Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Generatore pilotato e induttori in un circuito

Circuiti, campi elettromagnetici e teoria delle linee di trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] Generatore pilotato e induttori in un circuito

Messaggioda Foto Utenteslang6 » 10 nov 2009, 12:21

Ciao a tutti, sto per fare una domanda probabilmente imbarazzante ma sono in confusione.
Se io ho in un circuito un generatore pilotato e poi, oltre al resto, degli induttori, quest'ultimi li posso considerare come dei cortocircuiti dicendo che sono in condizioni stazionarie?

Scusate la domande e grazie mille per le eventuali risposte.
Avatar utente
Foto Utenteslang6
0 1 3
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 28 gen 2009, 16:22

0
voti

[2] Re: Generatore pilotato e induttori in un circuito

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 10 nov 2009, 13:03

No. Dovresti sapere le "condizioni iniziali" di ciascuno per tenerne conto nei calcoli.
Forse un esempio chiarirebbe,
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
57,5k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16937
Iscritto il: 25 ott 2005, 9:58
Località: MILANO

1
voti

[3] Re: Generatore pilotato e induttori in un circuito

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 10 nov 2009, 16:09

Se sei in continua e cerchi le soluzioni a regime si` (e in condensatori sono circuiti aperti). Se invece cerchi la soluzione nel dominio del tempo con generatori a gradino e condizioni iniziali, allora no, devi andare di equazioni differenziali, come implicitamente dice g.schgor. Se invece hai tensioni e correnti periodiche e cerchi le soluzioni (ciclo)stazionarie, le cose cambiano ancora.

Come gia` detto, posta un esempio!
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
116,6k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20396
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[4] Re: Generatore pilotato e induttori in un circuito

Messaggioda Foto Utenteslang6 » 11 nov 2009, 15:58

Ecco l'esempio

gc.png
gc.png (44.3 KiB) Osservato 4899 volte


La richiesta è quella di risolvere il circuito con il metodo di tableau.
Sinceramente ho capito poco come ci si comporta davanti ad un generatore pilotato con tableau (si elimina?, lo devo considerare un generatore indipendente?, il libro è poco chiaro a riguardo). Spero sappiate darmi qualche dritta.

Grazie.
Avatar utente
Foto Utenteslang6
0 1 3
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 28 gen 2009, 16:22

0
voti

[5] Re: Generatore pilotato e induttori in un circuito

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 11 nov 2009, 16:12

Che schema, ... io direi ... quasi un'opera d'arte, ... quel "virato di seppia", fa miracoli ! :mrgreen:

tableau ? ... che invenzione è ? ... io purtroppo "il francese" non lo conosco :cry:

BTW devi risolverlo in forma letterale ... o hai anche i valori numerici ?
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
55,3k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13016
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[6] Re: Generatore pilotato e induttori in un circuito

Messaggioda Foto Utenteslang6 » 11 nov 2009, 16:29

Bello vero? :D
Dunque tableau consiste nell'avere alla fine n equazioni che descrivano il circuito (ricavate per lo più dai principi di Kirchhoff). La particolarità del metodo sta che si lavora con una procedura detta "metodo di taglio". In pratica si inizia considerando una maglia ad arbitrio e poi si taglia un suo ramo e si considera tra i rami non tagliati una nuova maglia ancora ad arbitrio. Si procede nello stesso modo sino a che non si hanno più percorsi chiusi formati da rami non ancora tagliati (ho citato testualmente il libro, è più facile è farsi che a dirsi/leggersi).
Magari questo metodo è conosciutissimo con un altro nome. Fatto sta comunque che quel generatore pilotato mi blocca subito, non so cosa fare.
Non ho valori numerici.
Avatar utente
Foto Utenteslang6
0 1 3
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 28 gen 2009, 16:22

0
voti

[7] Re: Generatore pilotato e induttori in un circuito

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 11 nov 2009, 19:40

slang6 ha scritto:Ecco l'esempio
La richiesta è quella di risolvere il circuito con il metodo di tableau.


risolvere è generico, e poi penso esista una pulsazione, non credo proprio sia da risolvere in regime continuo ...

slang6 ha scritto:
Dunque tableau consiste nell'avere alla fine n equazioni che descrivano il circuito (ricavate per lo più dai principi di Kirchhoff). La particolarità del metodo sta che si lavora con una procedura detta "metodo di taglio". In pratica si inizia considerando una maglia ad arbitrio e poi si taglia un suo ramo e si considera tra i rami non tagliati una nuova maglia ancora ad arbitrio. Si procede nello stesso modo sino a che non si hanno più percorsi chiusi formati da rami non ancora tagliati (ho citato testualmente il libro, è più facile è farsi che a dirsi/leggersi).


"per lo più" ... e poi che altri ingradienti ci sono ?

lo so lo so , adesso non si usano più "alberi e coalberi" ma il "metodo del taglio" ... "metodo delle aree minime" ... e "metodo delle maglie fondamentali" ... e compagnia bella #-o

... mmmmmmmmmmmm mi verrebbe da dire che studi Biomedica a Pisa, vero ? :mrgreen: Ho indovinato ?


BTW posso sapere da dove arriva questo problema ?
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
55,3k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13016
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[8] Re: Generatore pilotato e induttori in un circuito

Messaggioda Foto Utenteslang6 » 11 nov 2009, 20:05

RenzoDF ha scritto:
risolvere è generico, e poi penso esista una pulsazione, non credo proprio sia da risolvere in regime continuo ...


Si per risolvere intendevo che alla fine si deve avere un sistema di equazioni che consentano di ricavare tutte le grandezze in gioco.

RenzoDF ha scritto: ... mmmmmmmmmmmm mi verrebbe da dire che studi Biomedica a Pisa, vero ? :mrgreen: Ho indovinato ?

Alla faccia :shock: ... i numeri dell'enalotto me li sai indovinare? :D

RenzoDF ha scritto:BTW posso sapere da dove arriva questo problema ?

E' un esercizio che ha chiesto il professore ad un orale ad un mio amico. Che lui si ricordi (è stato qualche mese fa) il professore non gli ha parlato di pulsazione ma solo di "risolverlo" (aridaje) con tableau (tra l'altro il ricordo è sfocato perché è stato bocciato, anche perché questo fantomatico tableau a lezione non s'è mai visto e sul libro c'è giusto un paragrafino con due esempi banalissimi).

Ma probabilmente il mio problema è alla radice. Ovvero... come ci si comporta con un generatore pilotato?
Tableau a parte se devo calcolare ad esempio una caduta di tensione su AB devo inserire un generatore di prova tra i morsetti che mi aiuti nell'applicare i principi di Kirchhoff. Dico bene? :^o
Avatar utente
Foto Utenteslang6
0 1 3
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 28 gen 2009, 16:22

0
voti

[9] Re: Generatore pilotato e induttori in un circuito

Messaggioda Foto UtenteWed_17 » 11 nov 2009, 20:55

RenzoDF ha scritto: ... mmmmmmmmmmmm mi verrebbe da dire che studi Biomedica a Pisa, vero ? :mrgreen: Ho indovinato ?


:mrgreen: :mrgreen: Ormai è una leggenda
Ci sono 10 tipi di persone: quelle che conoscono il sistema binario e quelle che lo ignorano.
...We are Motörhead, and we play rock 'n' roll...
Avatar utente
Foto UtenteWed_17
255 3 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 363
Iscritto il: 4 dic 2008, 20:19

0
voti

[10] Re: Generatore pilotato e induttori in un circuito

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 11 nov 2009, 21:00

slang6 ha scritto:

Si per risolvere intendevo che alla fine si deve avere un sistema di equazioni che consentano di ricavare tutte le grandezze in gioco.


allora non ci sono problemi

Nel tuo caso 5 correnti incognite
a) 3 equazioni ai nodi
b) 2 maglie
c) e un'equazione Jolly :mrgreen:


ovvero quando scrivi le equazioni al nodo desto e sinistro userai la corrente \alpha V_{AB}, introducendo un'incognita in + (la VAB), ma poi l'equazione Jolly V_{AB}=I_{C}(-jX_{C}) completerà il sistema :!:


slang6 ha scritto:
RenzoDF ha scritto: ... mmmmmmmmmmmm mi verrebbe da dire che studi Biomedica a Pisa, vero ? :mrgreen: Ho indovinato ?

Alla faccia :shock: ... i numeri dell'enalotto me li sai indovinare? :D


... eh, sai, ho fatto anch'io due anni a Pisa :mrgreen: ... e quando vedo esercizi senza valori numerici e sento parlare "in francese" mi viene subito in mente la "torre pendente" :D ... c'era solo un particolare che non mi tornava ... un esercizio così semplice a Pisa è inimmaginabile :D

slang6 ha scritto:Ma probabilmente il mio problema è alla radice. Ovvero... come ci si comporta con un generatore pilotato?


lo tratti come un normale generatore, solo che ... ...è pilotato :D
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
55,3k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13016
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55


Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti