Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Limitatore di giri motore

Allestimenti, motori, impianti elettrici ed elettronici sulle automobili
0
voti

[1] Limitatore di giri motore

Messaggioda Foto UtenteIClou » 6 lug 2013, 16:33

salve, è da un po' di tempo che sto cercando un limitatore di giri per motori 4t ma purtroppo non si trovano molto facilmente, poiché le auto moderne hanno tutto nella centralina per quelle che ne sono provviste, mentre a me servirebbe per un motore di una 126 poco elaborato :D ...allora avevo pensato di farlo da me usando lo schema per l'indicatore di cambiata, di cui ho trovato un paio di schemi come questo

l'idea mia è di usare questo schema e al posto del led che si accende al numero di giri impostato, metterci qualcosa che stacchi la bobina dell'auto come un relè o altro....
secondo voi è fattibile come cosa? rischio di mandare fuorigiri il motore ? consigli su qualche altro componente aggiuntivo ?
grazie
Ultima modifica di Foto UtenteCandy il 7 lug 2013, 20:14, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: Tolta immagine lenzuolo, da server esterno.
Avatar utente
Foto UtenteIClou
1 4
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 10 lug 2012, 16:09

0
voti

[2] Re: limitatore di giri motore

Messaggioda Foto UtenteIClou » 6 lug 2013, 16:34

metto il link dello schema perché l'immagine è troppo grande
Avatar utente
Foto UtenteIClou
1 4
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 10 lug 2012, 16:09

0
voti

[3] Re: limitatore di giri motore

Messaggioda Foto Utentemrc » 6 lug 2013, 16:40

Ciao Foto UtenteIClou.

IClou ha scritto:...metto il link dello schema perché l'immagine è troppo grande...

Come è riportato nelle regole del forum dovresti disegnare ed allegare, ad un post, il disegno dello schema elettrico eseguito con FIDOCADJ.
Non è consigliabile l' uso di server esterni.
Avatar utente
Foto Utentemrc
10,1k 5 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3871
Iscritto il: 16 apr 2009, 9:32

0
voti

[4] Re: limitatore di giri motore

Messaggioda Foto Utentemichper1 » 6 lug 2013, 16:43

Iniziamo con questo.
Letture consigliate e da mettere in pratica:
Regole de Forum;
Guida a FidoCadJ.
:ok:
Avatar utente
Foto Utentemichper1
190 1 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 114
Iscritto il: 19 mar 2013, 22:12
Località: Türin

1
voti

[5] Re: limitatore di giri motore

Messaggioda Foto UtenteIClou » 6 lug 2013, 18:17

si scusare dell'ignoranza, grazie per le letture consigliate, detto questo ecco lo schema fatto con fidocad spero non sia troppo rozzo XD

dato lo schema, al posto del LED dovrebbe andare qualcosa che stacchi la bobina come ad esempio un relè ?
confido nei vostri consigli e correzioni :)
Avatar utente
Foto UtenteIClou
1 4
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 10 lug 2012, 16:09

1
voti

[6] Re: limitatore di giri motore

Messaggioda Foto UtenteCandy » 7 lug 2013, 0:11

Quello che vuoi fare è abbastanza complesso e non immediato da realizzare. Anni fai progettai, solo sulla carta, un simile oggetto, aiutato da un elaboratore di auto.
Immagino, perché tu non lo dici, che la 126 avesse/abbia, un sistema di accensione a candele con un qualche sistema simile allo spinterogeno, magari più moderno. Perché altrimenti tutto il mio discorso non serve a nulla.

In linea di massima la limitazione andrebbe fatta si togliendo corrente alle candele, ma in modo controllato: solo ad alcune e solo ogni tanto. Altrimenti, in prima battuta, l'effetto risultante col tuo sistema sarebbe di una macchina inutilizzabile.
Se invece la tua macchina è dotata di acceleratore elettronico, tutto il ragionamento non serve a nulla.

1) Il tuo sistema deve essere in grado di rilevare la fase delle scintilla, questo per poi permetterti di gestire l'istante di apertura del circuito alla candela voluta;
2) il sistema dovrà essere minimamente logico, per poter decidere a quante, ed a quali candele torglie temporaneamente alimentazione, alternandole e limitando la potenza motore, non soffocandola. Ossia a dire, togliere solo un impulso ogni tanto, non tutti e magari per lungo tempo.
3) Lavorando bene sul punto 1 precedente, puoi pemetterti di usare dei normali transistor come interruttori, facendoli aprire e chiudere quando non c'è corrente sul primario della bobina. Se non usi un sistema logico, corri anche il rischio di far commutare i transistor quando c'è corrente nei circuiti, aggravandone la scelta e complicando parecchio il circuito di potenza.

Come dicevo, il mio progetto si è limitato ad uno studio sulla carta. Poi non mi sono avventurato nella scrittura del firmware. Infatti la mia vecchia macchina a spinterogeno è andata in soffitta e le auto moderne hanno complessi ed elaborati sistemi di controllo della valvola a farfalla e del numero di giri e, se tutto non gli torna, si arrabbiano e ti lasciano pure a piedi.

Mettere in piedi, provare e tarare bene in simile oggetto, non è immediato, soprattutto dovendo fare cercando anche di beffare l'elettronica già esistente.
Avatar utente
Foto UtenteCandy
32,4k 7 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 10132
Iscritto il: 14 giu 2010, 22:54

3
voti

[7] Re: limitatore di giri motore

Messaggioda Foto Utentebabbucciodonosor » 7 lug 2013, 7:47

Limitare il numero di giri intervenendo casualmente sulle candele di un bicilindrico nato a spinterogeno come quello della 126 e con due soli supporti di banco per giunta piuttosto lontani, per di più piazzati su una fusione di alluminio risicata, significa massacrare in breve le bronzine di banco. In genere si interviene sull'anticipo e poi togliendo l'alimentazione agli iniettori, questo perché a motore caldo la benzina che entra dentro potrebbe detonare ugualmente e quando non deve, ma qui niente iniettori. Una volta le 126 e le 500 si modificavano piazzando le canne e i pistoni della Vw Maggiolino, il sistema era sicuro e robusto. Per aver bisogno di un limitatore di giri significa che il motorino della 126 l'hai pompato un bel po' e temi sfarfallamento valvole, tra l'altro mi ricordo che le tige dei bicilindrici Fiat ad alto regime tendevano a piegarsi, le hai rinforzate? Intervenire sull'anticipo qui significa creare un marchingegno dal funzionamento aleatorio e lento che faccia ruotare tutto lo spinterogeno. Tra l'altro non mi sembra neanche che lo spinterogeno del 126 abbia il polmoncino di anticipo pneumatico, almeno potevi intervenire su quello.
Ceterum censeo Cartagho delendam esse
Avatar utente
Foto Utentebabbucciodonosor
7.917 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: 9 mar 2008, 17:47

0
voti

[8] Re: limitatore di giri motore

Messaggioda Foto UtenteIClou » 7 lug 2013, 19:31

mi spiace di non aver specificato il sistema di accensione, che è formato dallo spinterogeno e dalla bobina originale, che manda l'alta tensione allo spinterogeno il quale apre e chiude le punte per mandare la scintilla alle candele
1) Il tuo sistema deve essere in grado di rilevare la fase delle scintilla, questo per poi permetterti di gestire l'istante di apertura del circuito alla candela voluta

la scintilla avviene in contemporanea essendo un bicilindrico i due pistoni effettuano il ciclo insieme quindi se si vuole togliere l'alimentazione ad una sola bisogna intervenire sul lato AT.
Per aver bisogno di un limitatore di giri significa che il motorino della 126 l'hai pompato un bel po'

affatto il motore ha solamente un albero a camme semi-corsa, valvole maggiorate sia aspirazione che scarico, condotto d'aspirazione leggermente maggiorato, con collettore doppio corpo e carburatore anch'esso doppio corpo da 40mm, ed uno scarico sempre semi-corsa...alesaggio, corsa, albero motore e bielle sono originali...
a queste piccole elaborazioni poi c'è da aggiungere la bobina della panda 750 che sostituisce l'originale ed elimina la calotta dello spinterogeno così il flusso di corrente da interrompere è quello che va in quest'ultima, il limitatore di giri mi serve principalmente quando il motore è messo in moto sugli scanni mentre lo userei poco quando esso è sull'auto, in modo da testare la potenza, poi appena sento il rumore del limit. per 3-5 sec., lascio il gas evitando che picchi continuamente senza effettuare la combustione, lo vorrei far arrivare ad un massimo di 9000 giri senza superare tale numero altrimenti distruggerei tutto.
puoi pemetterti di usare dei normali transistor come interruttori

Mi piace l'idea di usare dei transistor come interruttori ma in che modo si possono inserire nel circuito sopra disegnato, sono bravo in elettronica ma non così tanto da saper realizzare certe cose. si potrebbe usare anche un circuito che crea degli impulsi e li manda al transistor in modo da avere un tempo on-off basso ?
Avatar utente
Foto UtenteIClou
1 4
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 10 lug 2012, 16:09

2
voti

[9] Re: limitatore di giri motore

Messaggioda Foto Utentebabbucciodonosor » 7 lug 2013, 20:07

Se per te passare dai 4800 giri del motore originale ai 9000 dichiarati è pompare un pochino :mrgreen: Fai scoccare la scintilla contemporaneamente sui due cilindri il che significa interrompere l'alta, non so ce ci sia in giro qualcosa che interrompa i 15.000/20.000 volt, sempre che non siano di più, senza schiattare dopo pochi minuti di funzionamento. Nei sistemi a scintilla doppia non ho mai sentito di una interruzione selettiva sulla alta tensione, si interviene diversamente, occorrerebbe vedere se in giro si trova qualche schema usato dalle Ducati , magari loro hanno sviluppato un sistema del genere, anche se per quel che so io intervengono sull'anticipo e sull'iniezione, che tu non hai.
Ceterum censeo Cartagho delendam esse
Avatar utente
Foto Utentebabbucciodonosor
7.917 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1508
Iscritto il: 9 mar 2008, 17:47

0
voti

[10] Re: Limitatore di giri motore

Messaggioda Foto UtenteIClou » 7 lug 2013, 21:00

la mia intenzione non è assolutamente interrompere l'alta tensione, forse hai capito male, ho detto se vuoi interrompere solo una devi intervenire la, perché le scintille sono in contemporanea, ma la mia intenzione è quella di interrompere il flusso di corrente che va al primario della bobina cioè quello in bassa tensione ovvero i 12V.

beh modifiche radicali non c'è ne sono l'albero a camme ti fa passare dai 4800 ai 9000 giri, la cilindrata è sempre quella 650cc, fidati ci sono motori ancora più forti il mio è poco elaborato, anzi il tanto che basta :cool:

tornando al limitatore, come ho detto l'intervento deve essere fatto dal lato di bassa tensione in particolare io avevo pensato di staccare il terminale negativo della bobina, dato che se stacco il positivo
il motore si spegne(già provato).
Credo di aver detto tutto manca solo la piccola parte elettronica che comanda l'interruzione mi affido a voi :mrgreen:
Avatar utente
Foto UtenteIClou
1 4
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 10 lug 2012, 16:09

Prossimo

Torna a Autovetture, motori endotermici ed elettronica relativa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti