Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Quadro elettrico trifase - monofase per alberghi o similari

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] Quadro elettrico trifase - monofase per alberghi o similari

Messaggioda Foto Utentealessandro87 » 9 mar 2013, 22:48

Buonasera a tutti

vorrei chiedere alcuni chiarimenti in merito a questo quadro elettrico che dovrebbe essere di un albergo o struttura similare, visibile nell'immagine in allegato.

Per limitare le dimensioni dell'immagine riporto solo la parte superiore dove è collocato l'interruttore generale. Sotto sono situati credo una quindicina di magnetotermici C10 1P+N e un hager xe711f1 che presumo serva per la gestione delle luci nei corridoi.

Quello che vorrei chiedere è:

- accanto al magnetotermico 4P C25, cosa sono i due componenti a destra e a cosa servono*?
- secondo quale criterio vengono utilizzate le tre fasi R,S,T considerando che in ingresso c'è la trifase e in uscita 15 (numero buttato lì) utenze monofasi?

Per completezza riporto i dati di targa dei componenti visibili nell'immagine:

- Bticino e84 - 25 - 4P - 400V - C25
- Legrand 01127 - 32A - 400V
- Bticino e40 - max 2W

Grazie in anticipo

Alessandro

Interruttori trifase in ingresso.png
Interruttori trifase in ingresso.png (284.08 KiB) Osservato 4488 volte
Avatar utente
Foto Utentealessandro87
769 2 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 651
Iscritto il: 1 gen 2013, 23:38

0
voti

[2] Re: Quadro elettrico trifase - monofase per alberghi o simil

Messaggioda Foto Utenteattilio » 9 mar 2013, 23:21

Sembra un portafusibile 1P (c'è una scritta che mi pare individui il calibro del fusibile 10x38) presumibilmente utilizzato come sezionatore della spia che si vede a destra, che potrebbe servire semplicemente a segnalare la presenza di tensione di rete. Solitamente se ne utilizzano tre, probabilmente hanno risparmiato, oppure è un'indicazione relativa ad altro tipo di circuito.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,0k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8503
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[3] Re: Quadro elettrico trifase - monofase per alberghi o simil

Messaggioda Foto UtentePierluigi2002 » 9 mar 2013, 23:26

1) Portafusibili con spia presenza tensione penso.
A volte fate domande da mettere in imbarazzo, sembrano essere domande trabocchetto, come ai concorsi. 2)Criterio di spartire i carichi se posso osare.

:idea: presumo che l'albergo sia ad una sola stella

Pier luigi
Ultima modifica di Foto UtentePierluigi2002 il 9 mar 2013, 23:35, modificato 1 volta in totale.
“vivi il presente“
Avatar utente
Foto UtentePierluigi2002
1.033 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1603
Iscritto il: 23 gen 2008, 23:12

0
voti

[4] Re: Quadro elettrico trifase - monofase per alberghi o simil

Messaggioda Foto UtentePierluigi2002 » 9 mar 2013, 23:29

Attilio ha scritto:Sembra un portafusibile 1P (c'è una scritta che mi pare individui il calibro del fusibile 10x38) presumibilmente utilizzato come sezionatore della spia che si vede a destra, che potrebbe servire semplicemente a segnalare la presenza di tensione di rete. Solitamente se ne utilizzano tre, probabilmente hanno risparmiato, oppure è un'indicazione relativa ad altro tipo di circuito.



[-X E no Attilio, non te la puoi evitare cosi, non hai risposto a tutte le domande.
“vivi il presente“
Avatar utente
Foto UtentePierluigi2002
1.033 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1603
Iscritto il: 23 gen 2008, 23:12

0
voti

[5] Re: Quadro elettrico trifase - monofase per alberghi o simil

Messaggioda Foto Utenteattilio » 9 mar 2013, 23:37

Ho giocato il jolly, ma ho dimenticato di dirlo :?
[in realtà non avevo letto tutta la domanda ;-) ]

alessandro87 ha scritto:secondo quale criterio vengono utilizzate le tre fasi R,S,T

I criteri sono a discrezione del progettista, suddivisione per tipologia di carichi, per stanze, per destra e sinistra... insomma, si va anche di fantasia pur di trovare il modo di bilanciare il più possibile gli assorbimenti sulle tre fasi.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,0k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8503
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

2
voti

[6] Re: Quadro elettrico trifase - monofase per alberghi o simil

Messaggioda Foto Utentenunziato » 10 mar 2013, 0:00

Sarà uno schema più o meno cosi:



(il disegno non è un granchè ma è fatto di fretta :roll:)
Avatar utente
Foto Utentenunziato
4.021 2 8 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 495
Iscritto il: 14 dic 2012, 23:14
Località: Acri (CS) - Polistena (RC)

0
voti

[7] Re: Quadro elettrico trifase - monofase per alberghi o simil

Messaggioda Foto UtentePierluigi2002 » 10 mar 2013, 0:03

Mi domando, ma che protezione differenziale, ci sarà a monte , ma molto a monte, per proteggere questi interruttori

Pier Luigi
“vivi il presente“
Avatar utente
Foto UtentePierluigi2002
1.033 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1603
Iscritto il: 23 gen 2008, 23:12

0
voti

[8] Re: Quadro elettrico trifase - monofase per alberghi o simil

Messaggioda Foto Utentenunziato » 10 mar 2013, 0:09

La protezione differenziale è ormai fuori moda ...
Voglio sperare che ci sia, anche se a "monte. ma molto a monte" .
Avatar utente
Foto Utentenunziato
4.021 2 8 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 495
Iscritto il: 14 dic 2012, 23:14
Località: Acri (CS) - Polistena (RC)

0
voti

[9] Re: Quadro elettrico trifase - monofase per alberghi o simil

Messaggioda Foto Utentealessandro87 » 10 mar 2013, 0:09

ok, adesso però sorgono altri dubbi:

- nel caso in cui ci sono tre spie di tensione su R S T è sufficiente un solo sezionatore? (presumo di si però chiedo conferma a voi)
- non dovrebbe esserci anche un interruttore differenziale?
- perché vedere se c'è tensione attraverso una spia quando in teoria puoi fare una misurazione con opportuni strumenti? forse proprio perché manca il differenziale (correggetemi se sbaglio)?
Avatar utente
Foto Utentealessandro87
769 2 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 651
Iscritto il: 1 gen 2013, 23:38

1
voti

[10] Re: Quadro elettrico trifase - monofase per alberghi o simil

Messaggioda Foto Utentenunziato » 10 mar 2013, 0:17

alessandro87 ha scritto:- nel caso in cui ci sono tre spie di tensione su R S T è sufficiente un solo sezionatore? (presumo di si però chiedo conferma a voi)

Di solito le spie presenza rete sono una per fase e sono protette da fusibili ma qui la spia protetta da un solo fusibile non è detto che sia stata messa lì per "visualizzare" la presenza rete.

alessandro87 ha scritto:- non dovrebbe esserci anche un interruttore differenziale?

Pierluigi2002 infatti se lo è chiesto, vedi [7] e [8]

alessandro87 ha scritto:- perché vedere se c'è tensione attraverso una spia quando in teoria puoi fare una misurazione con opportuni strumenti? forse proprio perché manca il differenziale (correggetemi se sbaglio)?

La strumentazione da quadro non sostituisce il differenziale e viceversa. Non è obbligatorio installare la strumentazione invece è obbligatorio installare il differenziale, a meno che non si tratti di sistema TN
Avatar utente
Foto Utentenunziato
4.021 2 8 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 495
Iscritto il: 14 dic 2012, 23:14
Località: Acri (CS) - Polistena (RC)

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 28 ospiti