Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Differenziale e magnetotermico, vecchio impianto.

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike

0
voti

[1] Differenziale e magnetotermico, vecchio impianto.

Messaggioda Foto UtenteCesare81 » 29 dic 2012, 17:14

Salve a tutti, sono un nuovo iscritto, non lavoro nel settore elettrico, scrivo dalla provincia di Bergamo, state tranquilli, non apro il mio primo topic cosi;" sono un salumiere e vorrei rifare da solo l'impianto elettrico della casa del nonno, ho solo una forbice per capelli e una matassa di piattina rosso-nera avanzata dall'impianto stereo del mio Alfasud, mi aiutate?" :lol:

Vengo al punto, la mia abitazione è degli anni '60, no terra quindi, al momento non posso rifare l'impianto completamente per vari motivi, alcuni anni fa ho fatto installare un differenziale e magnetotermico, recentemente schiacciando il "TEST" del differenziale ho notato che non stacca, lo ha fatto una volta su numerosi tentativi, deduco sia guasto, che faccio, cambio? inoltre il magnetotermico è adeguato?
consigliate perché ho conoscenza zero di elettricità (il lavoro lo farò svolgere a qualcuno), se avete nomi da consigliare zona Bergamo fatevi sotto, grazie.
Allegati
DSCF0081.JPG
DSCF0081.JPG (116.73 KiB) Osservato 3630 volte
Avatar utente
Foto UtenteCesare81
5 3
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 28 dic 2012, 18:52

0
voti

[2] Re: Differenziale e magnetotermico, vecchio impianto.

Messaggioda Foto Utenteattilio » 29 dic 2012, 17:26

Il differenziale va sicuramente cambiato visti i sintomi. Va bene un altro di pari caratteristiche.
Il magnetotermico, inquanto a In (corrente nominale) è idoneo a proteggere conduttori da 2,5 mm² e in alcuni casi (di posa) anche da 1,5 mm², ma senza una verifica sul posto, non si può fare un ragionamento "assoluto". Diciamo che la quasi totalità degli impianti domestici di vecchia realizazione, monta un interruttore analogo (se non peggio!) al tuo.

Saluti
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,5k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8779
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[3] Re: Differenziale e magnetotermico, vecchio impianto.

Messaggioda Foto UtenteCGIUSEPPE61 » 29 dic 2012, 20:40

Non capisco la presenza di un magnetotermico differenziale da 25A ed un magnetotermico da 16A :?:

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteCGIUSEPPE61
482 1 3 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 578
Iscritto il: 2 feb 2009, 18:05

0
voti

[4] Re: Differenziale e magnetotermico, vecchio impianto.

Messaggioda Foto Utenteattilio » 29 dic 2012, 20:50

Foto UtenteCGIUSEPPE61, il primo interruttore (G723) è un differenziale puro, sul perché sia da 25A credo tu lo sappia meglio di me :ok:
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,5k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8779
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[5] Re: Differenziale e magnetotermico, vecchio impianto.

Messaggioda Foto UtenteMassimoB » 29 dic 2012, 20:53

Foto UtenteCGIUSEPPE61 il Bticino G723/25A è un differenziale puro
MCSA Windows Server 2012 R2
Cisco CCNA R&S - Cisco CCNA Security - Cisco CCNA Cyber Ops
CompTia A+ - CompTia Linux+ - CompTIA Systems Support Specialist CSSS
CompTia Pentest+ LPIC-1
---100% fiero di essere Italiano---
Avatar utente
Foto UtenteMassimoB
13,8k 6 12 13
Expert free
 
Messaggi: 3087
Iscritto il: 28 ott 2012, 9:56
Località: Milano

0
voti

[6] Re: Differenziale e magnetotermico, vecchio impianto.

Messaggioda Foto UtenteCGIUSEPPE61 » 29 dic 2012, 21:14

#-o Per la verità ho dato una guardata velocemente senza rendermi conto dell'apparecchio .. ( sto infornando le pizze :mrgreen: :mrgreen: ) , comunque non vedo l'utilità dei due apparecchi se a protezione di un solo circuito.
Si potrebbe installare un semplice Magnetotermico differenziale da 16A Idn 0,03 ( non ricordo la sigla ).

Continuo la mia opera culinaria... :mrgreen:

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteCGIUSEPPE61
482 1 3 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 578
Iscritto il: 2 feb 2009, 18:05

0
voti

[7] Re: Differenziale e magnetotermico, vecchio impianto.

Messaggioda Foto Utenteattilio » 29 dic 2012, 21:19

Con un solo circuito in effetti fa prima a sostituire l'attuale differenziale "addormentato" con un compatto magnetotermico differenziale con In pari a quella dell'attuale termico ed eliminare quest'ultimo.

Avere le due protezioni in interruttori separati, può fare intuire al volo anche ai meno attenti ai dettagli, se si tratti di intervento dovuto a cortocircuito/sovraccarico o a dispersione a terra.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,5k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8779
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[8] Re: Differenziale e magnetotermico, vecchio impianto.

Messaggioda Foto UtenteCesare81 » 30 dic 2012, 8:48

...si, so che ormai in commercio esistono dei moduli magnetotermici/diff. integrati, però come dice Attilio, avendoli separati si può facilmente intuire il motivo di un eventuale stacco, preferisco mantenere questo schema.
Avatar utente
Foto UtenteCesare81
5 3
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 28 dic 2012, 18:52

0
voti

[9] Re: Differenziale e magnetotermico, vecchio impianto.

Messaggioda Foto UtenteCGIUSEPPE61 » 30 dic 2012, 10:27

Non vi voglio convincere anche perché non ho nessun interesse a vendervi il prodotto :mrgreen:.
Faccio notare che il "GA8813AC16" ha in dotazione una finestrella la quale indica l'avvenuto intervento del dispositivo differenziale.

Saluti e Buona Domenica.
Avatar utente
Foto UtenteCGIUSEPPE61
482 1 3 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 578
Iscritto il: 2 feb 2009, 18:05

0
voti

[10] Re: Differenziale e magnetotermico, vecchio impianto.

Messaggioda Foto Utenteattilio » 30 dic 2012, 11:39

Foto UtenteCGIUSEPPE61 ha scritto:Faccio notare che il "GA8813AC16" ha in dotazione una finestrella la quale indica l'avvenuto intervento del dispositivo differenziale.

Lo so bene, infatti avevo scritto...

Attilio ha scritto:può fare intuire al volo anche ai meno attenti ai dettagli, se si tratti di intervento dovuto a cortocircuito/sovraccarico o a dispersione a terra.


Se non sai cosa indica la finestrella... ti attacchi! :mrgreen:

Buona domenica anche a te!
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
59,5k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8779
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 79 ospiti