Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Linee di trasmissione e tensione

Telefonia, radio, TV, internet, reti locali...comandi a distanza

Moderatori: Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteMassimoB, Foto Utentejordan20

3
voti

[11] Re: Linee di trasmissione e tensione

Messaggioda Foto Utenteafz » 6 apr 2013, 20:38

Ciao!
Un libro potrebbe essere "Campi e onde nell'elettronica per le comunicazioni" di Ramo, Whinnery e Van Duzer.
Ti lascio il link con l'indice del libro:
http://www.francoangeli.it/Ricerca/Scheda_libro.aspx?ID=2711&Tipo=Libro&titolo=Campi+e+onde+nell+elettronica+per+le+comunicazioni+
La versione inglese si intitola "Fields and Waves in Communication Electronics".
Avatar utente
Foto Utenteafz
1.765 1 3 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 375
Iscritto il: 24 dic 2011, 11:02
Località: Provincia di Pavia

0
voti

[12] Re: Linee di trasmissione e tensione

Messaggioda Foto Utenteslashino » 7 apr 2013, 16:02

Grazie mille :D
Avatar utente
Foto Utenteslashino
378 2 5 7
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 528
Iscritto il: 15 mag 2012, 17:15

1
voti

[13] Re: Linee di trasmissione e tensione

Messaggioda Foto Utentesnaffo » 7 apr 2013, 18:19

slashino ha scritto:In pratica, facendo riferimento alla tensione, perché V(z,t) e non più V(t) in seguito alle considerazioni fatte prima sulla lunghezza d'onda?


In questo caso essendo una guida d'onda analizzi la linea tramite l'elettrotecnica lineare passi ad un modello a costanti distribuite.

Il passare a questo modello in sostanza deriva dal modello TEM Wave(Transverse Electro-Magnetic) che è quello ad esempio necessario per ricavarsi l'impedenza caratteristica del vuoto (se lo applichi alle linee ecco che arrivi a trovare l'impedenza caratteristica).
Ti consiglio questo articolo al riguardo: http://www.ece.mcmaster.ca/faculty/bakr ... theory.pdf

Qualitativamente invece da parte mia invece, per come l'avevo studiata ti posso dire che se te prendi il campo elettrico e il campo magnetico, che sono tra di loro ortogonali e ne analizzi la propagazione lungo una direzione dello spazio tramite equazioni vettoriali che diventano scalari (ipotesi onde delle onde piane, credo), ricavi una relazione del tipo:

\overrightarrow{E}=Z_0*\overrightarrow{H} \quad Z_0=\sqrt{\frac{\mu}{\epsilon}}

Dove \mu ed \epsilon sono rispettivamente permeabilità magnetica e permeabilità elettrica (queste dipenderanno dalla velocità di propagazione dell'onda nel mezzo!)e Z_0 l'impedenza caratteristica del mezzo trasmissivo, Per la relazione sopra il potenziale V dipende anche da z, poiché il campo elettrico è proporzionale al campo magnetico appunto tramite l'impedenza caratteristica del mezzo.

Spero di aver centrato la risposta. O_/
Avatar utente
Foto Utentesnaffo
185 1 5
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 17 mar 2013, 19:16

0
voti

[14] Re: Linee di trasmissione e tensione

Messaggioda Foto Utenteslashino » 8 apr 2013, 19:23

Inanzitutto grazie a tutti. Sto facendo pian piano chiarezza, ma mi sono reso conto che " il tassello mancante " nel discorso è il seguente: io non so in che modo fisicamente il potenziale si propaga. Supponiamo che io porti un'estremità di un filo lungo 1000Km ad un certo potenziale V rispetto al terreno, in che modo ( qualitativamente e quantitativamente ) il potenziale raggiunge l'altro capo del filo? Sto parlando di ciò che avviene fisicamente dentro e fuori il filo....
Ringrazio già chi mi saprà rispondere :)
Avatar utente
Foto Utenteslashino
378 2 5 7
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 528
Iscritto il: 15 mag 2012, 17:15

0
voti

[15] Re: Linee di trasmissione e tensione

Messaggioda Foto Utentesnaffo » 8 apr 2013, 22:31

Questo per ora è il meglio che trovo, pagina 22.

Tenendo presente che la corrente ha lo stesso andamento ed è in quadratura di fase con la tensione.

EDIT: http://www.fermi.mo.it/~loar/mysito/Dow ... one-01.pdf
Ultima modifica di Foto Utentesnaffo il 8 apr 2013, 22:34, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utentesnaffo
185 1 5
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 17 mar 2013, 19:16

0
voti

[16] Re: Linee di trasmissione e tensione

Messaggioda Foto Utenteslashino » 8 apr 2013, 22:32

Forse hai dimenticato di mettere il link :)
Avatar utente
Foto Utenteslashino
378 2 5 7
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 528
Iscritto il: 15 mag 2012, 17:15

2
voti

[17] Re: Linee di trasmissione e tensione

Messaggioda Foto UtenteStefanoSunda » 8 apr 2013, 22:55

slashino ha scritto:Sto facendo pian piano chiarezza, ma mi sono reso conto che " il tassello mancante " nel discorso è il seguente: io non so in che modo fisicamente il potenziale si propaga. Supponiamo che io porti un'estremità di un filo lungo 1000Km ad un certo potenziale V rispetto al terreno, in che modo ( qualitativamente e quantitativamente ) il potenziale raggiunge l'altro capo del filo? Sto parlando di ciò che avviene fisicamente dentro e fuori il filo....
Ringrazio già chi mi saprà rispondere :)

Per trasportare energia da una sorgente a un carico utilizzatore sono appunto usate le linee di trasmissione. Esse possono essere realizzate nei tipi più svariati, secondo le applicazioni particolari e la frequenza che le interessa. La loro lunghezza può essere pari a una frazione della lunghezza d’onda del segnale che trasportano, come nel caso delle linee di distribuzione dell’energia elettrica a 50 Hz (per cui la lunghezza d’onda è di 6.000 km), o viceversa può essere pari ad un numero enorme di lunghezze d’onde, come nel caso delle linee di trasmissione per radar, che possono operare fino a 30.000 MHz (e quindi con una lunghezza d’onda di 1 cm) e oltre; esistono naturalmente anche tutti i casi intermedi.
Alle frequenze di lavoro più basse, linee convenzionali a conduttore unico sono di uso comune; per esse quindi valgono ancora i normali concetti di corrente che scorre entro un filo e di differenza di potenziale che si localizza fra conduttori.
Immaginiamo, a titolo di esempio, due conduttori paralleli che collegano un generatore a un carico, un tipo di linea cioè che già abbiamo esaminato. La tensione impressa dal generatore al suo estremo in un certo istante non raggiunge l’altro estremo nello stesso istante, ma, poiché viaggia entro la linea a velocità finita, raggiungerà il carico leggermente più tardi. Tutto ciò può essere spiegato dall’azione combinata dei campi elettrico e magnetico, che vengono guidati, per mezzo dei conduttori, dal generatore al carico; si può però analizzare più facilmente ragionando in termini di capacità ed induttanze distribuite dei fili. La velocità di propagazione dipende dal materiale che circonda i fili conduttori, poiché in esso che si manifestano i campi elettrico e magnetico. Nel caso di linee isolate in aria, la velocità è circa uguale a quella della luce nello spazio libero; è invece leggermente più bassa se il dielettrico usato per sostenere e isolare i due conduttori è solido. Quando la tensione de generatore varia nel tempo con andamento sinusoidale, la distanza che un’onda percorre in un ciclo è uguale alla lunghezza d’onda, secondo la relazione:
\[\lambda =velocita.periodo
 \]
\[\lambda \frac{v}{f}\]
Dove appunto f è la frequenza del segnale generato dalla sorgente. L’intervallo di tempo che intercorre fra la partenza e l’arrivo del segnale lungo la linea di trasmissione è importante specie quando la linea è tanto lunga o la frequenza tanto alta che sia richiesta una apprezzabile percentuale de ciclo affinché l’onda percorra tutta la lunghezza della linea.
In pratica quindi, quando la lunghezza dei conduttori percorsi da corrente alternata è paragonabile ad almeno un quarto di lunghezza d’onda, tali conduttori vengono trattati come linee di trasmissione; in altre parole si può dire che l’uso principale delle linee di trasmissione è quello di trasportare potenza (in corrente alternata) fra punti le cui distanze non sono affatto trascurabili rispetto al quarto di lunghezza d’onda.
Avatar utente
Foto UtenteStefanoSunda
2.208 3 6 10
Master
Master
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: 16 set 2010, 19:29

1
voti

[18] Re: Linee di trasmissione e tensione

Messaggioda Foto Utenteslashino » 9 apr 2013, 21:34

Scusami per il ritardo, grazie mille per la risposta!
Voglio riflettere e leggere qualcosa in giro in questi giorni, ma ho fatto "un grande passo in avanti " :)
Grazie ancora
Avatar utente
Foto Utenteslashino
378 2 5 7
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 528
Iscritto il: 15 mag 2012, 17:15

Precedente

Torna a Telecomunicazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti