Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Un bit non volatile

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds

0
voti

[1] Un bit non volatile

Messaggioda Foto Utentemarioursino » 11 apr 2012, 1:14

Salve a tutti, vi pongo una domanda cui non trovo una facile risposta: dovrei memorizzare un'informazione "1" o "0" in assenza di alimentazione e vorrei evitare l'utilizzo di una memoria non volatile.

In un prototipo di laser tag (fucili ad infrarosso) dovrei riconoscere i vari caricatori inseriti nel fucile attraverso tre o quattro connettori (non è importante ma basta che non siano dozzine insomma), quindi una volta finito un caricatore memorizzare il dato "0" al suo interno. I caricatori utilizzabili invece contengono un bit positivo e sono riconosciuti come utilizzabili dal PIC.

Il processo di lettura può anche essere (volendo) distruttivo, l'importante è che il caricatore dica al PIC che "in connessione" conteneva un 1.

Per ora mi è venuto in mente un relè bistabile ma non so né se possa essere falsato da un urto accidentale né se la sua condizione cambi dopo qualche ora dalla polarizzazione.

La tensione di lavoro del sistema è di 5 V. Spero in un vostro aiuto!
Avatar utente
Foto Utentemarioursino
3.742 3 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1343
Iscritto il: 5 dic 2009, 4:32

0
voti

[2] Re: Un bit non volatile

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 11 apr 2012, 1:18

marioursino ha scritto:... vorrei evitare l'utilizzo di una memoria non volatile...

Posso chiederti perché vuoi evitare il sistema più ovvio? :-M
Sono solo curioso.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[3] Re: Un bit non volatile

Messaggioda Foto Utentemarioursino » 11 apr 2012, 1:25

Mi sono espresso male, in realtà il senso è che vorrei utilizzare sì una memoria non volatile, ma non vorrei complicare eccessivamente un sistema già mediamente complesso nel suo firmware con una memoria esterna che si occupa del caricatore, che alla fine è un problema molto marginale. Adesso che ci penso però potremmo sfruttare l'occasione per memorizzare il numero di colpi rimasti. Però mi chiedo comunque:

esistono memorie non volatili piccole e di facile accesso da un singolo bit "alla flip flop"?
Avatar utente
Foto Utentemarioursino
3.742 3 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1343
Iscritto il: 5 dic 2009, 4:32

0
voti

[4] Re: Un bit non volatile

Messaggioda Foto Utentedadodj » 11 apr 2012, 5:13

marioursino ha scritto:esistono memorie non volatili piccole e di facile accesso da un singolo bit "alla flip flop"?


puoi sempre fare una rete combinatoria cn un registro
Avatar utente
Foto Utentedadodj
45 1 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 18 lug 2011, 23:14

0
voti

[5] Re: Un bit non volatile

Messaggioda Foto Utentemarioursino » 11 apr 2012, 5:36

marioursino ha scritto:in assenza di alimentazione
Avatar utente
Foto Utentemarioursino
3.742 3 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1343
Iscritto il: 5 dic 2009, 4:32

0
voti

[6] Re: Un bit non volatile

Messaggioda Foto UtentePowerMosfet » 11 apr 2012, 6:13

La cosa implementativa più semplice è associare un codice univoco ad ogni caricatore e scalare nel micro i colpi di ogni caricatore. Così a fine gara vanno resettati i fucili. Il codice univoco delle ricariche può essere fatto in modo cablato all'interno del caricatore utilizzando un connettore a 8 pin (2 linee da 4) di cui uno porta il +5V e gli altri 7 ti danno 2^7 caricatori differenti.

Tuttavia per fare una cosa carina nel connettore metterei SPI + 5V + gnd e all'interno una E2Prom con interfaccia SPI in modo da memorizzare lo stato del singolo caricatore
Avatar utente
Foto UtentePowerMosfet
0 1
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 2 mar 2012, 7:13

0
voti

[7] Re: Un bit non volatile

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 11 apr 2012, 9:43

Io userei una EEPROM SPI esterna.
E' talmente semplice da gestire (anche senza interfaccia SPI e modulando manualmente i segnali) che non andrei a cercarmi casini di sorta.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
Rispondere è cortesia, ma lasciare l'ultima parola ai cretini è arte.
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
73,4k 8 12 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 15764
Iscritto il: 16 dic 2009, 11:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[8] Re: Un bit non volatile

Messaggioda Foto Utentebelva87 » 12 apr 2012, 13:52

Scusate l'intromissione, sono d'accordo con Foto UtenteTardoFreak e colgo l'occasione di domandargli se, come e quando posso contattarlo, anche esternamente al forum non saprei, per parlare di un lavoro.
Avevo già accennato qualcosa in passato ma adesso per me è arrivato il tempo di darci un taglio, spero che il creatore del post, admin o altri compreso Tardofreak non si inc...

Scusate, abbastanza urgente, Luca.
Avatar utente
Foto Utentebelva87
2.292 2 6 12
free expert
 
Messaggi: 1323
Iscritto il: 9 mag 2011, 15:01

0
voti

[9] Re: Un bit non volatile

Messaggioda Foto Utentemarioursino » 12 apr 2012, 15:01

Seguiremo il consiglio della eeprom e memorizzeremo al suo interno il numero di colpi rimasti. Sarebbe più comodo utilizzare un codice singolo a caricatore e gestire la storia dei colpi all'interno del fucile, il problema è che in questo modo ci si può passare l'un l'altro svariati caricatori come se fossero pieni in quanto solo il fucile che ha scaricato il caricatore "X" sa che il caricatore "X" è vuoto. Mi farò sentire per i sicuri problemi che incontreremo ;-)

Grazie a tutti!
Avatar utente
Foto Utentemarioursino
3.742 3 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1343
Iscritto il: 5 dic 2009, 4:32

0
voti

[10] Re: Un bit non volatile

Messaggioda Foto UtenteCandy » 12 apr 2012, 19:01

Una domanda: l'informazione dovrebbe risiedere nel caricatore, o potrebbe essere tracciata all'interno del PIC, magari perché il caricatore ha un tag di riconoscimento?
Anzi, altra domanda: il collegamento tra caricatore e PIC come avviene?
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,5k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10131
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 36 ospiti