Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Progetto Bromografo

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[21] Re: Progetto Bromografo

Messaggioda Foto Utentealev » 7 ago 2011, 6:56

crestus ha scritto:Sì... infatti...mi chiedevo anche io perché mai dovrei mettere i bulbi sotto e obbligarmi a mettere un vetro di supporto...ma mi sono chiesto come far stare perfettamente aderente l'acetato sulla basetta.

Personalmente, ho preferito mettere sotto i bulbi sia per non appesantire il coperchio che per evitare di fare guai se mi scappa di mano il coperchio.

Per essere sicuro che il tutto non si muova durante l'esposizione, uso un pezzetto di nastro per tenere unite basetta e master ed ho attaccato un rettangolo di gommapiuma nel coperchio in modo che prema leggermente sulla basetta.
Avatar utente
Foto Utentealev
4.160 2 8 12
free expert
 
Messaggi: 4140
Iscritto il: 19 lug 2010, 14:38
Località: Altrove

0
voti

[22] Re: Progetto Bromografo

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 7 ago 2011, 11:04

crestus ha scritto:La pompa a vuoto la vedo molt bene per le bistecche... ma davvero non vedo come utilizzarla per il PCB.. :mrgreen: ...

Non l' ho inventato io ma l' ho letto su Elektor (mi pare).
Appoggiano il rame pre-sensibilizzato con sopra l' acetato e mi pare mettano un secondo foglio grande. Usano una pompetta a vuoto per risucchiare l' aria da sotto il foglio di acetato che va ad aderire perfettamente alla basetta.
La luce UV illumina la basetta dal di sopra.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[23] Re: Progetto Bromografo

Messaggioda Foto UtenteDaniele78 » 7 ago 2011, 11:18

Io ho utilizzato una cornice costituita da una base di legno e il vetro sopra fissato con i fermagli laterali. In pratica il vetro tiene il master aderente alla basetta anche se sposto il bromografo
Avatar utente
Foto UtenteDaniele78
290 2 8
Expert
Expert
 
Messaggi: 288
Iscritto il: 9 set 2008, 23:07

0
voti

[24] Re: Progetto Bromografo

Messaggioda Foto Utentecrestus » 7 ago 2011, 11:58

AAAAAAAAH!! Foto UtenteTardoFreak non ci avevo pensato.... in effetti avrei anche un compressore di un frigorifero a portata di mano... :cool:

Foto UtenteDaniele78 praticamente hai fatto un sandwich con il vetro?
...:::Pivello allo sbaraglio:::...

MY WEBSITE! come and see... ;) <-- Di nuovo online... spiacente per i problemi tecnici!
Avatar utente
Foto Utentecrestus
1.295 2 7 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 478
Iscritto il: 3 ott 2008, 10:28
Località: studente al politecnico di torino

1
voti

[25] Re: Progetto Bromografo

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 7 ago 2011, 12:05

Se trovo dove l' ho letto vedo di descriverlo nei particolari. Personalmente non mi è sembrato un sistema stupido. Se non ricordo male usava un telaio con incollato il foglio di acetato dal quale veniva tolta l' aria.

Azz, vedo di trovare la rivista.

Edit: Elektor Aprile 2010. Non è spiegato molto bene ma a quanto pare l' autore utilizza una busta di plastica trasparente con dentro la basetta con la pellicola, e dalla quale estrae l' aria con una pompa a vuoto ottenuta modificando una pompa per acquario.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[26] Re: Progetto Bromografo

Messaggioda Foto UtenteDaniele78 » 7 ago 2011, 13:51

Io l' ho fatto così perché mi serviva prima possibile. Non ha neanche il timer. Uso l' orologio.
Col cassettino scorrevole e la pompa per il vuoto sarebbe il massimo
Avatar utente
Foto UtenteDaniele78
290 2 8
Expert
Expert
 
Messaggi: 288
Iscritto il: 9 set 2008, 23:07

0
voti

[27] Re: Progetto Bromografo

Messaggioda Foto UtenteIvan_Iamoni » 7 ago 2011, 14:03

Personalmente non mi è sembrato un sistema stupido.

A capire bene come si esegue potrebbe anche non esserelo, resta tutto sommato puittosto macchinoso, e cosa succede se venisse a mancare il vuoto durante l'icisione?
Il sacchetto potrebbe raggrinzirsi o muovere il master?
Elektor Aprile 2010

Puoi postare un riferimento o un link, dove consultare questo procedimento?
Avatar utente
Foto UtenteIvan_Iamoni
5.311 6 10 12
Utente disattivato per decisione dell'amministrazione proprietaria del sito
 
Messaggi: 2334
Iscritto il: 22 ott 2006, 18:45

0
voti

[28] Re: Progetto Bromografo

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 7 ago 2011, 14:08

Chiedo scusa, è di Marzo 2010.

L' autore rimanda al suo sito web http://www.ymasquelier.net
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[29] Re: Progetto Bromografo

Messaggioda Foto UtenteIvan_Iamoni » 7 ago 2011, 15:06

Ora il prcedimento mi è più chiaro, da quanto scrive l'autore dell'articolo, egli stesso si è trovato a dover fronteggiare un problema di fotoincisioni in cui nella zona centrale si aveva un risultato peggiore.
Per precisare, lui usa delle PCB non presensibilizzate che poi provvede egli stesso a presensibilizzare con cura.
Ha scoperto che la superficie delle PCB in suo possesso non era perfettamente piana, ma presentava uno spessore maggiore al centro, che forse sommandosi alla non perfetta stesura del sensibilizzante fatta in casa, dava una non perfetta aderenza tra master e PCB.
La conseguenza di tale non pefetta aderenza era appunto la creazione di zone d'ombra, che andavano, secondo le sue sperimentazioni, aumentando all' aumentare della densità di illuminazione della superficie (maggior numero di tubi UVA)
Ora la soluzione sarebbe stata quella di costruire una sorta di torchio per poter premere con la maggior forza possibile i tre elementi PCB, master e vetro tra loro, in questo modo curvature e spessori si potevano ripianare un minimo, ma data la fragilità del vetro stesso ha preferito un modo più ingegnoso, quello di usare una busta trsparente, di quelle che contengono i documenti, inserirvi PCB e master, sigillarne i bordi, lasciando uno spiraglio per il tubicino di aspirazione e farvi il vuoto al suo interno.
Così che è il master ad aderire perfettamente al PCB adattandosia tutte le difformità della sua superficie.

Nel suo caso specifico, per creare il vuoto ha usato una pompa di ossignenazione per acquari, dette anche "aereatori", che solitamente hanno il lato di sooffiaggio collegato ad un tubo, mentre il lato aspirazione è solo collegato allo chassis o ad un apresa d'aria.
Lui ne ha modifica una invertendone il collegamento, vale a dire che ha collegato, o meglio incollato un tubicino al lato aspirazione, mentre al lato uscita ha lasciato il foro libero.
Tale tubicino, poi veniva inserito nell'interstizio lasciato libero della cartelletta in plastica.

Questo genere di pompe che hanno una prevalenza H in genere di 0,9m aspirando su di una superficie estesa quanto quella di una cartelletta A4 riescono a sviluppare una forza decisamenta alta, nel comprimere PCB e master .

E' un processo abbastanza macchinoso, richiesto se non si usano PCB di elevata qualità (planarità) e non presensibilizzate di fabbrica.
Avatar utente
Foto UtenteIvan_Iamoni
5.311 6 10 12
Utente disattivato per decisione dell'amministrazione proprietaria del sito
 
Messaggi: 2334
Iscritto il: 22 ott 2006, 18:45

0
voti

[30] Re: Progetto Bromografo

Messaggioda Foto Utentealev » 7 ago 2011, 15:55

Ivan_Iamoni ha scritto:Ha scoperto che la superficie delle PCB in suo possesso non era perfettamente piana, ma presentava uno spessore maggiore al centro, che forse sommandosi alla non perfetta stesura del sensibilizzante fatta in casa, dava una non perfetta aderenza tra master e PCB.

Anche a me è capitato questo problema che, nel mio caso, era dovuto al taglio del pezzo di basetta con delle cesoie da lamiera, di buona precisione e rapidità ma che possono indurre il difetto in questione.

Per ovviare a questo problema, ho preso l'abitudine di verificare con un righello messo di taglio la planarità della basetta e, in caso di deformazione, la forzo manualmente in modo opposto prima dell'esposizione.
Finora, questo metodo ha funzionato.
Avatar utente
Foto Utentealev
4.160 2 8 12
free expert
 
Messaggi: 4140
Iscritto il: 19 lug 2010, 14:38
Località: Altrove

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher, MSN [Bot] e 114 ospiti