Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Prova dei differenziali

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

3
voti

[11] Re: Prova dei differenziali

Messaggioda Foto UtenteRomeo » 4 lug 2012, 18:55

Nelle situazione sopra esposte esiste un metodo per effettuare le prove sul differenziale.
Il metodo è questo:
inserisci lo strumento con un puntale sopra la fase del differenziale e l'altro puntale sul neutro a valle del differenziale.
In questo modo il differenziale in prova scatta e ti permette di effettuare la prova mentre quello a monte non interviene in quanto non è interessato da una differenza di corrente.
Noi verificatori lo chiamiamo volgarmente incrociato.
Spero di essere stato chiaro.
L'esperienza Insegna.
http://www.genioincompreso.com
Avatar utente
Foto UtenteRomeo
2.860 1 6 10
Expert
Expert
 
Messaggi: 407
Iscritto il: 6 feb 2007, 21:11
Località: Roma

1
voti

[12] Re: Prova dei differenziali

Messaggioda Foto UtenteEUGA » 4 lug 2012, 20:09

Romeo consiglia bene.

Potresti in alternativa:

1) provare tutti i differenziali 30mA, tanto il loro intervento non comporta l'intervento dei differenziali a monte;

2) Posizionarti nel quadro a monte e sezionando il circuito che alimenta il quadro a valle. A questo punto testi il differenziale 300mA;

3) Il differenziale da 300mA posto nel quadro a valle se lo testi interviene ma non selettivamente rispetto al suo "capo" a monte. poiché, comunque interviene, potrebbe essere già un buon motivo per considerarlo efficiente.

Saluto
Avatar utente
Foto UtenteEUGA
352 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 7 giu 2012, 18:41

0
voti

[13] Re: Prova dei differenziali

Messaggioda Foto UtentePierluigi2002 » 1 mag 2015, 17:41

Romeo ha scritto:Nelle situazione sopra esposte esiste un metodo per effettuare le prove sul differenziale.
Il metodo è questo:
inserisci lo strumento con un puntale sopra la fase del differenziale e l'altro puntale sul neutro a valle del differenziale.
In questo modo il differenziale in prova scatta e ti permette di effettuare la prova mentre quello a monte non interviene in quanto non è interessato da una differenza di corrente.
Noi verificatori lo chiamiamo volgarmente incrociato.
Spero di essere stato chiaro.


Riprendo questo post interessante, perché durante una misurazione mi sono trovato in una situazione "simile"
Dovendo fare una misurazione ad un differenziale, posto in un sottoquadro, che alimenta prese per computer quindi tipo A effetuando la misura su una presa interessata, durante la prova mi scattava il differenziale tipo AC posto nel quadro generale. Leggendo questo messaggio di Romeo ho eseguito la prova cosi detta "incrociato" ma il risultato è identico alle prove effettuate direttamente alla presa.
“vivi il presente“
Avatar utente
Foto UtentePierluigi2002
1.033 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1603
Iscritto il: 23 gen 2008, 23:12

1
voti

[14] Re: Prova dei differenziali

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 1 mag 2015, 17:54

Il metodo indicato da Romeo è corretto, se segui le sue indicazioni l'interruttore a monte non deve aprire.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.437 3 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2090
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[15] Re: Prova dei differenziali

Messaggioda Foto UtentePierluigi2002 » 1 mag 2015, 18:03

Goofy ha scritto:Il metodo indicato da Romeo è corretto, se segui le sue indicazioni l'interruttore a monte non deve aprire.


Ho provato e riprovato più volte, non metto in dubbio questo metodo, ci mancherebbe. Domanda: ma potrebbe essere che il differenziale tipo A sia guasto e il differenziale tipo AC intervenga ugualmente !
“vivi il presente“
Avatar utente
Foto UtentePierluigi2002
1.033 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1603
Iscritto il: 23 gen 2008, 23:12

0
voti

[16] Re: Prova dei differenziali

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 1 mag 2015, 19:26

Non sono sicuro di aver capito, riepilogo.
1 - Hai a monte un differenziale AC, a valle un differenziale A, stessa Idn.
2 - Fai la prova in una presa, a valle di tutto: intervengono entrambi o solo uno?
3 - Fai la prova indicata da Romeo, con un puntale sul morsetto di neutro a monte di A e l'altro sulla fase a valle di A: che cosa succede?
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.437 3 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 2090
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[17] Re: Prova dei differenziali

Messaggioda Foto UtentePierluigi2002 » 1 mag 2015, 20:21

Goofy ha scritto:Non sono sicuro di aver capito, riepilogo.
1 - Hai a monte un differenziale AC, a valle un differenziale A, stessa Idn.
2 - Fai la prova in una presa, a valle di tutto: intervengono entrambi o solo uno?
3 - Fai la prova indicata da Romeo, con un puntale sul morsetto di neutro a monte di A e l'altro sulla fase a valle di A: che cosa succede?


1 - Ok

2 - Intervento differenziale AC quadro principale.

3 - Intervento sempre del differenziale AC con prova x2 x5 prova da 0° e 180°
“vivi il presente“
Avatar utente
Foto UtentePierluigi2002
1.033 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1603
Iscritto il: 23 gen 2008, 23:12

0
voti

[18] Re: Prova dei differenziali

Messaggioda Foto Utenteivano » 1 mag 2015, 21:08

guarda che la terra devi lasciarla staccata. devi riprodurre con lo strumento le condizioni del pulsante di prova
Avatar utente
Foto Utenteivano
726 3 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 976
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

0
voti

[19] Re: Prova dei differenziali

Messaggioda Foto Utenteattilio » 1 mag 2015, 21:09

che strumento usi?
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,2k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8534
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[20] Re: Prova dei differenziali

Messaggioda Foto UtentePierluigi2002 » 1 mag 2015, 21:12

Attilio ha scritto:che strumento usi?


HT combitest 2019
“vivi il presente“
Avatar utente
Foto UtentePierluigi2002
1.033 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1603
Iscritto il: 23 gen 2008, 23:12

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 43 ospiti