Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Diagnostica impianto casa...

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[41] Re: Diagnostica impianto casa...

Messaggioda Foto UtenteNunziox » 4 nov 2012, 14:05

@Attilio grazie per la tua spiegazione.... per le correnti ho invertito il valori:D

Ecco le foto di due delle tre scatole di derivazione che ci sono nell'appartamento..

i fili sono di sezione idonea?



P.S: se vi può essere utile l'appartamento è in un condominio.
Allegati
foto (1).JPG
foto (1).JPG (28.04 KiB) Osservato 538 volte
foto.JPG
foto.JPG (25.14 KiB) Osservato 538 volte
Avatar utente
Foto UtenteNunziox
221 1 9
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 28 ott 2012, 0:38

0
voti

[42] Re: Diagnostica impianto casa...

Messaggioda Foto UtenteMassimoB » 4 nov 2012, 14:36

Da una foto è davvero difficile fare una diagnostica ma da quel che vedo (e potrei errare) le due scatole sono PT1 che nella famiglia delle scatole di derivazione da incasso sono le più piccole(punto negativo), però vedo dei corugati in pvc da 16 e se non sbaglio da 20 (punto positivo rispetto ai vecchi tubi rigidi).
I cavi ribadisco che secondo me ti conviene cambiarli tutti per essere tranquillo (non voglio fare l' uccello del mal augurio ma prevenire è meglio che curare)

In pratica io mi muoverei seguendo questi step.

1 verifica delle connesioni fisiche tra le varie scatole di derivazione con le scatole porta frutti (il tubo x da dove parte e dove arriva in sintesi)

2 Cosa voglio dal mio impianto (autocritica su quanto si vuol spendere)

3 "Lo faccio io?"( se non si hanno i requisiti ci si assume la responsabilità anche penale di quanto eseguito)

4 Cosa devo fare per stare tranquillo?

5 Relativo al punto 3 "sono in grado di farlo?

Ribadisco però che le mie considerazioni vanno valutate dal lato "addetto ai lavori" poi ovviamente in casa propria ognuno fa quel che vuole.
Le mie sono semplici indicazioni di chi di lavoro ha a che fare mille volte con impianti obsoleti da rivedere,

Vorrei solo riflettere su una cosa...
Se ho mal di denti no mi strappo il dente da solo (almeno spero)
Se ho un problema con l' impianto elettrico per proprietà transitiva non mi invento elettricista (senza nulla togliere nel tuo caso alle tue reali conoscienze/competenze)
Ultima modifica di Foto UtenteMassimoB il 4 nov 2012, 15:01, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto UtenteMassimoB
13,7k 6 12 13
Expert free
 
Messaggi: 3040
Iscritto il: 28 ott 2012, 9:56
Località: Milano

0
voti

[43] Re: Diagnostica impianto casa...

Messaggioda Foto UtenteNunziox » 4 nov 2012, 14:56

Io ho guardato sia prese e interruttori non mi sembrano affollate dai fili e gi° questo è un buon segno spero:D

Io vorrei sostituire da solo:
-prese con Bticino Matix 16 A
-e gli interruttori unipolari sempre con quelli della Bticino Matix

poi per pignoleria vorrei far fare ad una elettricista :

-una linea dedicata solo per gli elettrodomestici.
in modo che uscendo di casa posso staccare tutto tranne il frigo.

-una sistemata alle scatole di derivazione.
Avatar utente
Foto UtenteNunziox
221 1 9
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 28 ott 2012, 0:38

0
voti

[44] Re: Diagnostica impianto casa...

Messaggioda Foto UtenteMassimoB » 4 nov 2012, 15:22

La scelta dei frutti e relativi supporti - placche è personale.
Il punto su cui soffermarsi sono le linee.
Per esempio prese bipasso 10/16 necessitano di cavi da 2,5mm di sezione (a valle di una protezione da 16A), mentre le linee luci necessitano di cavi da 1,5mm di sezione (a valle di una protezione da 10A)
Se per ipotesi i due circuiti sono protetti da un unico magnetotermico da 16A devono essere entrambi le linee composte da cavi da 2,5mm di sezione.
Per quanto riguarda il frigo basta dedicargli una linea.
Quindi al quadro potresti avere Generale, Linea luci, linea prese, linea frigo, possibilmente protette singolarmente da differenziali per quanto riguarda i contatti indiretti e rispettivi magnetotermici anche se in commercio per esempio esistono prese (anche della BTicino) protette da un magnetotermico-differenziale incorporato da 10A o da 16A in base al tipo di presa (utilizzabile per esempio per il frigorifero).
In cucina si usano spesso interruttori bipolari 1/0 per aprire e chiudere linee come ad esempio per il forno,la lavastovigle ed il piano cottura.

Nel caso specifico se tu inserissi uno schema di ciò che vorresti ottenere dal tuo impianto sarebbe più semplice consigliarti.
Ultima modifica di Foto UtenteMassimoB il 4 nov 2012, 15:50, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
Foto UtenteMassimoB
13,7k 6 12 13
Expert free
 
Messaggi: 3040
Iscritto il: 28 ott 2012, 9:56
Località: Milano

0
voti

[45] Re: Diagnostica impianto casa...

Messaggioda Foto UtenteNunziox » 4 nov 2012, 16:35

Perfetto...
Le linee delle prese sono tutte 2.5, le luci invece da quanto ho visto sono 1.5.

Nel mio attuale impianto c'è solo il differenziale.. mancano gli interruttori di protezione luci e prese sarà un problema inserirli uno da 16A e uno da 10A?


Appena ho due minuti vi faccio uno schema!
Avatar utente
Foto UtenteNunziox
221 1 9
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 28 ott 2012, 0:38

0
voti

[46] Re: Diagnostica impianto casa...

Messaggioda Foto Utenteattilio » 4 nov 2012, 18:16

Foto UtenteNunziox ha scritto:Nel mio attuale impianto c'è solo il differenziale.. mancano gli interruttori di protezione luci e prese sarà un problema inserirli uno da 16A e uno da 10A?


No, quello della prima foto è un magnetotermico differenziale, non idoneo peraltro a garantire la piena protezione dalle sovracorrenti per i conduttori del tuo impianto.

Da quello che vedo in foto, il tuo impianto si sviluppa su un'unica linea, per dividere i circuiti vanno comunque inseriti altri fili.

Ad ogni modo riconfermo quanto già detto all' inizio, ti conviene fare rifilare tutto l'impianto verificando se sia possibile realizzare, senza rompere nulla, almeno due linee separate, non necessariamente prese e luci.

Saluti
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8578
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[47] Re: Diagnostica impianto casa...

Messaggioda Foto UtenteNunziox » 4 nov 2012, 18:37

Quanto potrebbe costarmi far rifilare l'impianto su un casa di 80 Mq?
Avatar utente
Foto UtenteNunziox
221 1 9
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 28 ott 2012, 0:38

1
voti

[48] Re: Diagnostica impianto casa...

Messaggioda Foto UtenteMassimoB » 4 nov 2012, 18:45

Nunziox ha scritto:Quanto potrebbe costarmi far rifilare l'impianto su un casa di 80 Mq?


Quantificare a distanza è un compito assai arduo anche perché dipende dai materiali utilizzati e altri fattori che solo sul posto possono essere presi in considerazione.
Oltre al fatto che mi spiacerebbe trasformare questa discussione in un bando di concorso, nel rispetto degli altri colleghi frequentatori di questo sito.
Penso che la soluzione ideale sia chiedere ad un elettricista un preventivo dopo un sopraluogo in loco.
Ultima modifica di Foto UtenteMassimoB il 4 nov 2012, 18:58, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto UtenteMassimoB
13,7k 6 12 13
Expert free
 
Messaggi: 3040
Iscritto il: 28 ott 2012, 9:56
Località: Milano

0
voti

[49] Re: Diagnostica impianto casa...

Messaggioda Foto UtenteNunziox » 4 nov 2012, 18:48

hihi... Spero non costi molto :? Grazie a tutti per la disponibilità
Avatar utente
Foto UtenteNunziox
221 1 9
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 28 ott 2012, 0:38

0
voti

[50] Re: Diagnostica impianto casa...

Messaggioda Foto Utenteattilio » 4 nov 2012, 18:56

Foto UtenteMassimoB ha scritto:dopo un sopralugoloco in loco

Un che??? :mrgreen:

Edit:
Aggiungo solo che per farti un'idea corretta, meglio tu faccia fare almeno tre preventivi da tre diversi installatori, ovviamente relativi ad un modello comune di impianto finale.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8578
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 19 ospiti