Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dimensionamento gruppo elettrogeno

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Dimensionamento gruppo elettrogeno

Messaggioda Foto UtenteEUGA » 21 lug 2012, 19:41

Mi occorre dimensionare un gruppo elettrogeno per alimentare una sola utenza.

L'utenza è costituita da 2 motori asincrono trifase i cui dati di targa sono:
Frequenza 50 Hz
Tensione 400/690 V
Potenza 75 kW
Corrente 133/77 A
CosPhi 0.88
Servizio S1

Tipo Avviamento con Soft start ABB

l'altro motore è da 15 kW e viene avviato sempre e solo dopo l'avvenuto avviamento del primo.

Quale potrebbe essere la taglia del gruppo più adatta secondo voi ?

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteEUGA
352 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 7 giu 2012, 18:41

2
voti

[2] Re: Dimensionamento gruppo elettrogeno

Messaggioda Foto Utentealphabit » 25 lug 2012, 18:45

Ciao, la guida blu di tuttonormel sui gruppi elettrogeni riporta che per gli avviamenti con sofstart il gruppo elettrogeno deve essere dimensionato 2 volte la potenza del motore.
Comunque per maggiori chiarimenti ti invito a consultare quel volume in quanto è molto ben fatto e potrai ricavare con piu' precisione quanto ti serve.......

Un saluto
Avatar utente
Foto Utentealphabit
425 2 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 707
Iscritto il: 20 mar 2007, 6:52
Località: Milano

0
voti

[3] Re: Dimensionamento gruppo elettrogeno

Messaggioda Foto UtenteEUGA » 25 lug 2012, 20:26

alphabit ha scritto:Ciao, la guida blu di tuttonormel sui gruppi elettrogeni riporta che per gli avviamenti con sofstart il gruppo elettrogeno deve essere dimensionato 2 volte la potenza del motore.


Foto Utentealphabit
(spiego meglio il motivo di questo mio post)
ok. pero quando in fase preliminare l'ho detto al mio pseudo committente non solo mi ha contestato la mia scelta non mi ha confermato l'incarico di progettazione dell'intero plesso.
Lui, perché consigliato dal suo manutentore elettrico, asseriva che un gruppo da 160KVA sarebbe stato adeguato e che avrebbe risparmiato sull'acquisto in quanto aveva una occasione di seconda mano.
Risultato? Ha acquistato questo gruppo che ha collegato all'utenza in questione.
L'utenza effettivamente funziona ma .....disconosco ovviamente i parametri elettrici sotto carico!
Dal punto di vista del committente, tanto più ignorante in materia, non ho fatto una bella figura!
Ecco perche adesso mi chiedo e vi chiedo se ho sbagliato calcolo...

alphabit ha scritto:Comunque per maggiori chiarimenti ti invito a consultare quel volume in quanto è molto ben fatto e potrai ricavare con piu' precisione quanto ti serve.......


Ops, è l'unico volume che non ho !!! #-o

Un saluto
Avatar utente
Foto UtenteEUGA
352 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 7 giu 2012, 18:41

2
voti

[4] Re: Dimensionamento gruppo elettrogeno

Messaggioda Foto Utentealphabit » 25 lug 2012, 22:37

Mah, è fortunato che i motori non sono sollecitati per dare il massimo carico meccanico che possono erogare.
Infatti anche senza tener conto dell'avviamento, un gruppo elettrogeno da 160 kVA puo' sostenere a regime un carico di 160 X0,8 = 128KW.
Se si pensa che solo i due motori potrebbero assorbire cadauno 1,73X133X400X0.88=81 kW che moltiplicati per 2 danno 162 kW senza tener conto del terzo motore.............
Insomma nessuno dotato di senno avrebbe firmato un progetto del genere per cui secondo me non hai perso nulla......................

Un saluto
Avatar utente
Foto Utentealphabit
425 2 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 707
Iscritto il: 20 mar 2007, 6:52
Località: Milano

2
voti

[5] Re: Dimensionamento gruppo elettrogeno

Messaggioda Foto UtenteMike » 26 lug 2012, 0:29

Non vedo alcun cenno al fattore di contemporaneità... se ho un motore solo in avviamento e che funziona al massimo regime il GE da 160 kVA va più che bene
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14212
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[6] Re: Dimensionamento gruppo elettrogeno

Messaggioda Foto Utentealphabit » 26 lug 2012, 6:45

Ah, se l'utenza è costituita da un solo motore il discorso cambia, avevo capito che erano due motori da 75 kW , piu' un terzo da 15 kW.

Un saluto
Avatar utente
Foto Utentealphabit
425 2 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 707
Iscritto il: 20 mar 2007, 6:52
Località: Milano

2
voti

[7] Re: Dimensionamento gruppo elettrogeno

Messaggioda Foto UtenteMike » 26 lug 2012, 9:36

alphabit ha scritto:Ah, se l'utenza è costituita da un solo motore il discorso cambia, avevo capito che erano due motori da 75 kW , piu' un terzo da 15 kW.


In realtà non lo so nemmeno io, ipotizzo... era comunque un dato fondamentale per la scelta del GE e probabilmente l'installatore concorrente ha approfondito proprio questo aspetto con il committente, o comunque, gli avrà messo davanti i limiti della scelta...
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14212
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

1
voti

[8] Re: Dimensionamento gruppo elettrogeno

Messaggioda Foto Utentemaxxy » 26 lug 2012, 10:32

Non so che tipo di considerazioni hai fatto Foto UtenteEUGA, se hai pensato di moltiplicare per 3 la Pn nominale, ovviamente un gruppo da 160 kVA sarebbe sembrato sottodimensionato...
Ma se consideriamo che il motore è avviato da softstarter la I di avviamento si ridurrà drasticamente e soprattutto si deve sempre tenere in considerazione a che tipo di coppia resistente sarà connesso il motore, nel caso di pompe e compressori la coppia resistente all'avviamento sarà elevata con uno I di spunto molto elevata, nel caso di ventilatori la coppia resistente all'avviamento sarà praticamente zero e la I di spunto sarà molto più bassa dell'esempio precedente...

Ognuno è un genio.
Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi,
lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.
- Albert Einstein
Avatar utente
Foto Utentemaxxy
2.058 2 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 1172
Iscritto il: 13 nov 2008, 10:08

0
voti

[9] Re: Dimensionamento gruppo elettrogeno

Messaggioda Foto UtenteEUGA » 26 lug 2012, 19:40

Foto UtenteMike
Foto Utentemaxxy
Foto Utentealphabit

Amici del forum buon pomeriggio.

Intanto chiarisco che:

questa utenza è un grossa macina utilizzata per triturare la plastica ed è (era) costituita da un motore da 75KW e un motore da 15KW a serizio di un nastro trasportatore. Quest'ultimo veniva avviato successivamente al primo.
Visto l'utilizzo della macina avevo considerato che non sarebbe partita sempre a vuoto perche si sarebbe potuta trovare nella condizione di fermo temporaneo e con la vasca di raccolta piena da roba da triturare, quindi con carico meccanico consistente all'avvio !
Oggi ho saputo che il motore da 75 è andato!!!!! sarà sostituito con uno da 100KW oltre alla sostituzione del Softstart perche non adatto per caratteristiche a questo nuovo motore.
All'epoca mi ero fatto consigliare anche da un fornitore di gruppi (VISA) il quale sosteneva (senza alcun interesse economico legato alla vendita) che sarebbe stato opportuno orientarsi per una macchina da 200KVA.

un saluto
Avatar utente
Foto UtenteEUGA
352 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 7 giu 2012, 18:41


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 22 ospiti