Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dimensionamento Differenziali e Magnetotermici CEI 64-8

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Dimensionamento Differenziali e Magnetotermici CEI 64-8

Messaggioda Foto Utenterossofase » 9 set 2013, 11:33

Ciao.
Scusate, forse la domanda un po' banale...
Ma leggendo la nuova normativa CEI 64-8 (in caso di appartamento compreso tra i 75 e i 125 mq - livello 1) l'impianto va già dimensionato per una erogazione di 6 kW.
In questo modo, utilizzandolo attualmente a 3 kW, in caso di un sovraccarico, tutte le volte scatterebbe il magnetotermico sul contatore enel e nessuno nel mio quadro centralino.
Questo perché il generale va dimensionato per una corrente massima di 32A...
Per impianti a 3 kW non sarebbe più comodo avere in casa un generale da 16A in modo da non dover andare "in cantina" tutte le volte...e sostituirlo con un 32A in caso di incremento di erogazione a 6 kW.
E' corretto o possibile ? grazie!
Avatar utente
Foto Utenterossofase
10 3
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 8 set 2013, 21:48

0
voti

[2] Re: Dimensionamento Differenziali e Magnetotermici CEI 64-8

Messaggioda Foto Utenterosino » 9 set 2013, 11:43

Il discorso non fa una piega; tuttavia dubito che anche il 16A ti salvi da questo inconveniente.
Piuttosto un impianto dimensionato a 6 kW ma con protezione generale da 16A può essere considerato a norma?
p.s.
Li ho visti in rete e mi fanno un po' paura ma esistono anche dei dispositivi di riamo per il contatore
La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia.
Hermann Hesse - Siddharta
Avatar utente
Foto Utenterosino
3.566 2 7 11
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1954
Iscritto il: 11 gen 2010, 13:18
Località: Treviso (TV)

0
voti

[3] Re: Dimensionamento Differenziali e Magnetotermici CEI 64-8

Messaggioda Foto Utente6367 » 9 set 2013, 13:09

Il discorso non fa una piega; tuttavia dubito che anche il 16A ti salvi da questo inconveniente.


Esatto, Casomai un 13A anche se non sarebbe una soluzione ottimale.


Li ho visti in rete e mi fanno un po' paura ma esistono anche dei dispositivi di riamo per il contatore


Anche a Enel non piacciono.

Da qualche tempo sono in commercio dispositivi che dovrebbero consentire il riarmo automatico di interruttori/ limitatori o sezionatori dei contatori, in caso di distacco. Spesso le ditte costruttrici e i rivenditori di tali dispositivi affermano che sono omologati o approvati da Enel.
Non e' cosi': la nostra societa' non ha mai autorizzato la collocazione di tali dispositivi e diffida i costruttori e i rivenditori sia dal commercializzare queste apparecchiature, che alterano la regolare installazione dei contatori e possono procurare danni, sia dall'usare impropriamente il nome di Enel per rassicurare i clienti sul funzionamento, la qualita' e lo standard di sicurezza di questi congegni.
E' bene ricordare che quando un contatore 'si distacca', o l'impianto alimentato assorbe potenza in sovraccarico (ad es. troppi elettrodomestici attivi contemporaneamente) oppure ha un guasto (ad es. un corto circuito). Riavviare automaticamente il contatore, cosi' come fanno questi dispositivi, senza aver risolto la causa del distacco, puo' provocare danni a persone o cose.
Per entrambi questi motivi i dispositivi che dovessero essere rinvenuti sui contatori Enel saranno immediatamente rimossi dal nostro personale e il cliente diffidato per manomissione.


http://www.enel.it/it-IT/reti/enel_distribuzione/
Avatar utente
Foto Utente6367
18,8k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6065
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[4] Re: Dimensionamento Differenziali e Magnetotermici CEI 64-8

Messaggioda Foto Utentekaleidos » 10 set 2013, 9:21

Buongiorno,
scusate se mi intrometto nella discussione ma leggendo le varie opinioni volevo segnalare un dispositivo che non permette il riarmo del contatore, ma avvisa l'eventuale superamento della soglia impostata e permette così di controllare i carichi prima che il contatore si stacchi.
Il dispositivo in questione si chiama Eco-Meter (http://www.eco-meter.it), col quale è possibile anche controllare i vari consumi mensili con un suo software.
Grazie a tutti.
Avatar utente
Foto Utentekaleidos
0 1
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 20 giu 2012, 9:39


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti