Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Trasformatore toroidale

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Trasformatore toroidale

Messaggioda Foto UtenteManuele64 » 4 mar 2010, 17:37

Buongiorno a tutti,
In breve ...ho inutilizzato un trasformatore toroidale con primario a 220 V ed un secondario a 70V/4 A.
Si potrebbe in qualche modo diminuire la tensione sul secondario con circuiti di varia natura, per poterlo riutilizzare con tensioni minori 18 o 12 V, mantenendone l'corrente invariato ?
Nell'attesa di una risposta un grazie in anticipo!

Manuele
Avatar utente
Foto UtenteManuele64
0 1 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 28 dic 2009, 17:55
Località: Vedano al Lambro

0
voti

[2] Re: Trasformatore toroidale

Messaggioda Foto Utentecrestus » 6 mar 2010, 4:47

beh... hai chiesto il mondo..... :D

ci sono una miriade di regolatori in grado di fare quello che chiedi....la soluzione migliore è cercare tra i produttori la soluzione più adatta alle tue esigenze/disponibilità....o buttarti su progetti altrui che riescano a sopportare tali caratteristiche....detto sincero di switching che riescano a sopportare 70V in ingresso ne ho visti pochi.....ma sono niubbo.....e ce ne saranno di sicuro altri.... :mrgreen:
...:::Pivello allo sbaraglio:::...

MY WEBSITE! come and see... ;) <-- Di nuovo online... spiacente per i problemi tecnici!
Avatar utente
Foto Utentecrestus
1.295 2 7 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 478
Iscritto il: 3 ott 2008, 10:28
Località: studente al politecnico di torino

0
voti

[3] Re: Trasformatore toroidale

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 6 mar 2010, 10:44

Manuele64 ha scritto:Buongiorno a tutti,
In breve ...ho inutilizzato un trasformatore toroidale con primario a 220 V ed un secondario a 70V/4 A.
Si potrebbe in qualche modo diminuire la tensione sul secondario con circuiti di varia natura, per poterlo riutilizzare con tensioni minori 18 o 12 V, mantenendone l'corrente invariato ?


Come direbbe desperado, "ma come non lo sai ? , ... è semplicissimo, basta cortocircuitare una parte dell'avvolgimento" (non farlo mi raccomando :!: ) :mrgreen:

Scherzi a parte, noi in questo campo abbiamo un'esperienza pluriennale, ma abbiamo bisogno di un paio di foto segnaletiche del "toro" , d'insieme e ravvicinate, ma ... attento alle corna :mrgreen:
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
52,5k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12440
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[4] Re: Trasformatore toroidale

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 6 mar 2010, 11:23

In genere con i toroidali per abbassare la tensione al secondario la cosa più semplice da fare è togliere un certo numero di spire.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
31,8k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6124
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

1
voti

[5] Re: Trasformatore toroidale

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 6 mar 2010, 11:27

esatto, visto che nella richiesta del post si accetta che corrente nominale secondaria rimanga di 4 ampere

ma se vogliamo mantenere la potenza nominale, e avere una corrente nominale secondaria incrementara a più di 20 ampere (dipende dalla V2n scelta)... sarebbe necessario riavvolgerlo,

e, ovviamente, sempre che non sia, "sottocoperta" :D
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
52,5k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12440
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[6] Re: Trasformatore toroidale

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 6 mar 2010, 11:29

Giusto :)
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
31,8k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6124
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[7] Re: Trasformatore toroidale

Messaggioda Foto UtenteManuele64 » 8 mar 2010, 11:11

Rieccomi,
allora ho allegato le foto del trasformatore,
i cavi sono 6 in totale perche' c'e' un altro secondario da 14V ma con soli 0.2 A.
ora quello che chiedo e' se si possa intervenire con una circuiteria a valle del trasformatore.
Nel caso non si potesse, io dovrei togliere spire per diminuire il tensione?
Naturalmente l'corrente e' un bene che rimanga uguale ma anche maggiore non dispiacerebbe.
Grazie ancora per la vostra collaborazione.

Manuele


z2.jpg
z2.jpg (32.03 KiB) Osservato 4518 volte


x1.jpg
x1.jpg (25.19 KiB) Osservato 4517 volte
Avatar utente
Foto UtenteManuele64
0 1 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 28 dic 2009, 17:55
Località: Vedano al Lambro

1
voti

[8] Re: Trasformatore toroidale

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 8 mar 2010, 14:05

Allora direi che il secondario sembra proprio avvolto esternamente comunque per sicurezza ci vorrebbe una foto "lato ingresso conduttori" ... o potresti confermarci tu che il secondario (filo sezione maggiore) da 70V è esterno.

a) Come prima operazione potresti misurare i volt per spira, avvolgendo alcune spire di filo isolato (di sezione qualsiasi) attorno al nucleo ... ne basterebbe una ma puoi farne anche di più, diciamo n .

NB con queste poche spire, non ci saranno problemi di tensioni pericolose ... ci saranno solo alcuni volt ai capi, ma abbi cura che i due estremi siano ben separati e non si tocchino prima di dare tensione al primario ... potresti, già prima, collegarli ai puntali del voltmetro )

b) Misuri con un voltmetro la tensione ai capi di questo avvolgimento addizionale ... chiamiamola Vadd (in AC ovviamente)

c) calcoli i volt per spira vs dividendo Vadd per i numero di spire n

vs=Vadd/n = ??? volt

d) prefissata una tensione secondaria al valore voluto Vv ... 18V o 12V devi decidere tu (se le vuoi tutte e due puoi farlo ugualmente) calcoli il numero di spire con nv= Vv/vs ... quello è il numero di spire che ti servono per avere quella tensione in uscita ... ovviamente "a vuoto" e non "a carico" (quando la V in uscita scenderà un poco ... dipende dall'impedenza equivalente interna ed esterna ... ma questa è un'altra storia :mrgreen: )


e) arrivati a questo punto hai due possibili strade: (supponiamo per es. di sceglire per Vv 15 volt)

e1) accontentarti della corrente nominale di 4A e quindi togliere un numero di spire Nt pari a Nt= 70/vs-15/vs
(70/vs rappresenta il numero di spire che dovresti trovare avvolte nell'avvolgimento second. originale ... 15/s quelle sufficienti per i 15 volt voluti)

e2) volere portare la corrente massima secondaria a I2= Sn/Vv = 70*4/Vv = 280/Vv = ? e quindi comperare un conduttore isolato di sezione maggiore, togliere tutte le spire dell'attuale secondario, e riavvolgere le 15/vs spire.

Se non hai capito bene il tutto arriva solo al punto [c] e dimmi cosa hai trovato per vs :wink:
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
52,5k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12440
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[9] Re: Trasformatore toroidale

Messaggioda Foto UtenteManuele64 » 8 mar 2010, 15:29

Bene,

Molto ma molto preciso nella spiegazione, grazie Renzo.

Confermo che i secondari sono sull'avvolgimento esterno.
Ho eseguito come da foto in allegato, 5 spire con filo isolato intorno al nucleo ottenendo in AC una Vadd = 1.45 volt.
Quindi volt x spira = 1.45/5 = 0.29 Vs.
Quindi ora per arrivare, poniamo a 15V senza carico, dovrei rimuovere 70 - 15 = 55 V in AC.
Quindi 1.45 : 5 = 55 : x
se non prendo bufale dovrei ricavare x = 55 / (1.45 / 5) = 189.6 spire.
queste sono le spire da togliere per ricavare 15 volt sempre su 4 A.
Grandioso, anche perche' sarebbe a costo zero, se mi confermi eseguo e poi ti sapro' dire.
Grazie ancora a persone sempre disponibili.
Manuele

DSCN5570a.jpg
DSCN5570a.jpg (72.59 KiB) Osservato 4482 volte
Avatar utente
Foto UtenteManuele64
0 1 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 28 dic 2009, 17:55
Località: Vedano al Lambro

1
voti

[10] Re: Trasformatore toroidale

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 8 mar 2010, 19:33

Si i calcoli sono esatti :!:

ma io se fossi in te, invece di togliere tutte quelle spire ne avvolgerei sopra
con un filo di sezione maggiore (che il tuo elettricista di sicuro ti portà procurare)

N=\frac{15}{0,29}\approx 52

in questo modo avrei sempre l'avvolgimento da 70 V integro :wink:

BTW volendo perseguire la strada dello svolgimento, il filo che togli avvolgilo per bene su un rocchetto in modo che non si pieghi ... potrebbe essere utile in futuro ... controlla magari dopo un 50 spire tolte che la riduzione corrisponda ai 14-15 volt stimati :!:

Stai ben attento a non modificare, o rovinare l'isolamento con il primario, può essere molto pericoloso !

e a proposito, di riutilizzo del filo, volendo, dopo aver svolto un 120 spire potresti divide il filo ottenuto in due parti uguali e riavvolgerlo "in doppio", ovvero contemporaneamente con due fili in parallelo, uno a fianco all'altro (per avere stessa lunghezza e forza elettromotrice) e poter arrivare a 4X2= 8 ampere :wink:

NB ricorda che quando tagli il filo ricollegarlo è un problema ... svolgere qualche spira successivamente, una volta visto che la tensione in uscita è ancora troppo alta, e magari aver provato anche a carico la caduta di tensione .... è di sicuro più facile :!:

Vedo che usi i morsetti BRAVO :!: =D> ... come diceva mio zio pescatore, con la tensione .... sempre ... "occhio alla pinna" ... "la 230 V" come qualcuno la chiama ... è quasi più pericolosa di una donna :mrgreen:
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
52,5k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12440
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 29 ospiti