Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Celle di Peltier

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ

0
voti

[11] Re: Celle di Peltier

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 1 mar 2010, 1:55

Oppure ho tirato a indovinare :) Aspettiamo l'OP e vediamo se ci da` qualche ulteriore spiegazione :)
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,9k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18466
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[12] Re: Celle di Peltier

Messaggioda sgurz74 » 1 mar 2010, 2:34

IsidoroKZ ha scritto:Non ha mai parlato di condensatore da solo, ha detto condensatore di umidita`.
...
e probabilmente sta pensando di farlo condensandola sulla parete di una peltier, che deve essere alimentata. Per l'alimentazione potrebbe usare un'altra peltier a rovescio oppure delle celle solari.


Se mi fossi accorto dei mess avrei chiarito, scusate... comunque si, non intendevo un condensatore come componente, ma come mini deumidificatore... grazie quindi della telepatia :) TUtto ciò case dal fatto che ho un terreno sabbioso e privo di acqua in una zona della sicilia che in estate, grazie allo scirocco che carica umidità dal mediterraneo, raggiunge soglie di umidità dell'85%... non ci vorrebbe dunque una grossa variazione di T per far condensare, e, essendo i frigo 12volts a compressione costosissimi cercavo rifugio nelle celle di peltier...
Accetto volentieri qualunque modello o calcolo, o progetto, che possa funzionare anche solo per creare un gocciolamento con due peltier (una generatrice di energia e l'altra di freddo). Sono componenti abbastanza economici... io non potrei lasciare incustodito in campagna per giorni un pannello fotovoltaico da centinaia di euro!
Ora che la richiesta è più chiara, che ne pensate...? mi servono per forza 200° per produrre 2.9 ampere?
sgurz74
322 2 3 5
---
 

0
voti

[13] Re: Celle di Peltier

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 1 mar 2010, 2:38

Se deve catturae l' umidita' quando c'e' il vento (scirocco) che prenda l' energia dal vento. Ne puo' avere un bel po' a relativamente poco prezzo. Anche perche' ne deve condensare di acqua se vuole irrigare un terreno! Quindi seve parecchia energia. :shock:
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[14] Re: Celle di Peltier

Messaggioda sgurz74 » 1 mar 2010, 14:19

Ciao! Non nel mio caso, i movimenti di masse d'aria (specie nella zona di cui ti parlo) non creano un vento tale da poter generare energia... chiarisco: dopo aver soffiato lo scirocco l'aria è satura di umidità e la forza del vento è blanda, mentre quando soffia un vento tale da generare energia, esso non è di scirocco ed è quasi sempre un vento secco :( povero di umidità. Per questi motivi ho dovuto abbandonare l'dea di un generatore eolico (che pure mi sarebbe piaciuto un casino:)).
Per quanto riguarda la portata d'acqua da creare, non è davvero necessaria una grande quantità: lo scopo è di creare a basso costo 10, 15 deumidificatori a goccia da mettere in altrettante piantine di ulivi o mandorli solo per le prime 4 o 5 estati, dopo questo periodo, questo tipo di piante sono autosufficienti e si può rinverdire il terreno con un'altra dozzina (o magari aggiungere altri 15 deumidificatori dopo la prima estate... l'essenziale è cominciare). Finora le peltier mi sono sembrate il miglior compromesso tra costi e resa, ma servirebbero quei 2.9 A...
ho speranza? #-o
sgurz74
322 2 3 5
---
 

0
voti

[15] Re: Celle di Peltier

Messaggioda sgurz74 » 2 mar 2010, 0:24

1) ho trovato Peltier di ogni forma misura e con specifiche diverse, un link tra tutti: http://www.everredtronics.com/TES.html qui avrei anche trovato una cella da 3,8 W (piccola e buona per goccioline) ma funziona 3,26 V, quindi continua a consumare 2A di corrente e dovrei comunque convertire con un DC/DC da 12 a 3 (e se ho capito bene subvoltare non farebbe guadagnare ampere/ore, è vero?).
2) Forse l'uso di una peltier così piccola aiuterebbe, e davvero basterebbe una grossa Peltier "rovesciata" che facesse da generatore, ma, a quel punto, tra a) cambiare ogni 30 ore una batteria da 60 Ah per sostituirla con una gemella ricaricata a casa, e b) settare lenti sulla peltier generatrice, con la focale che si sposterebbe e il difficile raffreddamento, temo (almeno nel mio caso) che sia meglio la soluzione a.
3) Oppure, per mantenere il tutto a livelli economici accettabili, dovrei tentare ciò che ha fatto Chris van der Zwaal (farsi da sé i fotovoltaici)... certo... sarebbe difficile fare più di 3 o 4 deumidificatori, almeno a livello di pazienza !!!

Riguardo ai tuoi dubbi sull'uso delle Peltier come effetto Seebeck so che sono stati fatti esperimenti, ho seguito un'appassionante tentativo su un altro forum, e credo che nonostante il finale di partita fosse un po' confuso, forse almeno uno dei tre sperimentatori abbia avuto qualche risultato. Non so se posso linkare ad altri forum e nel dubbio non lo faccio, magari se vuoi ti mando un messaggio in pvt.
Riguardo a quanto scritto fin qui, se è possibile, lascerei aperto il tread per un paio di giorni nel caso in cui qualcuno volesse ancora dire qualcosa poi lo chiuderei, spero si possa fare.
Grazie 1 milione, Luca
sgurz74
322 2 3 5
---
 

1
voti

[16] Re: Celle di Peltier

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 2 mar 2010, 1:11

Ti conviene guardare i generatori a termocoppie. Ad esempio questo e quest'altro. Il secondo ha dei dati interessanti: e` un quadrato di 7.5cm x 7.5cm richiede un salto di temperatura di 200 C e una potenza termica di oltre 500W (e tenere 500W a 30 C non e` banale). Per avere tutta quella potenza termica serve circa un metro quadro di specchi.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,9k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18466
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[17] Re: Celle di Peltier

Messaggioda sgurz74 » 2 mar 2010, 1:35

Ci guardo subito, grazie
sgurz74
322 2 3 5
---
 

0
voti

[18] Re: Celle di Peltier

Messaggioda sgurz74 » 2 mar 2010, 3:01

I tuoi link mi hanno portato ad osservare i concentratori solari... ci sono video amatoriali in cui con una semplice parabola satellitare si arriva a quasi 500° (e facilmente ai 250), con quelle temperature, se non brucio il poco verde rimasto (colpa di piromani estivi) posso fare qualunque cosa! :) Certo troppo calore non fa bene... meglio dormirci su ! Ciao e grazie
sgurz74
322 2 3 5
---
 

0
voti

[19] Re: Celle di Peltier

Messaggioda sgurz74 » 3 mar 2010, 22:32

Negli ultimi giorni dopo aver letto (e rotto:)) a destra e manca ed essermi documentato, ho concluso che, averndo calore in abbondanza in estate, qualunque tipo di deumidificatore io voglia utilizzare per il mio scopo, la soluzione ottimale è un motore di stirling, magari optando per un generatore medio che possa alimentare più batterie e quindi più deumidificatori... Grazie a tutti quelli che sono intervenuti in mio aiuto!!! Se può intreressare e se andrò avanti con l'esperimento Stirling, metterò on line i progressi!Grazie ancora
sgurz74
322 2 3 5
---
 

0
voti

[20] Re: Celle di Peltier

Messaggioda Foto Utentelucbie » 4 mar 2010, 10:29

Quindi compreresti un motore tipo quelli che propongono qui:
http://www.gyroscope.com/StirlingEngines/ ? :shock:

:P
Avatar utente
Foto Utentelucbie
80 1 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 671
Iscritto il: 9 dic 2009, 21:18
Località: Brianza

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 32 ospiti