Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Rifasamento fisso trasformatore

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

1
voti

[21] Re: Rifasamento fisso trasformatore

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 11 mag 2016, 8:15

Un rifasamento fisso da 10 o 20kVAR non sposta molto i birilli infatti dicevo che non porta sconvolgimenti, però visto che non porta grandi costi e sacrifici alla fine è meglio fare le cose giuste che tra l'altro sono anche più utili (in un normale impianto...in uno solo di produzione fv è diverso). In un impianto quasi a vuoto al massimo migliorano comunque la situazione e al carico prefissato raggiungono il loro scopo, poi ovviamente uno puo fare come vuole, puo anche non metterlo il rifasamento fisso e regolarsi di conseguenza
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
13,0k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2674
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

2
voti

[22] Re: Rifasamento fisso trasformatore

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 11 mag 2016, 10:59

La potenza reattiva causata dalla corrente di carico che percorre gli avvolgimenti del trafo non puo essere compensata dalla centralina di rifasamento , perché il TA messo in bassa non la rileva, per i piccoli trafo è poca cosa, soprattutto se non funzionano a pieno carico , se il trafo è grande ed è caricato succede che aumentando la corrente il valore di questa potenza reattiva diventa importante e di solito se ne tiene conto (un trafo in olio da 1000KVA avrà un rifasamento fisso per la sola magnetizzante di 15KVAR che diventerebbero 50kVAR al 75% del carico) Poi uno fa come crede
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
13,0k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2674
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

0
voti

[23] Re: Rifasamento fisso trasformatore

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 11 mag 2016, 14:17

Non avevo letto quanto scritto da Foto Utenteguzz, quanto detto vale nei normali impianti , negli impianti solo di produzione si usano rifasamenti fissi per la sola magnetizzante (classico i fv tutta cessione che si facevano fino a poco tempo fa) oppure , a volte, neppure quelli se c'è un generatore rotante
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
13,0k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2674
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

0
voti

[24] Re: Rifasamento fisso trasformatore

Messaggioda Foto Utentearabino1983 » 20 set 2018, 7:52

Riprendo un attimo questo post


Chiedendo a Foto UtenteMASSIMO-G, quindi che formula si deve utilizzare per fare il corretto calcolo?
grazie
Avatar utente
Foto Utentearabino1983
302 2 4 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1669
Iscritto il: 30 ott 2009, 18:28

-1
voti

[25] Re: Rifasamento fisso trasformatore

Messaggioda Foto UtenteJeY3 » 20 set 2018, 8:36

c'è un modo certo per uscire dai bubbi che questa discussione fomenta, chiedersi se il rifasamento fisso dei trasformatori è parte dell'impianto per cui nell'ambito dell'impianto stesso va collocato oppure se è parte della macchina stessa
il rifasamento fisso serve a compensare il bassissimo cos.phi della macchina, solo a quello, al contrario il rifasamento automatico è per evidenti regioni parte dell'impianto e in quell'ambito va visto
del resto mentre è ammissibile l'ipotesi che si faccia manutenzione con le dovute cautele al rifasamento automatico come pure che lo si metta in manuale per talune verifiche non è ammissibile che si possa fare manutenzioni al rifasamento fisso senza prima aprire il lato media tensione e mettere le corde di media a terra, ma a questo punto è evidente che il manutentore accede al vano del trasformatore
è anche ovvio per le medesime ragioni che il rifasamento fisso sia posto a monte dell'interruttore generale, ma da questo discende che sarebbe inopportuno avere una quadro generale componenti in tensione con il generale aperto
ne deriva che la collocazione nella cella è l'ideale, va da sè che i collegamenti debbano essere il più corti possibile, taluni progettisti prevedono un grado di protezione IP.00 dei condensatori, a priam vista può apparire inelegante ma è pur vero che siamo in ambiente segregato e siamo al servizio di una macchina elettrica con identico grado di protezione e potenze in gioco molto maggiori per cui non ci vedo controindicazioni
sul versante opposto taluni progettisti prevedono i l vano condensatore fisso in apposita cella ne power center con blocco porta, interruttore differenziale, avviso sulla portella e ogni altro accessorio, è chiarissima la motivazione principale di questa soluzione, innalza il costo globale del quadro e complica inutilmente l'impianto per cui giustifica meglio il costo del progetto, dal punto di vista tecnico è inadatta
non ultimo taluni manutentori di stabilimento spesso aprono il comparto del rifasatore fisso perché sostengono che non serva a nulla nella misura che basta ritoccare il rifasatore automatico, sbagliato due volte, perché il rifasamento fisso ha una precisa funzione, sopratutto in impianti che marciano per poche ore al giorno a carico circa nominale ma anche perché il rifasatore automatico, sempre a valle dell'interruttore generale, non può farsi carico delle perdite del trasformatore
ho visto perfino, ma su questa idiozia non è nemmeno il caso di dibattere, scomparti di rifasamento fisso a valle dell'interruttore generale !!!
Avatar utente
Foto UtenteJeY3
-7 3
Utente disattivato per decisione dell'amministrazione proprietaria del sito
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 13 set 2018, 21:18

1
voti

[26] Re: Rifasamento fisso trasformatore

Messaggioda Foto Utentemagoxax » 20 set 2018, 8:58

...ne deriva che la collocazione nella cella è l'ideale...

Ridimmello dopo che hai fatto un cortocircuito durante l'inserzione delle lame di terra sul sezionatore di MT. :mrgreen:
(lame che devono essere inserite per sbloccare la chiave per accedere al vano trafo)
Avatar utente
Foto Utentemagoxax
2.589 2 3 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1156
Iscritto il: 18 mar 2009, 14:56

1
voti

[27] Re: Rifasamento fisso trasformatore

Messaggioda Foto UtenteCoulomb » 20 set 2018, 14:46

Con problemi sul condensatore devi aprire il trasformatore, tirali fuori i soldi braccino. O_/
Avatar utente
Foto UtenteCoulomb
710 4
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 190
Iscritto il: 19 gen 2018, 17:27

1
voti

[28] Re: Rifasamento fisso trasformatore

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 22 set 2018, 16:30

mi sono accorto che Foto Utentearabino1983 mi chiedeva una formula
vai a pagina 435 del file allegato e trovi quanto richiedi

https://library.e.abb.com/public/ae2141 ... 2D0206.pdf
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
13,0k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2674
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

1
voti

[29] Re: Rifasamento fisso trasformatore

Messaggioda Foto Utentefpalone » 22 set 2018, 20:00

Vale anche la pena ricordare che con i moderni lamierini, il cui uso è di fatto necessario per il rispetto della normativa ecodesign, la corrente di magnetizzazione di un trafsormatore MT/BT è circa lo 0.5% della nominale; stiamo parlando veramente di una potenza reattiva bassissima, paragonabile all'errore di misura della catena di misura.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
11,9k 5 7 10
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2309
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

1
voti

[30] Re: Rifasamento fisso trasformatore

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 22 set 2018, 20:53

Vale anche la pena ricordare che con i moderni lamierini, il cui uso è di fatto necessario per il rispetto della normativa ecodesign, la corrente di magnetizzazione di un trafsormatore MT/BT è circa lo 0.5% della nominale

Ho visto macchine definite "a bassissime perdite" con corrente magnetizzante dello 0,1% la nominale.
Qualche anno fa poteva essere un problema anche la potenza reattiva necessaria a magnetizzare la macchina, ma, vista la direzione in cui si sta andando direi non più.

Attenzione che, oltre alla potenza reattiva visibile in BT, occorre rifasare anche la componente 3Xcc*I^2 dovuta alle reattanze di dispersione...
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.862 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1530
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti