Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Relè di sicurezza

PLC, servomotori, inverter...robot

Moderatori: Foto Utentedimaios, Foto Utentecarlomariamanenti

0
voti

[1] Relè di sicurezza

Messaggioda Foto Utentemax81 » 23 nov 2011, 12:10

Un saluto a tutti,
mi sto cimentando sui sistemi di sicurezza, in particolare per una macchina oleodinamica molto semplice, devo gestire un pulsante di arresto e un micro magnetico di un riparo mobile, in cui occorre realizzare un circuito di sicurezza in categoria 3.
Ora il punto è questo, come relè di sicurezza utilizzero un: (http://www.schneider-electric.it/sites/ ... eventa+XPS), e vorrei capire se posso porre in serie il pulsante d'arresto con doppio contatto NC e il micro magnetico anch'essi con doppio contatto NC, in ingresso al modulo.
Il mio dubbio viene dai vari cataloghi che ho consultato, vedo sempre in serie o tutto pulsanti d'arresto, oppure solo micro, ma mai insieme.

Ringrazio anticipatamento per l'aiuto.
Avatar utente
Foto Utentemax81
40 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 62
Iscritto il: 26 nov 2008, 9:56
Località: Triveneto

0
voti

[2] Re: Relè di sicurezza

Messaggioda Foto UtenteCandy » 23 nov 2011, 13:27

I cataloghi fanno gli esmepi che passano per la testa di chi li predispone... Non possono certo prevedere tutte le applicazzioni possibili e immaginabili.
La scelta di come fare i circiuti è unicamente tua:
- La pressione del pulsante di arresto e l'intervento del micro, mettono in sicurezza gli stessi attuatori?
- La pressione del pulsante di arresto e l'intervento del micro devono mettere in sicurezza circuiti diversi, o parti diverse del circuito di sicurezza?

Ragionaci sopra ed ecco che capirai come fare il tuo circuito di sicurezza.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10129
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[3] Re: Relè di sicurezza

Messaggioda Foto Utentemax81 » 23 nov 2011, 15:43

Ciao candy,
grazie per la risposta, dunque mi rendo conto che i cataloghi non possono contemplare qualsiasi configurazione perché è impossibile, ma mi sorgeva il dubbio che ho esposto.
Dunque la macchina è una specie di piccola pressa, in cui il circuito di sicurezza deve solo arrestare la centrale oleodinamica quando si apre il riparo o si preme il fungo.
Nella macchina non ci sono particolari masse o inerzie, inoltre una volta tolta l'alimentazione al motore della centralina idraulica, l'attuatore (cilindro) si ferma "istantaneamente".

Grazie
Avatar utente
Foto Utentemax81
40 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 62
Iscritto il: 26 nov 2008, 9:56
Località: Triveneto


Torna a Automazione industriale ed azionamenti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti