Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

messa a terra

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto UtenteMike, Foto Utentesebago

0
voti

[21] Re: messa a terra

Messaggioda Foto Utentetrittico69 » 12 mag 2009, 21:29

Mike ha scritto:Per Trittico: lo so, leggere è una rottura di scatole, [..] se leggi bene l'allegato si riferisce alla MASSE ESTRANEE, quindi per prima cosa devi stabilire se ci sono delle masse estranee verificando le parti metalliche che NON fanno parte dell'impianto elettrico che presentano una resistenza di terra inferiore a 200 Ohm (e sì, mi dispiace ma tocca rompersi le scatole a fare delle misure...mannaggia), stabilito questo le colleghi all'impianto di terra localmente nelle modalità indicate, allo stesso nodo di terra puoi collegare anche i PE di tutte le altre masse.

non si fa prima collegare i tubi a terra che a misurare la resistenza verso terra?
Avatar utente
Foto Utentetrittico69
4 1 2 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 393
Iscritto il: 3 feb 2009, 22:24

0
voti

[22] Re: messa a terra

Messaggioda Foto UtenteMike » 13 mag 2009, 16:09

trittico69 ha scritto:non si fa prima collegare i tubi a terra che a misurare la resistenza verso terra?


Certo, infatti ecco il motivo per cui qualcuno aveva risposto: "si adesso metto a letto pure il letto"...
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,0k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14293
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[23] Re: messa a terra

Messaggioda Foto Utentetrittico69 » 13 mag 2009, 16:55

quindi , taglio la guaina protettiva dei tubi ne bagno(sotto il pavimento) metto le fascette a cui collego il filo giallo verde da 4mm e lo porto nella cassetta di derivazione senza neanche il corugato(forassita) visto che comunque non sarà più ispezionabile....giusto?
Avatar utente
Foto Utentetrittico69
4 1 2 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 393
Iscritto il: 3 feb 2009, 22:24

0
voti

[24] Re: messa a terra

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 13 mag 2009, 16:58

ora però a parte le battute il fatto di mettere a terra indistintamente qualsiasi cosa potrebbe anche essere controproducente per la sicurezza in quanto in caso di guasto ed eventuale corrente dispersa verso terra alcune parti metalliche collegate senza motivo all'impianto di terra potrebbero assumere potenziali pericolosi...
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
3.230 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2575
Iscritto il: 21 feb 2008, 18:18

0
voti

[25] Re: messa a terra

Messaggioda Foto Utentebobpiu39 » 14 mag 2009, 10:03

Mike ha scritto:
bobpiu39 ha scritto:...cut...
Per il topic invece qualsiasi massa estranea in un TT deve essere collegata con un conduttore equipotenziale semplice (una sola volta e in qualsiasi punto al collettore di terra con un PE).


Non è esatto. Parlando di EQS nel residenziale solo nei locali contenenti vasche da bagno o docce è necessario il collegamento equipotenziale delle masse estranee.



il mio "...qualsiasi massa estranea in un TT deve essere collegata con un conduttore equipotenziale Semplice..." non voleva intendere il EQS (secondario) ma semplicemente il EQP(primario), leggendo tutto il topic giustamente era meglio precisare.
Rilancio un pochino, non sono arrivato ancora a ripassare (per l'esame di abilitazione) i luoghi non ordinari, quali il bagno in questione; secondo voi dovendo verificare che la tensione sulle masse/masse estranee sia < della Ul = 25V, non sarebbe sufficiente un differenziale più sensibile del normale Idn=30mA? non sarebbe così più necessario parlare del EQSupplementare, come intendevo nel mio primo intervento, prenderei una cantonata così facendo?
Avatar utente
Foto Utentebobpiu39
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 11 mag 2009, 9:27

0
voti

[26] Re: messa a terra

Messaggioda Foto UtenteMike » 14 mag 2009, 18:23

La tensione verso terra massima ammessa è sempre di 50V come nei luoghi ordinari,i 25V sono richiesti nei cantieri, locali medici, ambienti ad uso agricolo... L'EQS nei bagni è requisito indispensabile per la sicurezza, sopratutto nei condomini, indipendentemente dal valore di taratura del differenziale.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
52,0k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14293
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[27] Re: messa a terra

Messaggioda Foto Utentebobpiu39 » 20 mag 2009, 11:23

Mike ha scritto:La tensione verso terra massima ammessa è sempre di 50V come nei luoghi ordinari,i 25V sono richiesti nei cantieri, locali medici, ambienti ad uso agricolo... L'EQS nei bagni è requisito indispensabile per la sicurezza, sopratutto nei condomini, indipendentemente dal valore di taratura del differenziale.


ok, ne prendo atto, arrivo qui per correggermi, ma Mike (tutta la mia stima) lo ha perfettamente già fatto. Se è la 64-8 a richiederlo, ne ho voglia di pensarci su e risolverlo a testa mia...ok allora EQS sia.
Avatar utente
Foto Utentebobpiu39
0 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 11 mag 2009, 9:27

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 79 ospiti