Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Centrale termica a gas: progetto del Professionista?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

1
voti

[21] Re: Centrale termica a gas: progetto del Professionista?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 9 nov 2012, 11:17

Mike ha scritto:Se è specificatamente previsto nel capitolato d'appalto lo si fa, altrimenti no, NON c'è scritto da nessuna parte che è un onere a carico del progettista elettrico, anche perché l'ATEX non riguarda solo la parte elettrica ma tutta l'impiantistica e gli aspetti gestionali. Dopo di ché la classificazione in questione è semplice anche se non scontata.


La storia prosegue:
L'ingegnere del Committente mi scrive:
Come previsto dal computo metrico, l'impresa XXXXXXXX ha a suo carico la realizzazione delle opere elettriche, idrauliche, elettriche e la progettazione dell'impianto elettrico della centrale termica a firma di tecnico abilitato; la valutazione rischio esplosione è ovviamente parte integrante del progetto elettrico (essendo svolta in conformità delle norme CEI 31-35);

Però mi trasmette anche una valutazione del rischio, fatta con noto software, dove ovviamente la centrale termica risulta essere luogo ordinario! :ok:
Però sul frontespizio della valutazione, è in bella vista lo spazio per la mia controfirma!!!
Io posso accusare ricevuta di tale classificazione, non certamente controfirmarla!! Sbaglio?
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
389 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 569
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

0
voti

[22] Re: Centrale termica a gas: progetto del Professionista?

Messaggioda Foto UtenteMike » 9 nov 2012, 11:56

Bah! Non si finisce mai di stupirsi in questo mestiere... In pratica il "progettista" ha delegato il progetto e la classificazione del luogo all'installatore, ma ha lo stesso elaborato la valutazione dal quale risulta luogo ordinario... in pratica vuole prendersi la parcella per un lavoro che non svolge e le responsabilità saranno di altri, mi chiedo a cosa serve un professionista/progettista che non si assume le proprie responsabilità...
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14261
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[23] Re: Centrale termica a gas: progetto del Professionista?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 9 nov 2012, 13:02

Mike ha scritto:Bah! Non si finisce mai di stupirsi in questo mestiere... In pratica il "progettista" ha delegato il progetto e la classificazione del luogo all'installatore, ma ha lo stesso elaborato la valutazione dal quale risulta luogo ordinario... in pratica vuole prendersi la parcella per un lavoro che non svolge e le responsabilità saranno di altri, mi chiedo a cosa serve un professionista/progettista che non si assume le proprie responsabilità...


Io mi chiedo invece, se devo controfirmare la sua classificazione come mi viene richiesto!
Non ho le competenze per capire se i dati sono corretti, e tanto meno sono io il committente della classificazione.
A me basta leggere che il luogo è ordinario! :ok:

Giusto?
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
389 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 569
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

0
voti

[24] Re: Centrale termica a gas: progetto del Professionista?

Messaggioda Foto Utenteligabue » 9 nov 2012, 13:04

Al massimo puoi controfirmare solo per presa visione, non per conferma dei dati di progetto.

saluti
Avatar utente
Foto Utenteligabue
515 2 8
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 457
Iscritto il: 27 nov 2006, 1:43
Località: PUGLIA

0
voti

[25] Re: Centrale termica a gas: progetto del Professionista?

Messaggioda Foto UtenteMike » 9 nov 2012, 13:46

Giuliano58 ha scritto:A me basta leggere che il luogo è ordinario! :ok:

Giusto?


:ok:
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14261
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[26] Re: Centrale termica a gas: progetto del Professionista?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 14 gen 2013, 18:40

ligabue ha scritto:Al massimo puoi controfirmare solo per presa visione, non per conferma dei dati di progetto.

saluti


Per curiosità e a completamento della vicenda, il "tecnico" del Comune mi manda una mail dove riporta anche:

Come previsto dal computo metrico, l'impresa xxxxxxxxx ha a suo carico la progettazione dell'impianto elettrico della centrale termica a firma di tecnico abilitato; la valutazione rischio esplosione è ovviamente parte integrante del progetto elettrico (essendo svolta in conformità delle norme CEI 31-35);

Ciò premesso al fine di non rallentare ulteriormente il procedere dei lavori, non riuscendo ad ottenere da voi tale documento, la valutazione in oggetto è stata svolta a nostro carico. Chiedo al Vs progettista elettrico di controfirmarlo per presa visione e accettazione.



Ovviamente ho controfirmato "per presa visione" :mrgreen:
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
389 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 569
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

0
voti

[27] Re: Centrale termica a gas: progetto del Professionista?

Messaggioda Foto Utenteetec83 » 25 ago 2015, 23:29

Scusate, ma mi sono ritrovato a leggere questa vecchia discussione per caso, io comunque sapevo, ma magari mi sbaglio, che l'obbligo della valutazione del rischio di esplosione per le centrali termiche non è necessario se gli apparecchi della centrale termica sono marchiati CE di cui la direttiva europea attuata con il DPR 661/96.

La direttiva ATEX di cui il D.lgs 233/03 esclude dal suo campo di applicazione gli apparecchi a gas di cui al DPR 661/96.
Anche la guida CEI 31-35/A esempio GF-3 afferma:

"Il presente esempio non si applica alle centrali termiche che utilizzano apparecchi a gas
nell'ambito di applicazione del DPR 15 novembre 1996, n. 661, "Regolamento per l’attuazione
della direttiva 90/396/EEC concernente gli apparecchi a gas""

Il rischio di esplosione infatti dovrebbe già essere stato valutato nell'ambito del D.lgs 661/96, dove sono indicati i relativi provvedimenti che il costruttore degli apparecchi, l'installatore e l'utente dell'impianto termico devono adottare, anche sulla base delle istruzioni fornite dal costruttore.
Avatar utente
Foto Utenteetec83
237 1 2 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 17 mar 2007, 10:19

0
voti

[28] Re: Centrale termica a gas: progetto del Professionista?

Messaggioda Foto UtenteMike » 26 ago 2015, 9:33

Foto Utenteetec83, infatti devi valutare il rischio per le condutture di adduzione.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,8k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14261
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 25 ospiti