Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

alimentatori da laboratorio

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] alimentatori da laboratorio

Messaggioda Foto Utentepeppe85 » 4 apr 2012, 0:09

salve a tutti, come da titolo vorrei chiedere delle informazioni su alcuni alimentatori da laboratorio. più precisamente ne ho trovati alcuni su ebay marchiati atten, qualcuno di voi li conosce? sono un po scettico in quanto il prezzo è di molto inferiore alla media di altri oggetti simili, è cineseria da evitare o per un uso modesto possono andare bene?(non è che ho un laboratorio professionale, più che altro sono a livello hobbista e mi farebbe comodo)
Avatar utente
Foto Utentepeppe85
80 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 301
Iscritto il: 12 mag 2006, 16:47

0
voti

[2] Re: alimentatori da laboratorio

Messaggioda Foto UtenteCandy » 4 apr 2012, 7:49

Secondo me, da hobbista, ti puoi abbastanza accontentare, iniziare a fare qualcosa e poi, col tempo, vedere dove andrai e cosa ti servirà.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,4k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10132
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

0
voti

[3] Re: alimentatori da laboratorio

Messaggioda Foto Utentejumpmad » 5 apr 2012, 9:36

Atten è uno dei tanti marchi cinesi che ormai hanno infestato i mercati, ho constatato però che fa parte di uno stretto gruppo di marchi che fa cose che funzionano. Ho acquistato ad un prezzo incredibilmente basso un generatore di funzioni dds della Atten e sono assolutamente soddisfatto della precisione e della stabilità, più che ottime per l'uso di un hobbista.
L'alimentatore che ho è di un marchio diverso ma identico ad un modello Atten, va molto bene, le protezioni intervengono ed il limitatore di corrente funziona, ho trovato solo i voltmetri lievemente imprecisi ma si tratta di 0.1 - 0.2 V in genere più che sufficiente.
Avatar utente
Foto Utentejumpmad
176 1 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 121
Iscritto il: 18 gen 2012, 17:47

0
voti

[4] Re: alimentatori da laboratorio

Messaggioda Foto Utentepeppe85 » 5 apr 2012, 16:33

ok, grazie per i consigli...è quell'incridibilmente basso che mi ha spinto a scrivere su questo forum. grazie ancoa per le risposte
Avatar utente
Foto Utentepeppe85
80 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 301
Iscritto il: 12 mag 2006, 16:47

0
voti

[5] Re: alimentatori da laboratorio

Messaggioda Foto Utentesteeveone » 5 apr 2012, 18:43

Ciao!
Io non troppo tempo fa ho acquistato questo: http://www.ebay.it/itm/ALIMENTATORE-VARIABILE-DUALE-DA-LABORATORIO-0-60V-0-5A-/170613620713?pt=Trasformatori_e_Raddrizzatori&hash=item27b95d3fe9
Bè che dire... ripple altissimo, voltmetri sballati, rumorosissimo...
Di buono ha gli amperometri/limitazione corrente che sono abbastanza precisi e lo schema elettrico fornito nel manuale (complessissimo per me, non usa integrati).
E non l'ho mai testato con un BEL carico (sono arrivato al massimo 1A, 12V)...

Non so se recuperare i trasformatori e scatola, se buttarlo via sano sano, usarlo come fermacarte... boh, accetto consigli!

Atten, come marchio, fra i cinesi è uno dei pochi affidabili (almeno a livello hobbistico).
Avatar utente
Foto Utentesteeveone
30 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 69
Iscritto il: 13 mag 2011, 1:11

0
voti

[6] Re: alimentatori da laboratorio

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 5 apr 2012, 19:02

Ho visto che il venditore fornisce una garanzia di due anni; come mai non lo hai restituito?
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
37,0k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16328
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

0
voti

[7] Re: alimentatori da laboratorio

Messaggioda Foto Utentesteeveone » 5 apr 2012, 19:23

perché non credo di aver speranze, ho fatto un po' di ricerche su internet (DOPO l'acquisto, da buon furbone che sono) e sembra che chiunque l'ha acquistato (e ne ha scritto qualcosa) ha rilevato gli stessi problemi.
Un giorno forse mi metterò a cercar di capire come usa i trasformatori, in modo da poterli riutilizzare con uno schema diverso...
L'ho pagato 30 euro in meno rispetto a quanto lo vende adesso, ma 100 euro per qualcosa che NON fa il suo lavoro sono sempre troppi.
Per adesso, che non ho ancora avuto bisogno di precisione estrema, va bene, imposto la tensione con un multimetro e va bene così...
Avatar utente
Foto Utentesteeveone
30 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 69
Iscritto il: 13 mag 2011, 1:11

0
voti

[8] Re: alimentatori da laboratorio

Messaggioda Foto UtenteAjKDAP » 5 apr 2012, 19:55

anch'io ho preso quell'alimentatore Foto Utentesteeveone, e non so se sono l'unico fortunato ma:

-ho un ripple basso ed i voltmetri sono giusti, con il mio oscilloscopio vedo esattamente la stessa misura che leggo nell'alimentatore, se utilizzo un multimetro invece leggo 0,1-0,2 V in meno.

-per la rumorosità ho risolto cambiando la ventola, e sostituendola con una per PC del tipo "low noise" ;-)

Ciao
'˙˙˙·٠•● Alberto ●•٠·˙˙˙'
________________________
http://www.ajk.altervista.org
Avatar utente
Foto UtenteAjKDAP
1.250 2 6 9
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 797
Iscritto il: 17 mag 2006, 0:13
Località: nella coda dei pronti

1
voti

[9] Re: alimentatori da laboratorio

Messaggioda Foto Utentejumpmad » 6 apr 2012, 8:57

AjKDAP ha scritto:anch'io ho preso quell'alimentatore Foto Utentesteeveone, e non so se sono l'unico fortunato ma:

-ho un ripple basso ed i voltmetri sono giusti, con il mio oscilloscopio vedo esattamente la stessa misura che leggo nell'alimentatore, se utilizzo un multimetro invece leggo 0,1-0,2 V in meno.

-per la rumorosità ho risolto cambiando la ventola, e sostituendola con una per PC del tipo "low noise" ;-)

Ciao



Esattamente la stessa cosa per me, ho anch'io quell'alimentatore, l'ho citato qualche post fa e a me va benissimo, appena preso ho fatto tutte le misure del caso ed il ripple è basso, è molto stabile e l'unico problema, se può essere un problema, i voltmetri segnano 0.1-0.2 V in meno ma nella maggior parte dei casi questa precisione è insignificante, al massimo se proprio ne ho bisogno posso sempre regolare la tensione con un voltmetro esterno, per il resto l'alimentatore va più che bene. Mi sa che hai preso una sola tu e se puoi cerca di reinviarlo in garanzia.
Avatar utente
Foto Utentejumpmad
176 1 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 121
Iscritto il: 18 gen 2012, 17:47

0
voti

[10] Re: alimentatori da laboratorio

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 6 apr 2012, 11:43

Vorrei far presente che differenze di decimi di volt nelle misure effettuate con apparecchiature diverse sono una cosa del tutto normale dovuta alle differenze di resistenza interna +resistenza dei collegamenti+tolleranze varie + differenze di precisione+derive termiche...etc. etc. ! O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,7k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10174
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 32 ospiti