Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Costruire il mio primo alimentatore da 9V

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Costruire il mio primo alimentatore da 9V

Messaggioda Foto UtenteDiake » 1 giu 2012, 6:55

Ciao a tutti,
Mi dispiace disturbarvi ma cercando in rete non ho trovato le risposte ai miei dubbi.
Volevo costruire un alimentatore stabilizzato composto da: trasformatore, ponte di gaerz, condensatori e diodo zener.
Sulla teoria ci sono ma non avendo mai realizzato un alimentatore non so come scegliere i componenti! Vorrei che potesse erogare elettricità a 9v con intensità fino a 1Ampere.
Quale trasformatore prendere? Quali condensatori? Quali diodi? Quali diodi zener? Piú che quali direi quali caratteristiche devono avere?
Se sapete anche solo un articolo da suggerirmi e ben accetto!
Grazie
Diake
Avatar utente
Foto UtenteDiake
58 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 129
Iscritto il: 30 mar 2012, 19:56

2
voti

[2] Re: Costruire il mio primo alimentatore da 9V

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 1 giu 2012, 7:03

Lascia perdere il diodo zener ed usa un regolatore di tensione 7809, package TO-3 e ben dissipato.
Diake ha scritto:Se sapete anche solo un articolo da suggerirmi e ben accetto!

Ovviamente questo di Foto Utentemarco438. :ok:
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 7 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 9930
Iscritto il: 30 ago 2010, 4:59

0
voti

[3] Re: Costruire il mio primo alimentatore da 9V

Messaggioda Foto UtenteDiake » 1 giu 2012, 8:57

Perché mi consigli quell'integrato rispetto al diodo zener? Appena ho tempo lo leggero!
Avatar utente
Foto UtenteDiake
58 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 129
Iscritto il: 30 mar 2012, 19:56

1
voti

[4] Re: Costruire il mio primo alimentatore da 9V

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 1 giu 2012, 9:48

Se leggerai l'aticolo consigliato, troverai anche le necessarie indicazioni per comprendere le differenze.
Posso anticiparti che per ottenere 1A in uscita se tu adottassi la configurazione zener, sarebbe necessario implementare il circuito con un transistor di potenza, cosa che non succede usando un regolatore integrato che, se ben dissipato, puo' raggiungere quella potenza senza altri componenti aggiuntivi.
O_/
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
36,9k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16328
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

0
voti

[5] Re: Costruire il mio primo alimentatore da 9V

Messaggioda Foto UtenteDiake » 1 giu 2012, 15:10

Ho appena finito di leggere l'articolo. Complimenti, mi sa che alla fine scegliero un integrato che stabilizzi a 9V. Nell'articolo dici che però all'integrato dovrebbe arrivare una tensione di almeno 12V vero?
Volevo anchora chedere, ho letto che se prendo un trasformatore 230/12 e poi la raddrizzo e la stabilizzo, la tensione è minore di 12V a causa dei condensatori e dei diodi!
Volevo chiedervi con quale formula posso capire quale tensione ottengo una volta stabilizzata l'onda già raddrizzata!
Per i diodi quanti volt "tengono per se' "? Qali diodi mi suggerite?
E come condensatori che capacità devono avere per stabilizzare un'onda a 100 Hz?
Grazie
Diake
Avatar utente
Foto UtenteDiake
58 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 129
Iscritto il: 30 mar 2012, 19:56

0
voti

[6] Re: Costruire il mio primo alimentatore da 9V

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 1 giu 2012, 15:17

La tensione sul condensatore è quella di picco meno la caduta di tensione dei diodi in polarizzazione diretta del ponte.

Il ponte di Graetz deve sopportare una corrente massima superiore a quella che hai prestabilito, anche il trasformatore lo devi sovradimensionare un po'.
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 7 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 9930
Iscritto il: 30 ago 2010, 4:59

0
voti

[7] Re: Costruire il mio primo alimentatore da 9V

Messaggioda Foto UtenteDiake » 1 giu 2012, 15:20

Grazie, quant'è la caduta di tensione di un diodo in polarizzazione diretta normalmente?
questa è la tensione che arriva al condensatore che stabilizza l'onda, che poi quale tensione ha?
Grazie
Luca
Avatar utente
Foto UtenteDiake
58 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 129
Iscritto il: 30 mar 2012, 19:56

0
voti

[8] Re: Costruire il mio primo alimentatore da 9V

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 1 giu 2012, 15:24

La caduta di tensione sul diodo, o VF, è solitamente dalle parti di 1V. Se la corrente di carico massima che vuoi sopportare è di 1A scegli un ponte di Graetz con IMax 1.5A o 2A circa..
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 7 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 9930
Iscritto il: 30 ago 2010, 4:59

0
voti

[9] Re: Costruire il mio primo alimentatore da 9V

Messaggioda Foto UtenteDiake » 1 giu 2012, 15:29

Grazie per il consiglio, altrimenti potrei fare anche io il ponte con 4 1N4001 da 1A o 4 1N5400 da 3A?
andrebbe bene lo stesso?
Qualcuno ha qualche idea sul problema dei condensatori posto già sopra?
Diake
Avatar utente
Foto UtenteDiake
58 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 129
Iscritto il: 30 mar 2012, 19:56

0
voti

[10] Re: Costruire il mio primo alimentatore da 9V

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 1 giu 2012, 16:34

La capacita' dell'elettrolitico deve essere tale da garantire una tensione continua a fronte di quella pulsante che troviamo dopo i diodi.
Il valore di capacita' e' legato alle tensioni e correnti che si vogliono ottenere in uscita e, nel tuo caso, puo' essere indicato in 1000/1200uF mentre la tensione lavoro si valuta di norma superiore (per sicurezza) a quella effettiva del circuito (nel caso 25V).
Particolare importanza rivestono i due condensatori ceramici da porre in ingresso ed in uscita dal regolatore che impediscono autooscillazioni dello stesso garantendone un buon funzionamento.
Si puo' poi mettere un secondo elettrolitico di piccola capacita' (100uF) in uscita, per evitare eventuali residui di alternata.
Per finire userei un ponte o dei diodi da almeno tre ampere; i 1N4007 mi sembrano insufficienti.
La caduta sul ponte puo' essere valutata da 1.4 a 2V ed il drop out del regolatore intorno ai due volt.
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
36,9k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16328
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 35 ospiti