Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

SCHUKO E NORME CEI

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] SCHUKO E NORME CEI

Messaggioda Foto Utenteloboloco » 27 set 2006, 15:46

Ho un problema:
le prese Schuko sono a norma ?
Essendo esse tedesche di sicuro seguiranno le norme tedesche, ma io vivo in
Italia dove secondo la legge n.186 del 1968 tutto deve essere realizzato a "regola d'arte" (art.1). Se realizzo secondo le Norme CEI sono a posto poiché è già considerato a "regola d'arte" e non devo quindi dimostrarlo.
Grazie dell'aiuto.
N.B. Le spine Schuko hanno il marchio IMQ e quindi seguono le norme, ma le prese?
Avatar utente
Foto Utenteloboloco
0 2
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 26 set 2006, 22:48

0
voti

[2]

Messaggioda Foto Utentemetius » 27 set 2006, 15:57

se sono tedesche guarda se hanno il marchio VDE....
Avatar utente
Foto Utentemetius
0 2
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 20 lug 2006, 22:45

0
voti

[3] Re: SCHUKO E NORME CEI

Messaggioda Foto UtenteMike » 27 set 2006, 16:26

loboloco ha scritto:Ho un problema:
le prese Schuko sono a norma ?
Essendo esse tedesche di sicuro seguiranno le norme tedesche, ma io vivo in
Italia dove secondo la legge n.186 del 1968 tutto deve essere realizzato a "regola d'arte" (art.1). Se realizzo secondo le Norme CEI sono a posto poiché è già considerato a "regola d'arte" e non devo quindi dimostrarlo.
Grazie dell'aiuto.
N.B. Le spine Schuko hanno il marchio IMQ e quindi seguono le norme, ma le prese?


Cosa ti fa pensare che le prese Schuko non siano a norma? La L. 186/68 richiede la regola dell'arte e non il rispetto delle norme CEI, per cui non è difficile farsi rilasciare una dichiarazione da parte del costruttore, o ancora meglio se hanno un marchio di qualità.
Rammento che le prese elettriche sono esplicitamente ESCLUSE dal campo di applicazione della Direttiva BT e quindi non sono marcate CE.
Questo per far capire contraddizioni europee, si unificano le dimensioni delle banane o il diametro dei piselli, ma di unificare le prese elettriche non se ne parla...
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[4]

Messaggioda Foto Utenteloboloco » 27 set 2006, 22:30

Grazie 1000 !
Ciao da loboloco.
Avatar utente
Foto Utenteloboloco
0 2
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 26 set 2006, 22:48

0
voti

[5]

Messaggioda Foto Utente6367 » 16 mag 2007, 9:37

Affinchè sia possibile apporre il marchio IMQ (che non è affatto obbligatorio!) non basta che una presa sia "a norma" ma è necessario che segua un formato italiano cioé esista un foglio di normalizzazione corrispondente nella norma CEI 23-50.


Le Schuko tedesche "pure" (prive dell'alveolo centrale di terra ma solo dei contatti laterali) non sono normalizzate in Italia. Nemmeno si trovano.

Quelle "ibride" Schuko-italiane 10A (con l'alveolo centrale di terra) invece sì. Le trovi facilmente con marchio IMQ.

Quelle "universali" Schuko-italiana 10A-italiana 16A invece sono "fuori norma". Questo perché il colletto della Schuko (che serve per la protezione dai conatti diretti) ha un piccolo allargamento laterale per accettare la spina italiana da 16A e ciò che non è ammesso. Infatti non se ne trova nessuna con marchio IMQ. Ciò non di meno, non è vietato usarle e nemmeno mi sembrano pericolose.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,0k 5 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5865
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[6]

Messaggioda Foto Utenteconte.gio » 16 mag 2007, 14:04

... 6367 lo sai che ogni tanto fai impressione!
Avatar utente
Foto Utenteconte.gio
25 1 4
Expert
Expert
 
Messaggi: 202
Iscritto il: 13 apr 2007, 16:53

0
voti

[7]

Messaggioda Foto Utente6367 » 16 mag 2007, 15:07

ogni tanto fai impressione!


:twisted:
Avatar utente
Foto Utente6367
18,0k 5 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5865
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

1
voti

[8] Re: SCHUKO E NORME CEI

Messaggioda Foto Utente6367 » 28 nov 2018, 13:04

Riesumo questa decennale discussione perché mi hanno segnalato non essere più corretta. Google nella sua efficacia è micidiale e può condurre a risposte non più aggiornate.

Quelle "universali" Schuko-italiana 10A-italiana 16A invece sono "fuori norma".


Non è più così. Le prese "universali" in grado di accettare sia le spine Schuko, sia le "italiane" (tipo L) da 10 A sia da 16 A, nel frattempo sono state inserite nella norma italiana: sono le P40 della CEI 23-50 (P30 quella che non accettano le 16 A).

Inoltre ha fatto il suo ingresso sul mercato un nuovo formato ancora più intraprendente: le cosiddette "side", in grado di accettare contemporaneamente due tipo L da 10 o da 16, oppure una sola Schuko (in sostanza permettono di sfruttare meglio lo spazio della scatola portafrutti).

Immagine

Queste non sono nella norma italiana CEI 23-50 (non è escluso però che possano superare buona parte o tutti i test della norma), ma non significa che sia "proibito" installarle. Magari tra qualche anno verranno riconosciute come.... P50 ?
Avatar utente
Foto Utente6367
18,0k 5 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5865
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

1
voti

[9] Re: SCHUKO E NORME CEI

Messaggioda Foto Utenteandreandrea » 28 nov 2018, 14:26

Interessante, ricordo questa discussione
non è crollato solo un ponte, sta crollando una città
Avatar utente
Foto Utenteandreandrea
1.368 1 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 651
Iscritto il: 21 apr 2008, 13:26
Località: Genova


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti