Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Architettura di Arduino

Tipologie, strumenti di sviluppo, hardware e progetti

Moderatore: Foto UtentePaolino

1
voti

[21] Re: Architettura di Arduino

Messaggioda Foto Utentedursino » 1 ott 2011, 16:46

Qui l'ottimo simo85 da qualche dritta per non usare l'IDE http://www.electroyou.it/simo85/wiki/ard ... pproccio-2
vedo di approfondire.

Faccio sapere :ok: O_/
Avatar utente
Foto Utentedursino
255 1 5 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 522
Iscritto il: 8 mar 2009, 13:24

0
voti

[22] Re: Architettura di Arduino

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 1 ott 2011, 21:46

L'IDE usa sicuramente le librerie native in C per l'implementazione delle funzioni che usa.
Per l'Assembly sembra di no, ho provato a compilare un programma e da errori di sintassi partendo dalla prima linea. L'IDE usa il pacchetto binutils-avr per la compilazione del codice e la creazione del file esadecimale. Al momento non ho provato a caricare un programma senza aver installato avr-dude quindi non ti posso dire con certezza se si appoggia pure a questo. Puoi fare tu la prova.

Infine come assembler puoi usare avra. Diciamo che le tools per compilare, creare il file hex e caricarlo nel microcontrollore ci sono tutte, bisogna solo saperle usare.
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 7 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 9930
Iscritto il: 30 ago 2010, 4:59

0
voti

[23] Re: Architettura di Arduino

Messaggioda Foto Utentexyz » 2 ott 2011, 1:20

Il GCC compila anche l'assembler per AVR, in realtà richiama assemblatore delle binutils "avr-as". Si può includere nel C il codice assembler, il codice che ho riportato prima è un esempio di codice assembler scritto in un programma C.
Ultima modifica di Foto Utentexyz il 2 ott 2011, 1:24, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utentexyz
5.930 2 4 5
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1565
Iscritto il: 5 dic 2009, 18:37
Località: Italy Turin

0
voti

[24] Re: Architettura di Arduino

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 2 ott 2011, 1:21

Scusate il mio intervento ma sarei curioso di capire il meccanismo della cosa.
Visto che la Atmel fornisce gratis ben 2 diversi sistemi di sviluppo completi di assembler e di compilatore C, e che il programmatore per gli AVR cosa una ventina di euro. Non solo ma usando il semplice componente AT90UASB si ha tutto quel che serve per caricare e far funzionare un programma senza spendere altri soldi oltre al micro stesso. Montare un Atmega su una cavolo di millefori o su una breadboard porta via al massimo un ora di lavoro quindi la domanda è: perché mai c'è bisogno di complicarsi la vita con sistemi alternativi?
Per le librerie? Mah, le librerie servono fino ad un certo punto. Con le librerie non si va molto lontano, o meglio, si arriva fino a lì. Dopo un po' di tempo le librerie, almeno quelle banali, si abbandonano per andare un po' più nel "concreto".
Per gli esempi di programmazione?
Per la diffusione?
Per moda?

La mia è solo curiosità.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[25] Re: Architettura di Arduino

Messaggioda Foto Utentedursino » 2 ott 2011, 1:40

Per le librerie? Mah, le librerie servono fino ad un certo punto. Con le librerie non si va molto lontano, o meglio, si arriva fino a lì. Dopo un po' di tempo le librerie, almeno quelle banali, si abbandonano per andare un po' più nel "concreto".

Nel progetto,ho intenzione di usare le librerie solo se non vale la pena andare a
scrivere da solo la cosa.
Poi diciamolo .. scrivere parti di codice, che toccano direttamente la macchina,
in assembly è una delle cose più belle e soddisfacenti del mestiere.
Penso che su questo siamo tutti d'accordo .
Avatar utente
Foto Utentedursino
255 1 5 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 522
Iscritto il: 8 mar 2009, 13:24

0
voti

[26] Re: Architettura di Arduino

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 2 ott 2011, 1:43

dursino ha scritto:...
in assembly è una delle cose più belle e soddisfacenti del mestiere.
Penso che su questo siamo tutti d'accordo .


Appunto, è proprio per questo motivo che ho fatto la domanda!
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[27] Re: Architettura di Arduino

Messaggioda Foto Utentedursino » 2 ott 2011, 1:59

Credo,che le librerie siano utili agli 'hobbisti' che necessitano di qualcosa
di funzionante e semplice.
D'altronde studiarsi l'architettura di un microcontrollore per quanto non complesso
quanto un processore da PC,può non piacere a tutti,stesso discorso per linguaggi a basso livello.
Fra queste persone,diciamo non troppo curiose,vi sono però coloro che vogliono avvicinarsi al mondo dell'informatica/elettronica e per loro le librerie sono davvero
utili.
Poi va da se che chi è davvero interessato va a fondo.

Credo che Arduino sia un progetto nato proprio sotto la filosofia del "keep it simple" , se mi permettete vedo un analogia con Ubuntu,facile da usare ma se apro il terminale diventa il buon vecchio linux . Insomma dipende da come l'individuo lo usa.
O_/
Avatar utente
Foto Utentedursino
255 1 5 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 522
Iscritto il: 8 mar 2009, 13:24

0
voti

[28] Re: Architettura di Arduino

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 2 ott 2011, 2:25

Foto Utentexyz, in effetti non ho provato con l'inline-assembly, ero di fretta al momento di effettuare la prova. Domani che avró qualche minuto libero vedró come si comporta l'IDE, anche perché programmare in assembly attraverso il software Arduino, se è possibile (spero e penso di si) interessa anche a me.
O_/
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 7 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 9930
Iscritto il: 30 ago 2010, 4:59

0
voti

[29] Re: Architettura di Arduino

Messaggioda Foto Utentedursino » 3 ott 2011, 19:55

Salve, stavo facendo delle prove ed ho trovato un problema.

l'istruzione:
asm ("OUT SPL,R1") che dovrebbe farmi spostare R1 in SPL che sarebbe
lo stack pointer low,mi restituisce:

/tmp/cc1ipUDd.s: Assembler messages:
/tmp/cc1ipUDd.s:121: Error: constant value required

Però mi sembra strano che richieda una costante,ho visto degli esempi su internet
e non usano una costante ma sempre un registro ..
Sapete dirmi qualcosa ?
Grazie
Avatar utente
Foto Utentedursino
255 1 5 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 522
Iscritto il: 8 mar 2009, 13:24

1
voti

[30] Re: Architettura di Arduino

Messaggioda Foto Utentexyz » 3 ott 2011, 21:45

Non specifichi l'assemblatore e la vesione (e mettiamo anche il sistema operativo) ma visto che usi l'estensione ".s" si tratta delle GNU Binutils e dalla sintassi lo richiami dal sorgenti in C via GCC.

Ogni assemblatore ha le proprie convezioni sui nomi dei registri:

Codice: Seleziona tutto
__asm__ volatile ("OUT __SP_L__,R1");
Avatar utente
Foto Utentexyz
5.930 2 4 5
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1565
Iscritto il: 5 dic 2009, 18:37
Località: Italy Turin

PrecedenteProssimo

Torna a Realizzazioni, interfacciamento e nozioni generali.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti