori tabellati per il dimensionamento dell'impianto di terra (Guida CEI 64-12) ma per valutare l'esistente non hanno alcun valore. L'unico modo è misurarlo, per esempio con il metodo volt/amperometrico hai la misura della resistenza di terra del dispersore. Si ricorre a questo metodo quando in un sistema TT la misura della resistenza di terra con il "loop" tester ha un valore non coordinato e pertanto si va a verificare l'effettivo valore della Rt prima di affermare che manca la protezione dai contatti indiretti (caso più unico che raro).
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14247
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

1
voti

[12] Re: Info anelli di guasto

Messaggioda Foto Utente6367 » 11 gen 2014, 13:54

se il guasto avviene nel mio appartamento e la cabina dista ad 1 km, immagino che la corrente di guasto scorra lungo il terreno, per un km, fino ad arrivare al centro stella.
Dico bene?


Intuisco un dubbio.
Di fatto la resistenza del cammino nel terreno non dipende dalla sua distanza ma solo dalle resistenze dei due dispersori RA e RB. Ognuna è la resistenza tra il dispersore e la terra "all'infinito". Se i due dispersori sono sufficientemente lontani e indipendenti tra di loro la resistenza del tratto nel terreno è data dalla sola somma RA + RB. Del resto, man mano che allontani i due resistori, aumenta la lunghezza del cammino ma aumenta enormemente anche la sezione del terreno.

PS
Ho cercato di esprimere a parole povere quello che andrebbe trattato con rigore utilizzando i campi vettoriali!
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6065
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[13] Re: Info anelli di guasto

Messaggioda Foto UtenteIho » 2 giu 2014, 12:07

Mike ha scritto:Esistono valori tabellati per il dimensionamento dell'impianto di terra (Guida CEI 64-12) ...

:ok:

sono test che onestamente sconosco ma quantomeno ora so che "esistono" :ok:


6367 ha scritto:Ho cercato di esprimere a parole povere quello che andrebbe trattato con rigore utilizzando i campi vettoriali!


sei stato molto chiaro :ok: guarda.
La R Terreno no ha influenza perché immagino che dalla R= ro*L/S la Sezione S sia così grande che possa definirsi un rapporto di un valore piccolissimo, dico bene?
Ritornando al percorso della corrente, valori di impedenza a parte, è lecito pensare che questa percorra comunque un km per arrivare al centro stella del trafo o il percorso in realtà è diverso?
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

1
voti

[14] Re: Info anelli di guasto

Messaggioda Foto Utente6367 » 2 giu 2014, 12:18

La R Terreno no ha influenza perché immagino che dalla R= ro*L/S la Sezione S sia così grande che possa definirsi un rapporto di un valore piccolissimo, dico bene?


Ha influenza eccome, ma la ro del terreno ti compare nel calcolo o nella misura delle resistenze di terra dei due dispersori e non in altri contributi.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6065
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[15] Re: Info anelli di guasto

Messaggioda Foto UtenteIho » 2 giu 2014, 23:05

...e per quello che hai scritto prima, R entra in ballo solo se Ra e Rb sono molto vicini, dico bene?
comunque non ricordo dove, mi pare di aver letto che in realtà, in quel tipo di guasto, la corrente di guasto si richiude sul centro stella del trasformatore tramite i nodi di derivazione del neutro sparsi per la città e collegati a sua volta alla cabina.
E' corretto?
Avatar utente
Foto UtenteIho
206 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 8 ott 2008, 11:15
Località: Pulsano

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti